Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 17:58

Bari Volley, nuovo esame a Chieti

Dopo la serie di sei vittorie consecutive messe in fila da quando c'è mister Nacci, per proseguire la rincorsa verso i vertici della classifica della B1 di pallavolo, i baresi devono superare a pieni voti anche la prossima gara esterna (si gioca domenica alle 18)
Bari Volley, nuovo esame a Chieti
BARI - Gli esami non finiscono mai. Il Club Atletico Bari Volley, lanciatissimo dopo la serie di sei vittorie consecutive messe in fila da quando a guidarlo dalla panchina è Mister Vincenzo Nacci, per proseguire la sua rincorsa verso i vertici della classifica del campionato di B1 non ha scelta: deve superare a pieni voti anche la durissima prova Chieti, nella gara esterna che segna l’inizio del girone di ritorno (si gioca domenica alle 18). «Un match dall’altissimo coefficiente di difficoltà – il parere di Andrea Laterza, il palleggiatore salentino cui la dirigenza barese ha affidato da questa stagione le chiavi del gioco della propria squadra – considero l’impegno contro gli abruzzesi sullo stesso piano di quello sul campo della vice-capolista Gela di due settimane fa. Per i nostri prossimi avversari questo confronto è un’occasione irripetibile per rientrare a pieno titolo in lizza per un posto negli spareggi-promozione di fine stagione, i loro risultati recenti dimostrano che sono in grandissima forma e davanti al pubblico amico avranno una motivazione in più per fare bene. D’altra parte una formazione che può contare su atleti della caratura e dell’esperienza di Cetrullo, Ardu, Piccioni e Figliolìa non può certo essere sottovalutata».

Ma la gara in terra teatina riveste un’importanza decisiva anche per il team del presidente Vastano, chiamato ad una nuova impresa per non vanificare quanto di buono costruito in questo periodo prodigo di soddisfazioni e punti in classifica. «Vorrei rivedere domenica sera la stessa determinazione e voglia di vincere che abbiamo mostrato nel quarto set contro Gela – continua il regista di Parabita – una squadra in grado di uscire da situazioni anche complicate con grinta e convinzione nei propri mezzi. Dovremo essere aggressivi e imporre il nostro gioco sin da subito in tutti i fondamentali a cominciare dal servizio: chi batterà meglio vedrà moltiplicarsi le proprie chance di spuntarla».

Il morale è alto all’interno del gruppo barese, che sta vivendo un vero e proprio momento magico. Ma è fin troppo evidente, dando uno sguardo all’andamento del campionato e in particolare al cammino delle dirette concorrenti alla zona playoff, che non è possibile abbassare la guardia per continuare a sognare traguardi ambiziosi. «È un torneo in cui non sono ammesse distrazioni, tanto è rilevante il livello delle partecipanti – conferma l’alzatore ex Squinzano – per questo è necessario scendere sempre in campo con grande concentrazione, tirando fuori il massimo di se stessi. Riuscirà a prevalere chi sarà in grado di affrontare nel migliore dei modi i momenti di difficoltà, fisici e mentali, che inevitabilmente ci si trova ad attraversare in una competizione così lunga e probante».

Per la trasferta abruzzese Mister Nacci potrà contare su tutti gli elementi della rosa a sua disposizione. A dirigere l’incontro la coppia marchigiana formata dai signori Christian Olmeda di Ancona e Ivano Menatta di Macerata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione