Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 20:27

CALCIO / Il Bari mette la sesta e prende il treno per la serie A

Nella ventitreesima giornata della serie B, i biancorossi battono in casa 2-1 il Frosinone ribaltando la rete di Cavalli (50') con Lanzafame (52') e Caputo (82'). Sesta vittoria di fila (mai successo). Torna il trenino della felicità per festeggiare il gol. Pugliesi in testa alla classifica con quattro punti di vantaggio sulle seconde
• Diamoutene dal Lecce alla Roma
• Beretta (Lecce): «Lotta aperta»
CALCIO / Il Bari mette la sesta e prende il treno per la serie A
Il trenino del Bari dopo il 2-1 al FrosinoneBARI-FROSINONE 2-1 (0-0 nel primo tempo)

Bari (4-4-2): Gillet, Bianco, Esposito, Masiello A., Parisi, Rivas (31' st Kutuzov), Donda, Gazzi, Lanzafame (23' st Kamata), Barreto, Caputo (40' st De Vezze). (12 Feola, 13 Ranocchia, 33 Bonomi, 86 Doumbia). All. Conte.
Frosinone (3-4-3): Frattali, Guidi, Scarlato, Nocentini, Antonazzo, Rajcic (34' st Perra), Biso, Cariello (23' st Bocchetti), Eder, Dedic, Cavalli (24' st Tavares). (1 Sicignano, 23 Giubilato, 18 Lucenti, 14 Di Roberto). All. Braglia.
Arbitro: Pinzani di Empoli
Reti: nel st 5' Cavalli, 7' Lanzafame, 37' Caputo
Angoli: 4-3 per il Bari
Recupero: 1' e 4'
Ammoniti: Scarlato e Parisi per proteste, Dedic e Nocentini per gioco scorretto, Barreto per simulazione, Frattali per comportamento antiregolamentare.
Spettatori: 15.423.
Bari Frosinone
BARI – Il Bari dei giovani inanella un nuovo record e rinsalda il proprio primato in classifica. Con due perle di Lanzafame e Caputo, bomberini classe 1987, ribalta il risultato dopo il vantaggio del Frosinone (rete dell’ex Cavalli) e iscrive l’undici di Conte negli almanacchi per la serie di sei vittorie consecutive, la prima nella centenaria storia biancorossa.

La sfida è tra due formazioni che giocano un calcio offensivo, tra il 4-4-2 estremo di Conte e il 3-4-3 di Braglia, tra le rapide combinazioni di Lanzafame con Barreto e gli affondi in velocità di Eder e Dedic. I pugliesi hanno in Donda un direttore d’orchestra in grado di lanciare di prima le due punte, con i cursori sulle fasce pronti rendere avvolgente la manovra.

I ritmi sono elevati, e la diga centrale dei ciociari, formata da Biso e Rajcic, fronteggia la supremazia territoriale degli avversari con un pressing sfrenato. Nella prima frazione, alla mezz'ora Caputo da pochi passi devia a lato un assist di Donda, mentre nel finale del tempo l’arbitro Pinzani annulla una rete di Rivas (lanciato da Barreto) per un fuorigioco inesistente.

Nella ripresa il Bari attacca con sempre maggiore intensità, ma è il Frosinone a passare in vantaggio con Cavalli, rapido nel concretizzare di testa un cross di Cariello. Gazzi e compagni non si scompongono ed al primo capovolgimento di fronte pareggiano i conti con un bomba di Lanzafame, liberato al tiro da uno straordinario Barreto (l'ex juventino non segnava dal lontano 9 aprile scorso).

Spinto dal calore dei 15.000 del San Nicola, il Bari potrebbe raddoppiare al 20', sempre con Lanzafame, ma il suo sinistro termina di poco a lato. Al 37' il gol partita di Caputo, con un tiro dalla traiettoria rocambolesca (per una deviazione di Scarlato) che inganna Frattali: Ciccio-gol festeggia mimando con i compagni la coreografia del "trenino" davanti alla curva nord. Nel finale c'è spazio per le proteste del Frosinone, dopo un contatto falloso in area tra Eder e Masiello nel recupero.

CONTE: «SPRIZZO GIOIA DA TUTTI I PORI» - «Sprizzo gioia da tutti i pori e sono orgoglioso di allenare questo gruppo. Siamo entrati nella storia di questo club con le sei vittorie di fila, e i miei giocatori, insieme allo staff tecnico, sono stati artefici di questo grande risultato». Il tecnico del Bari Antonio Conte è molto soddisfatto della vittoria.

L'unica nota polemica è nei confronti del tecnico frosinate Braglia: «Io sono abituato a fare i complimenti agli allenatori avversari quando giocano una grande partita, e mi piacerebbe che anche loro li facessero al Bari quando ce li meritiamo. Il Frosinone è venuto qui per giocarsi la partita e noi li abbiamo messi nell’angolo, costringendoli a difendersi con sette giocatori».

L'unico appunto alla squadra riguarda la poca concretezza in attacco: «Costruiamo nove occasioni da rete per segnarne una o due, ci vuole maggiore cinismo sotto porta». Infine, l’ultima battuta sul premio della società alla squadra per il record storico delle sei vittorie di fila: «Per me i ragazzi – conclude il tecnico dei pugliesi – meritano un premio, una gratificazione per il grande lavoro realizzato finora. Il presidente ha un pò il braccino... E noi vogliamo continuare a vincere... Quindi aspettiamo un acconto...».
la curva del Bari in festa
MATARRESE: «FELICE, MA CI SARA' DA SOFFRIRE» - «Tutti aspettano al varco la capolista. Oggi sono felice, ma ci sarà da soffrire», questo è il commento del presidente del Bari Vincenzo Matarrese al termine della gara vittoriosa con il Frosinone. «Il mercato? Se ci saranno opportunità di migliorare l'organico – prosegue – il d.s. Perinetti non si tirerà indietro. C'è in ogni caso da sistemare qualche nostro giocatore».
Infine una battuta sul pubblico caloroso del San Nicola. «I tifosi ci devono sostenere, perchè stando uniti – conclude – si può continuare a sognare. È una situazione che mi ricorda squadre del passato. E alla fine centrammo l'obbiettivo...».

Risultati della 23ª giornata del campionato di calcio di serie B

Ad Ascoli Piceno: Ascoli-Ancona 2-0
Ad Avellino: Avellino-Triestina 1-2
A Bari: Bari-Frosinone 2-1
Ad Empoli: Empoli-Vicenza 2-0
Modena-Rimini (sospesa ieri per nebbia e rinviata)
A Parma: Parma-Albinoleffe 3-1
A Piacenza: Piacenza-Grosseto 2-3
A Pisa: Pisa-Sassuolo 0-0
A Salerno: Salernitana-Cittadella 1-2
A Treviso: Treviso-Brescia 3-2
Mantova-Livorno si giocherà lunedì prossimo alle 21

La classifica (squadra, punti, partite giocate, vinte, pareggiate, perse, gol fatti, gol subiti)

Bari 43 23 12 7 4 27 19
Livorno (-) 39 22 9 12 1 28 14
Brescia 39 23 11 6 6 29 22
Sassuolo 38 23 10 8 5 33 21
Parma 38 23 9 11 3 28 18
Grosseto 38 23 11 5 7 39 35
Empoli 36 23 10 6 7 28 24
Triestina 35 23 9 8 6 30 24
Vicenza 32 23 8 8 7 28 17
Albinoleffe 30 23 7 9 7 22 24
Rimini (-) 30 22 8 6 8 26 28
Ancona 29 23 8 5 10 30 29
Mantova (-) 29 22 7 8 7 22 22
Pisa 27 23 7 6 10 28 36
Frosinone 26 23 6 8 9 26 31
Cittadella 25 23 5 10 8 21 24
Piacenza 25 23 6 7 10 22 28
Salernitana 23 23 6 5 12 21 32
Treviso (**) 21 23 5 10 8 23 29
Ascoli (**) 20 23 6 6 11 16 26
Avellino (*) 20 23 4 10 9 21 32
Modena (-) 16 22 3 7 12 25 38
(*): due punti di penalità
(**): quattro punti di penalità 
(-): una gara in meno

La classifica cannonieri

13 RETI: Vantaggiato (3 rig) (Rimini).
12 RETI: Barreto (5 rig) (Bari).
10 RETI: Nassi (Ancona); Lodi (5 rig) (Empoli); C.Lucarelli (7 rig.) (Parma); Tavano (2 rig) (Livorno).
9 RETI: Mastronunzio (1 rig) (Ancona); Sansovini (3 rig) (Grosseto).
8 RETI: Caracciolo (3 rig) (Brescia); Pichlmann (1 rig) (Grosseto); Bruno (3 rig.) (Modena); Di Napoli (2 rig) (Salernitana); Zampagna (Sassuolo); Bjelanovic, Sgrigna (1 rig) (Vicenza).
7 RETI: Corona (1 rig) (Mantova); Noselli (Sassuolo).
6 RETI: Caputo (Bari); Iori (6 rig), Meggiorini (Cittadella); Dedic (3 rig), Eder (2 rig) (Frosinone); Diamanti (Livorno); Joelson (Pisa); Allegretti (Triestina).
5 RETI: ; Sforzini (3 Grosseto) (Avellino); Possanzini (1 rig) (Brescia); Godeas (Mantova); Biabiany (Modena); Salvetti (4 rig) (Sassuolo); Della Rocca (Triestina).
4 RETI: Carobbio, Ruopolo (Albinoleffe); Bonvissuto (Cittadella); Buscè, Pozzi, Vannucchi (Empoli); Cordova, Pellicori (2 Avellino) (Grosseto); Rossini (Livorno); Caridi (2 rig) (Mantova); Paloschi (Parma); Guzman, Moscardelli (1 rig) (Piacenza); Greco (2 rig), Gasparetto (Pisa); Docente (Rimini); Scaglia (Treviso).
3 RETI: Soncin (1 rig) (Ascoli); De Zerbi (1 rig) (Avellino); Savio, Zoboli (Brescia); Corvia (Empoli); Scarlato (Frosinone); Carparelli (Grosseto); Catellani (Modena); Genevier (3 rig) (Pisa); Ricchiuti (Rimini); Fava (2 rig), Scarpa (1 rig) (Salernitana); Pensalfini (Sassuolo); Musetti (Treviso); Antonelli Agomeri, Princivalli (1 rig), Tabbiani (Triestina).
2 RETI: Laner, Madonna (Albinoleffe); Mirmontes, Turati (Ancona); Belingheri, Bucchi (Ascoli); Koman, Pecorari, Pepe, Vaskò (Avellino); Colombo (Bari); Gorzegno (Brescia); Antonazzo, Biso, Cavalli, Santoruvo, Tavares (Frosinone); Freddi (Grosseto); Loviso, Pulzetti (Livorno); Candreva, Locatelli, Tarana (Mantova); De Oliveira (Modena); Paponi, Pisanu, Reginaldo (Parma); Anaclerio, Ferraro, Riccio, Rickler (Piacenza); Alvarez, Buzzegoli (1 rig) (Pisa); Ciarcià (Salernitana); Poli (Sassuolo); Beghetto, Bonucci, Zigoni (Treviso); Granoche (1 rig.), Minelli, Testini (Triestina); Bernardini (1 rig), Margiotta, Volta (Vicenza).
1 RETE: Caremi, Cissè, Ferrari, Gabionetta, Garlini, Gervasoni, Perico, Renzetti (Albinoleffe); De Falco, Langella, Siqueira, Rincon, Soddimo, Surraco, Vanigli (Ancona); Cani, Cioffi, Di Donato, Gaeta, Guberti, Luci, Nastos, Pesce (Ascoli); Ciotola, Di Cecco, Doudou, Mesbah, Szatmari (Avellino); Calli (1 rig.), Kamata, Lanzafame, Volpato (Bari); Baronio, Feczesin, Mareco, Rispoli, Szetela, Taddei, Zambelli, Zambrella (Brescia); Carteri, Ganci, Gorini, Manucci, Olivera (Cittadella); Coralli, Pasquato, Saudati (Empoli); Di Roberto (Frosinone); Abbruzzese, Consonni, Garofalo, Gessa, Lazzari, Mora, Valeri, Vitiello (Grosseto); A.Filippini, Loviso (Livorno); Passoni, Rizzi, Spinale (Mantova); Fantini, Gasparetto, Gemiti, Longo, Pinardi (1 rig), Troiano (Modena); Budel, Castellini, Leon, A.Lucarelli, Matteini, Morrone, Troest, Zenoni (Parma); Abbate, Aspas, Bianchi, Graffiedi, Nainggolan, Rantier (Piacenza); Braiati, Colombo, Degano, Greco, Job, Viviani (Pisa); Cipriani, La Camera, Pagano (1 rig.), Cipriani, Vitiello (Rimini); Gerardi, Kyriazis, Pestrin, Soligo, Tricarico (Salernitana); Andreolli, Erpen, Masucci, Pagani, Rea (Sassuolo); D’Aversa, Gissi, Guigou, Missiroli, Moro, Piovaccari, Quadrini, Scurto, Zaninelli (Treviso); Ardemagni, Cia, Cottafava, Figoli (1 rig.) (Triestina); Botta, Bottone, Capone, Di Cesare, Forestieri, Zanchi (Vicenza).
AUTORETI: Vitiello (Grosseto pro Albinoleffe); Iorio (Piacenza pro Treviso); A.Lucarelli (Parma pro Triestina); Abbate (Piacenza pro Avellino); Rickler (Piacenza pro Empoli); Pianu (Treviso pro Bari); Mezzano (Treviso pro Bari).

Il prossimo tunro (24ª giornata, 7 febbraio ore 16)

Ancona - Parma (06/2, ore 20.45)
Albinoleffe – Empoli
Brescia – Bari
Cittadella - Avellino (09/2, ore 20.45)
Frosinone – Salernitana
Grosseto - Sassuolo
Livorno – Piacenza
Modena - Pisa
Rimini - Treviso
Triestina – Ascoli
Vicenza – Mantova

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione