Cerca

Sabato 16 Dicembre 2017 | 21:48

Zanchetta: «Occhio all'attacco del Genoa»

Il centrocampista del Lecce, in vista della gara di domenica in serie A: «Hanno una precisa identità, attaccano con tanti uomini e giocando così concedono qualcosa indietro. Noi dovremo essere rapidi e ribaltare velocemente l’azione sbagliando il meno possibile»
Zanchetta: «Occhio all'attacco del Genoa»
ZanchettaLECCE – Allenamento pomeridiano per il Lecce che, dopo la vittoria di domenica in casa della Fiorentina, prepara la sfida interna con il Genoa. I giallorossi hanno affrontato a Calimera il test contro la formazione Allievi, imponendosi per 6-0 con reti di Schiavi (primo tempo), Konan, Caserta, Konan, Vives e Stendardo (secondo tempo). Differenziato per Cacia, Papadopoulos (affaticamento muscolare) e Mihoubi reduce dall’influenza. Nell’ambiente giallorosso c'è grande entusiasmo dopo la bella vittoria di Firenze, ma Andrea Zanchetta sa che serve la massima concentrazione per andare avanti, anche perchè domenica arriva il genoa che sta disputando un ottimo campionato e che in Puglia cercherà punti importanti per l’Europa. «Se riuscissimo a ripetere la prestazione di Firenze sarebbe un buon passo in avanti; la squadra ha giocato bene, si è sacrificata tanto – spiega Zanchetta -. Dobbiamo cercare di crescere partita dopo partita; quella di domenica scorsa è stata una vittoria che ci permette di lavorare bene in settimana, con entusiasmo. Siamo sempre in una posizione critica e non bisogna cullarsi per i tre punti ottenuti contro la Fiorentina. Bisogna giocare sempre come fosse una finale». 

Zanchetta non si fida del Genoa che anche martedì scorso in Coppa Italia, nel match di San Siro contro l’Inter, ha dimostrato di essere un’ottima squadra e che in campionato si trova subito dietro le grandi. «Quella di Gasperini – spiega Zanchetta – è una squadra molto forte che abbina qualità e quantità, penso che sia una delle compagini che gioca il miglior calcio in Italia. Hanno una precisa identità, attaccano con tanti uomini e giocando così concedono qualcosa indietro. Noi dovremo essere rapidi e ribaltare velocemente l’azione sbagliando il meno possibile. Il reparto che fa più impressione è l’attacco; riescono ad abbinare forza fisica e fantasia».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione