Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 11:55

Lippi: «Fa male a pensare che non lo chiamerò»

Il ct della Nazionale italiana di calcio risponde a Cassano, il quale nei giorni scorsi ha detto che non sarà convocato tra gli azzurri. Lippi fa anche affermazioni su Totti, tornato a parlare di Italia. «Mi ha fatto molto piacere leggere le sue parole»
Antonio CassanoROMA – Marcello Lippi, a margine della presentazione del calanedario 2009 della Divisione calcio femminile in collaborazione con l’Associazione Italiana per la lotta alla sclerosi multipla, risponde ad Antonio Cassano che nei giorni scorsi ha detto che Lippi non lo richiamerà mai: «Fa male ad essere pessimista e non deve pensare questo».

Lippi ha parlato anche di Francesco Totti che in settimana è tornato a parlare di nazionale. «Mi ha fatto molto piacere leggere le sue parole – dice Lippi – non tanto per l’apertura nei confronti della Nazionale, quanto per la stima e il rispetto reciproco che non cambierà mai. Sono contento per lui perché ha dimostrato che era giusto fare quello che ha fatto, ossia di fermarsi dopo il mondiale per dedicarsi a risolvere i suoi problemi fisici perché non poteva sostenere il doppio impegno. Adesso ha dimostrato che era giusto così. Riconvocare lui e Nesta? Lo ripeto per l’ottocentesima volta che rispetto la loro decisione perché non sono solo due giocatori ma due uomini straordinari».

Si parla sempre più di un futuro di Amauri in nazionale ma Marcello Lippi preferisce non pensarci prima del tempo: «I tifosi possono sognare quello che vogliono, io fino a quando non posso convocarlo non lo prendo in considerazione. Bilancio 2008? Sto ricostruendo una squadra importante e devo essere bravo a mescolare le vecchie forze con quelle nuove».

Poi si sofferma sui giovani che stanno venendo fuori e che potrebbero avere un futuro in azzurro. «De Ceglie e Marchisio faranno l’europeo Under 21, fa piacere vederli giocare. Questa è la dimostrazione che il nostro calcio è in grande salute, ho grande materiale a disposizione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione