Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 12:09

Edinho (Lecce) si presenta: «Sono felice»

Il brasiliano, nuovo acquisto del club salentino (serie A) è stato presentato: «Nella mia ex squadra ho svolto soprattutto il ruolo di centrocampista che opera davanti alla linea della difesa e che, quando l’occasione lo consente, si spinge anche in attacco»
Edinho (Lecce) si presenta: «Sono felice»
Edinho (Lecce)LECCE – «Sono felice di questa scelta, anche perchè mi offre l’opportunità di giocare in un campionato di così grande importanza. Si presenta così Ferreira Campos Edinho, il centrocampista proveniente dall’Internacional Porto Alegre. A fianco a lui l’amministratore delegato del Lecce Claudio Fenucci. «Il mio principale obiettivo è quello di mettermi a disposizione del Lecce e di fare del mio meglio per contribuire alla permanenza della mia nuova squadra in Serie A . continua –. Nelle settimane precedenti ho svolto una preparazione atletica molto accurata e, pertanto, ritengo di non avere difficoltà ad essere a disposizione del mister non appena sarà concluso anche dal punto di vista burocratico il mio passaggio al Lecce».

Edinho si è, poi, soffermato sulle sue caratteristiche tecniche e il ruolo che solitamente occupa in campo. «Nella mia ex squadra ho svolto soprattutto il ruolo di centrocampista che opera davanti alla linea della difesa e che, quando l’occasione lo consente, si spinge anche in attacco. Ma, tutto sommato, ho caratteristiche più difensive che offensive». Nell’Internacional Porto Alegre, il centrocampista brasiliano vestiva la fascia di capitano ed era considerato a tutti gli effetti il leader della squadra, anche grazie alle sue spiccate doti caratteriali.

«E' vero, ma questo aspetto, a mio avviso, è secondario. Il mio principale proposito con la maglia del Lecce è quello di riuscire a far bene, allenandomi con grande spirito di sacrificio e mettendomi a disposizione del mister e dei miei nuovi compagni. E questo mi servirà per migliorare e crescere anche qui in Italia. Devo ammettere che diverse ed importanti squadre europee hanno dimostrato grande interesse nei miei confronti e se ho scelto di approdare in questo club è perchè ho notato che il Lecce, con il suo presidente, mi hanno voluto fortemente. Per me questo significa tanto e spero di poter ripagare tanta fiducia con le prestazioni in campo. Per ogni calciatore brasiliano è un sogno venire a giocare in Europa e nel campionato italiano in particolare, dato che è sotto gli occhi di tutti a livello mondiale. Conoscevo già il Lecce perchè ci ha giocato un mio caro amico, Juarez. Al momento non mi sono ancora sentito con i miei connazionali che giocano attualmente in Italia, ma stasera chiamerò Pato».

• Fenucci: «Edinho è un giocatore di grande valore»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione