Cerca

CALCIO / «Valanga» Napoli travolge il Lecce (3 a 0)

I giallorossi perdono 3 a 0 al San Paolo contro il Napoli. Meritato il triplo vantaggio dei partenopei, che si sono resi maggiormente pericolosi. Il Lecce invece è apparso poco incisivo. Il Napoli non si è mai fermato, neanche sul 2 a 0 del primo tempo, dimostrando una forte voglia di prevalere
• I risultati della serie A
Napoli-Lecce(nella foto a sinistra il fallo del rigore del portiere del Lecce, Francesco Benussi, sull'attaccante argentino del Napoli, Ezequiel Lavezzi)

NAPOLI-LECCE 3 - 0 (2-0)

NAPOLI (3-5-2): Iezzo 6,5; Cannavaro 6,5, Rinaudo 6, Contini 6;  Maggio 6,5 , Blasi 6,5 , Gargano 6,5 , Hamsik 6 (36' pt Pazienza  6,5), Mannini 6,5 (22' st Aronica 6); Lavezzi 6,5 , Denis 6 (36'  st Zalayeta sv). In panchina: Navarro, Santacroce, Russotto, Bogliacino. Allenatore: Reja 7. 
LECCE (4-4-1-1): Benussi 5.5; Polenghi 5 (1' st Angelo 6), Schiavi  5.5, Esposito 6, Giuliatto 6; Munari 5.5 (st 18' Ariatti 6),  Giacomazzi 6,5, Caserta 6,5, Vives 5.5 (29' st Antunes sv);  Castillo 5.5, Tiribocchi 6. In panchina: Rosati, Cacia, Diamoutene, Konan. Allenatore: Beretta 6. 
ARBITRO: Valeri di Roma 6. NOTE: serata di pioggia, terreno pesante, spettatori 60.000.  Ammoniti: Cannavaro, Benussi, Giuliatto, Lavezzi (diffidato),  Castillo. Angoli: 9-7 per il Napoli. Recupero: 1' pt, 0' st . 


I GOL: all'11' Hamsik porta in vantaggio i padroni di casa trasformando il penalty guadagnato da Lavezzi

al 42' Pazienza raccoglie una palla vagante in area segnando la prima rete in A della sua carriera 

al 65' Denis firma la terza rete approfittando di un clamoroso errore di Schiavi, che manca un cross di Lavezzi 


Altra perla del Napoli al San Paolo che rifila un secco tris al Lecce e sogna sempre più un posto in Champions. Hamsik, Pazienza e Denis stendono il Lecce. Lavezzi e compagni giocano una grande partita e fanno felice i tifosi e il presidente De Laurentiis che alla vigilia aveva chiesto alla squadra di attaccare sempre e non concedere nulla agli avversari. Reja in difesa dà spazio a Rinaudo preferito a Santacroce, mentre in avanti si affida alla coppia Denis-Lavezzi. Beretta perde Stendardo per un problema al ginocchio detsro; davanti operano Castillo e Tiribocchi. 
All’11' il Napoli è già in vantaggio su calcio di rigore trasformato da Hamsik e concesso per fallo di Benussi su Lavezzi in area. 
Il Lecce però è vivo e la partita è gradevole: al 19' Caserta ci prova da fuori dopo una mischia in area e la palla finisce fuori di un soffio. 
Al 21' Napoli vicino al raddoppio: cross di Lavezzi dalla sinistra per Denis sul secondo palo, miracolo di Benussi che si salva in angolo sul tiro da due passi. Lavezzi si fa trovare sempre al posto giusto e al 29 raccoglie una corta respinta di Schiavi e spedisce fuori da ottima posizione dentro l’area. 
Al 36' un problema all’inguine costringe Hamsik a lasciare il posto a Pazienza. 
Al 42' il raddoppio del Napoli: Maggio crossa dalla destra, Pazienza approfitta di una incertezza di Munari e di piatto infila Benussi realizzando la prima rete in serie A della sua carriera. 
Nella ripresa all’8' Napoli graziato quando Giacomazzi viene steso da Rinaudo appena dentro l’area; per Valeri è solo punizione dal limite. Il Napoli in contropiede può fare molto male e Maggio è inarrestabile. 
Al 20' arriva il meritato tris con Denis che non può che ribadire a rete dopo un clamoroso errore di Schiavi che lascia passare il pallone su cross di Lavezzi. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400