Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 16:02

Il Cras torna al lavoro dal 10 gennaio

I prossimi obiettivi delle ioniche a fine mese: contro Faenza per puntare alla vetta in A1 femminile di basket e contro il
Tarbes per i quarti della Europe Cup. Coach Ricchini: «Vogliamo un 2009 importante»
Il Cras torna al lavoro dal 10 gennaio
TARANTO - Tornano le “stelle” del basket al PalaMazzola. Domani, sabato 10 gennaio, alle ore 10, riprende la preparazione del Cras Taranto. Agli ordini di Roberto Ricchini il weekend partirà subito forte con una doppia seduta, «perché tre settimane senza pallacanestro giocata sono tante – sottolinea l’allenatore piemontese – ed allora dobbiamo lavorare bene per riavvicinarci all’azione agonistica, cementando tecnica e tattica».

LA SOSTA - L’A1 femminile è ferma dal 28 dicembre scorso, ultima tappa dell’andata che, nonostante la prima sconfitta delle rossoblù dopo una serie vincente lunga sedici partite, ha regalato a Taranto la final four di Coppa Italia, che si giocherà il 7 ed 8 marzo, con la semifinale delle joniche contro Parma (Faenza-Venezia l’altra sfida). Il campionato osserva la lunga sosta per permettere all’Italia di giocarsi l’additional round, già iniziato (azzurre vincenti sul Belgio per 81-69) e che regalerà gli ultimi due posti per l’Europeo 2009, in programma in Lettonia dal 7 al 20 giugno.

ASPETTANDO FAENZA E TARBES - Il campionato di basket femminile riprenderà con la prima giornata di ritorno. Il Cras affronterà in casa il Faenza, seconda della classe, che nel “battesimo” stagionale romano aveva battuto il team di Ricchini per 58-55. Appuntamento al 25 gennaio al PalaMazzola. “Rispetto ad oggi conto di avere una squadra migliore sotto il profilo fisico e caricata per una seconda parte di stagione dai ritmi serrati”. Faenza, attualmente appostata sulla vetta del campionato con Parma, dista appena due punti dal Cras, in seconda fila con Venezia. Il ritorno in campionato, dunque, sarà stimolante per la formazione jonica. Altro stimolo è rappresentato dal “viaggio” europeo, che riprenderà il 29 gennaio, sempre al PalaMazzola con gara-1 degli ottavi di finale della Europe Cup. Taranto ospiterà il pericoloso Tarbes. Il 5 febbraio match di ritorno in Francia. Chi colleziona più punti nell’ottica degli ottanta minuti approderà ai quarti di finale, obiettivo centrato nelle precedenti due stagioni dal Cras.

GRECO E SAURET-GILLESPIE: LAVORO FUORI SEDE - Uno sperone osseo alla caviglia. E’ questa la patologia con la quale convive da alcune settimane la guardia italo-americana del Cras Michelle Greco. La giocatrice, sino alla prossima settimana rimarrà a Los Angeles dove si sta curando in una clinica privata, per poter ritornare in forma e pronta per aggregarsi alla sua squadra. Previsto il suo arrivo a Taranto per la prossima settimana. Le ultime partite del 2009 hanno visto Greco spendersi per il Cras nonostante tale problema fisico.

Lavora fuori sede anche l’ala del Cras Audrey Sauret-Gillespie. La giocatrice francese, che il 24 novembre scorso si era sottoposta a Bologna ad un intervento in artroscopia del ginocchio destro, per i prossimi giorni continuerà la fase riabilitativa presso il centro Isokinetic di Bologna. «Una volta a Taranto – spiega l’allenatore Ricchini – l’atleta francese gradualmente tornerà a lavorare con il gruppo. Conto di averla a regime per fine mese. Nel frattempo ho a disposizione una pedina strategica come Rosi Sanchez». Da valutare i tempi di ritorno in Italia della giocatrice americana Rebekkah Brunson, che continua a lavorare con lo staff dei Sacramento Monarchs, per migliorare lo stato muscolare del ginocchio operato ad ottobre in America. «Brunson è un’ottima giocatrice, il Cras l’aspetta fiducioso. Averla nella fase finale della stagione, significa poter godere in una potente arma in più».

Dalle parole all’allenamento. Ricchini, da domani, riprende in mano la bacchetta per guidare il suo Cras. Con la formazione rossoblù, il tecnico alessandrino ha sinora firmato 20 successi su 26 partite tra Italia ed Europa. “Lavoriamo per un 2009 importante. Vogliamo essere protagonisti su tutti i tre fronti: campionato, Coppa Italia e Europe Cup”. Queste le intenzioni del Cras. Le svela il coach che ama dare spettacolo con la sua pallacanestro corale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione