Cerca

Lunedì 23 Ottobre 2017 | 06:26

Dream Team Taranto, riecco la vittoria

A Porto Torres i ragazzi di coach L’Ingesso ritrovano successo, gioco e spettacolo nella serie A1 maschile di basket in carrozzina. Match a senso unico e chiuso con un vantaggio di 27 punti. Partita già chiusa all’intervallo lungo, chiuso 20-43. Passiwan MVP
Dream Team Taranto, riecco la vittoria
Il presidente e allenatore del Dream Team Taranto Egidio LTARANTO - Il Dream Team Comes è vivo più che mai. A Porto Torres, in un sol colpo, i ragazzi di coach Egidio L’Ingesso si mettono alle spalle le due sconfitte consecutive e ritrovano vittoria, gioco e spettacolo. A senso unico il match del Città Unite, con i pugliesi carichi di rabbia agonistica e padroni del campo sin dal primo quarto; bene Counts e Passiwan, ancora una volta autore di una prova da incorniciare (per il pivot tedesco 33 punti), ottima la prova complessiva della squadra, che con la vittoria odierna mantiene il primo posto in classifica. Ed in attesa della partita tutto sommato alla mano di sabato prossimo contro Sant’Elena, adesso aspetta i risultati degli altri campi.

La partita

Lo starting-five del Dream Team è Miceli, Latagliata, Passiwan, Counts, Dror; coach Fadda risponde con Stravinskas, Puggioni, Ali Reza, Gharibloo, Choudrhy. Le prime fasi del match sono equilibrate: ai tiri dal post medio di Passiwan, subito caldissimo, risponde Choudry (6-6). Al 6’ Taranto aumenta i giri: Counts inizia a penetrare con continuità sotto le plance, Passiwan non da tregua alla retina e Dror colpisce con il suo classico tiro a una mano; gli ionici prendono il primo vantaggio della partita ed il quarto si chiude 10-19. E’ nel secondo periodo che però arriva la scossa definitiva al match: Counts è scatenato e buca a ripetizione la difesa sarda, Dror sfrutta alla perfezione i miss-match ed il Dream vola a +15 (14-31). I padroni di casa si aggrappano al talento di Choudrhy e Gharibloo ma Taranto è in trance agonistica: Passiwan e Counts sono imprendibili e regalano il massimo vantaggio agli ospiti (20-43): all’intervallo lungo la partita è già segnata.

Nel terzo quarto coach L’Ingesso parte con le rotazioni: Mazzi e Di Bennardo sostituiscono Latagliata e Dror. Il play americano ed il capitano rossoblù incidono subito sul punteggio e danno maggior consistenza al margine ionico (24-50). A metà quarto entra Stella (per Counts) e coach L’Ingesso schiera il salentino play, mentre Mazzi va a fare la guardia, sulla sinistra, in modo da favorire i miss match con Di Bennardo. La mossa è positiva ed il capitano Dream trova canestri importanti e regala il massimo vantaggio agli ospiti (30-66).

Porto Torres tenta una reazione d’orgoglio: Ali Reza e Choudhry trovano un paio di buone conclusioni dalla media distanza, ma Mazzi colpisce anche dalla linea lunga (38-73). Nel finale rientra in campo anche Passiwan ed il tedesco raggiunge e supera i trenta punti personali. Taranto espugna il Città Unite per 48-85 e ritorna alla vittoria.

Gli spogliatoi Tangibile la soddisfazione di coach Egidio L’Ingesso dopo il ritorno al successo del suo Dream Team Comes: «Sapevo che le due sconfitte consecutive non avrebbero intaccato lo spirito di questa squadra e la partita di oggi è la risposta giusta. Difensivamente siamo stati quasi perfetti ed in attacco le cose sono girate bene come al solito. Le nostre convinzioni sono intatte». Il ritorno alla vittoria è un segnale anche per l’A1. «Sono soddisfatto anche per questo: un terzo stop avrebbe aperto scenari negativi, invece oggi abbiamo fatto sentire la nostra voce. Adesso però dobbiamo restare concentrati: sabato ci aspetta una partita delicata contro Sant’Elena: dobbiamo continuare a fare punti. E vedere cosa faranno adesso i nostri avversari».

IL TABELLINO

GSD PORTO TORRES 48
DREAM TEAM COMES TARANTO 85
(10-19, 20-43, 30-66)
GSD Porto Torres: Stravinskas 4, Bandura 4, Falchi 2, Ali Reza 6, Choudrhy 19, Scarpa, Pere, Palma, Gharibloo 13, Puggioni. All. Antonello Fadda
Dream Team Comes Taranto: Miceli 4, Counts 19, Di Bennardo 5, Dror 10, Stella 2, Latagliata, Mazzi 12, Passiwan 33, Diana ne, Miriantini ne. All. Egidio L’Ingesso
Arbitri: Zambolin, Caputo, Zuccarello
Campo di gioco: Palazzetto dello sport Città Unite, via Palladio 4, Porto Torres (Sassari). MVP: Dirk Passiwan (Dream Team Comes).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione