Cerca

Gioia del Colle, la forza del gruppo

Contro la Roma, la Nava Gioia del Volley (A2 maschile di pallavolo) è stata protagonista ancora una volta di una prestazione impeccabile. Un risultato (3-1) che la dice lunga sul periodo positivo che la squadra sta vivendo, nonostante fosse decimata dai malanni vari
Gioia del Colle, la forza del gruppo
La Nava Gioia del Colle (A2 di pallavolo maschile)GIOIA DEL COLLE - Domenica contro la Roma la Nava Gioia del Volley (A2 maschile di pallavolo) è stata protagonista ancora una volta di una prestazione impeccabile. Un risultato (3-1) che la dice lunga sul periodo positivo che la squadra del presidente Antresini sta vivendo, soprattutto alla luce delle numerose difficoltà che non stanno mancando.

Domenica infatti, il sestetto gioiese era letteralmente decimato dai malanni vari che hanno costretto il mister argentino a schierare in campo una squadra rimaneggiata con Niero al posto del titolare De Giorgi in regia, Manassero in sostituzione di Rigoni e Nuzzo ancora in campo per l’infortunato Dias. Tuttavia, e il risultato lo dimostra, il sestetto non ha per nulla fatto rimpiangere le assenze. Lodevole la prestazione di Niero, da ammirare la grinta di Nuzzo nonostante una infiammazione del tendine di Achille, ottimo Manassero.

Nel dopo partita Cannestracci ha elogiato i suoi ragazzi svelando quello che è il segreto principale della Nava Gioia del Volley e dei suoi successi. «La mia più grande soddisfazione è il gruppo. Loro rispettano il mio lavoro e io ho grande rispetto della loro voglia di scendere in campo e dare il massimo, sempre. Sono dei veri pallavolisti dotati di grande intelligenza e carattere. Indossano una maglia e la onorano ogni partita, dall’inizio alla fine. E’ questa la marcia in più che abbiamo. Anche contro la Roma, nonostante una formazione rimaneggiata, abbiamo dato il massimo credendoci nel risultato. Mi piace lavorare con loro e le soddisfazioni sono tante».

Anche Giovanni Polidori, tra i principali protagonisti di questo magico momento, elogia i suoi compagni: «Siamo una grande squadra, dopo il secondo posto in Tim Cup si aveva paura per un calo psicologico, un naturale rilassamento, e invece questo non è accaduto. Giochiamo con il cuore e con un forte attaccamento ai colori dando il massimo. Lo dobbiamo al Presidente, alla Società tutta e ai tifosi gioiesi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400