Cerca

Piepoli, chiesta una squalifica di due anni

Si è tenuta oggi l’udienza al Coni del ciclista pugliese, risultato positivo all’Epo di ultima generazione (Cera) nei test condotti il 4 e il 15 luglio durante il Tour de France. L’udienza è durata circa 20 minuti. Poi la decisione con la richiesta al Tribunale nazionale antidoping
ROMA – La Procura antidoping del Coni presieduta da Ettore Torri ha richiesto al Tribunale nazionale antidoping la squalifica di due anni per il ciclista Leonardo Piepoli.  Il corridore, che questa mattina era stato ascoltato dalla Procura negli uffici dello stadio Olimpico di Roma, era stato trovato positivo allo scorso Tour de France dall’agenzia francese antidoping sia il 4 sia il 15 luglio 2008 per Cera (Epo di ultima generazione).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400