Cerca

Francavilla-Brindisi, che attesa per il deby!

Saranno sulla scena del «Giovanni Paolo II» domenica. Il Francavilla è reduce dalla sconfitta di Francavilla in Sinni. Di fronte a loro la capolista della serie D di calcio e indiscussa leader della stagione. Per batterla ci vogliono tanto sudore e cuore. Ammesso che basti
Francavilla-Brindisi, che attesa per il deby!
BRINDISI - I toni di un derby. Saranno sulla scena del «Giovanni Paolo II» tutti nessuno escluso, domenica, in occasione del confronto tra la formazione allenata da Mino Francioso e quella del Brindisi. Il confronto è atteso. Il Francavilla è reduce dalla sconfitta di Francavilla in Sinni. Per migliorare la classifica - allo stato bisognosa di punti - gli uomini di Francioso devono tirar fuori la migliore prestazione della stagione.

Di fronte a loro la capolista e l’indiscussa leader della stagione. Per batterla ci vogliono tanto sudore e cuore. Insomma, come si dice, giocare la partita della vita. Il Brindisi si aspetta... una simile accoglienza. Lo stadio francavillese, come del resto per le altre gare, sarà al gran completo e tiferà oltre ogni entusiasmo. Una situazione alla quale, tuttavia, il Brindisi è abituato. I biancazzurri sanno come gestirla dal versante emotivo.

In più, T rincher a e compagni sono determinati a non interrompere il percorso che li ha portati ad essere la squadra da battere del girone. Il Brindisi ha un obiettivo dichiarato alla vigilia del campionato: saltare nella Seconda divisione. Per raggiungerlo ha allestito una formazione di alto tasso tecnico. Lo si deduce anche dal fatto che il Brindisi, insieme con la Lucchese, nel girone E, è l’unica squadra ad aver perso una partita su ventuno giocate sinora. Un marchio di qualità che segna una strategia, allo stato, vincente.

Sulle panchine ci sono due tecnici che sono stati giocatori in serie A. Francioso e S i l va sanno come si gioca in ciascuno dei campionati italiani. U n’esperienza vasta. E da allenatori hanno fatto bene. Entrambi vantano promozioni. Silva dispone di un organico di tutto rispetto, forse degno delle parti alte della Seconda categoria. Di categoria e piuttosto valido quello di Francioso. Questo stando ai numeri della classifica.

Ma domenica in novanta minuti di derby può accadere di tutto. Per questo Silva chiede ai suoi grande attenzione e resa massima. Il confronto non si presenta facile. Ma tra i biancazzurri c’è fiducia. Hanno risolto a loro favore quasi tutte le partite giocate. Trovando ad ogni occasione le migliori soluzioni per assicurarsi i tre punti in palio. Persino su terreni, come quello del «Fanuzzi», al limite della praticabilità. Domenica, il compito dei giocatori brindisini dovrebbe essere reso meno complicato proprio dal fondo sintetico dello stadio francavillese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400