Cerca

Una giornata di squalifica a Mancino del Foggia

In Prima Divisione fermato, sempre per un turno, anche De Luca del Taranto. Stop di due gare per il tecnico Catalano del Potenza. Fermato (una partita) anche l'allenatore Signorile del Noicattaro. Nessun giocatore delle squadre pugliesi squalificato in serie A e B
ROMA - Il giudice sportivo della Lega calcio ha squalificato tre giocatori in merito agli incontri della quattordicesima giornata del campionato di Serie A giocati nel weekend. I calciatori, tutti fermati per un turno, sono Antonio Di Natale (Udinese), Claudio Terzi (Bologna) e Matias Silvestre (Catania). Un turno di squalifica anche per Walter Zenga: l’allenatore del Catania dovrà pagare anche 6.000 euro di multa per un "pesante insulto" rivolto agli ufficiali di gara nel corso dell’intervallo del match pareggiato sabato per 1-1 al Massimino contro il Lecce e per "l'atteggiamento irriguardoso" tenuto nei confronti dei collaboratori della procura federale e dei collaboratori della commissione antidoping.

Il giudice ha poi squalificato oggi per un turno sette giocatori del campionato di serie B. Si tratta di Carlos Eduardo Lourenco Castro (Ancona), Migjen Basha (Rimini), Riccardo Fissore (Mantova), Giuseppe Greco (Pisa), Julio Cesar Leon Dailey (Parma), Julien Rantier (Sassuolo) e Vlado Smit (Treviso). Ammende invece per Cittadella (5.000 euro), Livorno (3.000), Mantova (2.000), Brescia (1.500) e Treviso (750).

Il giudice sportivo Pasquale Marino, in merito alle partite della 14ª giornata di 1ª divisione ha squalificato 23 giocatori, tutti per un turno. Stop a Ignoffo, De Liguori (Benevento), Baldanzeddu (Foligno), Indiveri (Pescara), Mallus (Reggiana), Sosa De Luca (Taranto), Pisacane (Lumezzane), Radi (Juve Stabia), Mancino (Foggia), Battaglia (Legnano), Pizza (Monza), Tombesi (Novara), Barbagli, Zoppetti (Perugia), Cuffa (Portogruaro), Zizzari (Ravenna), Mei (Reggiana), Bonfanti, Briglia, Ferrini (Sambenedettese), Bizzarri (Ternana), Ruffini (Venezia), Oshadogan (Lanciano). Tra le società, ammende a Gallipoli (2.000 euro), Cesena (1.500 euro), Crotone, Ravenna (1.000 euro), Cavese (750 euro), Arezzo, Benevento (500 euro). Tra i dirigenti, inibito fino al 16 dicembre Maurigi (Lumezzane); tra gli allenatori stop di due turni per Capuano (Paganese), Catalano (Potenza).

In 2ª divisione squalificati 28 giocatori. Tre turni di stop per Pelatti (Alessandria); due turni per Rinaldi (Carrarese), Giorgi (Giacomense), Berardi (Catanzaro); un turno di stop per Mancinelli, Rovrena (Sangiustese), Spicuzza (Scafatese), Ruscio (Vibonese), Ciminari (Vigor Lamezia), De Miglio, Spinelli (Cosenza), Perrone (Colligiana), Carraro (V.Lamezia), Camillini (Bellaria), Allegrini (Carpenedolo), Cunzi (Cassino), Dionisi, Rossini (Celano), Pozza (Giacomense), Farina (Gubbio), Bachlechner (Ivrea), Pedruzzi (Montichiari), Gilardi (Olbia), D’Agostino (Pavia), Marchetti (Poggibonsi), Piemontese (Rovigo), Capece (San Marino), Fiorotto (Val di Sangro). Tra le società, ammende a Scafatese (3.500 euro), Andria Bat (1.000), Cosenza (300 euro). Tra gli allenatori stop di un turno per Signorile (Noicattaro).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400