Cerca

Casarano vince e convince

Contro un Albatro meritevole e mai domo, la Italgest Salento d'amare dà un calcio alla negativa parentesi di Rubiera aggiudicandosi davanti al pubblico amico l'anticipo della serie A d'Elite di pallamano per 32-22
Casarano vince e convince
Italgest Salento d'amare Casarano - Teamnetwork Albatro SR 32-22 (15-9)

CASARANO: Fovio, Amendolagine, Buffa 1, Kammerer, Stritof 2, Prskalo 1, Bozovic 5, Malena, Opalic 3, Carrara 1, Telepnev
6, Lovecchio 6, Torbica 7, Di Leo. All. Trapani SIRACUSA: Fusina 2, Garcia, Brzic, Heinz 4, Prestia, Corsico, Arias, Bronzo 3, Vasquez, Mata Sanchez 8, Costanzo
2, Giannone, Melluzzo 1, G. Viscovich 2. All. Vinci

Arbitri: Di Domenico - Fornasier Note: spettatori ca. 400, esclusioni temporanee Casarano 3, Siracusa 2. Parziali ogni dieci minuti: 4-2; 11-6; 15-9; 21-12; 27-18;
32-22

CASARANO - Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Convincente, lampante, meritata. Contro un Albatro meritevole e mai domo la Italgest Salento d'amare Casarano dà un calcio alla negativa parentesi di Rubiera aggiudicandosi davanti al pubblico amico il consueto anticipo del venerdì per 32-22. I Campioni d'Italia conquistano tre punti importanti per il proseguimento del campionato e nell'ultima uscita casalinga dell'anno festeggiano davanti ai propri tifosi un magico 2008, che anche quest'anno ha portato in dono il Grande Slam.

La gara è scivolata sin da subito su binari favorevoli ai rosso - azzurri, scesi in campo quanto mai decisi e risoluti nel portare a casa una vittoria che in casa Italgest significa tre punti e morale. Partenza di marca Italgest: Torbica e Lovecchio gli mettono le ali: 2-0 dopo 3'. L'Albatro non ci sta e replica con l'ex Mata Sanchez. I padroni di casa, però, sospinti dal calore del pubblico amico non si arrestano, trovando con Stritof prima e con due perle di Bozovic poi un vantaggio sempre più consistente. L'entrata in campo di Telepnev si traduce in una maggior fluidità e in migliori percentuali in attacco per i rosso - azzurri; in fase difensiva, invece, fanno la voce grossa Stritof ed Opalic. Al 20' Casarano in vantaggio 11-6. Nei minuti finali, i salentini mantengono l'importante gap sugli aretusei: Prskalo chiude la prima frazione di gioco sul 15-9.

Nella ripresa, la Italgest Salento d'amare apre le danze con Stritof e continua a disputare una prestazione notevole in difesa. Casarano bene anche dai sette metri, che sette giorni fa erano costati i tre punti a Rubiera: impeccabili Lovecchio e Torbica. Bozovic e lo stesso Lovecchio illuminano la scena, non è da meno Fovio, che si rende protagonista di interventi strepitosi. Al 45' i ragazzi di Trapani volano sul 24-15. Salentini padroni del campo, amministrano con tranquillità il risultato fino al termine. I campioni d'Italia chiudono sul punteggio di 32-22 un match giocato da grande squadra e gestendo le energie nella fase finale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400