Cerca

Sabato 20 Gennaio 2018 | 21:48

dopo 16 anni

Coni, Sannicandro lascia
e appoggia Giliberto

Elio Sannicandro

BARI - «Ritiro la mia candidatura alla presidenza del Coni Puglia a favore di Angelo Giliberto, dirigente sportivo di alto profilo, come provato dall’eccellente lavoro svolto come presidente regionale della Federatletica e attuale vice presidente del Coni»: così il presidente uscente del Coni regionale Elio Sannicandro, a pochi giorni dalle elezioni in programma il 4 marzo. Sannicandro ha deciso di fare un passo indietro e di sostenere il suo 'numero due', dopo aver ricoperto l’incarico di presidente Coni Puglia per 16 anni.

«Ho scelto di dedicarmi allo sport - sottolinea Sannicandro - in altre forme che possano comunque promuovere il sistema sportivo. Vorrei concentrarmi maggiormente per lo sviluppo dell’impiantistica sportiva, applicando le competenze maturate in questa materia, per guidare la Puglia a ridurre lo squilibrio con il Nord. Infatti, grazie alle opportunità collaborative con la Regione Puglia (ente di riferimento per le politiche sportive insieme al Coni), sarà possibile sviluppare una programmazione dell’impiantistica correlata con altri programmi regionali riguardanti la rigenerazione urbana e basati sull'integrazione della rete dei servizi scolastici e socio-sanitari elevando la qualità ambientale delle città».

Nell’aprile scorso Sannicandro aveva avuto forti frizioni con il presidente nazionale Coni Giovanni Malagò, con il quale aveva concordato «per evidenti ragioni di opportunità e stile» che «la sua esperienza alla guida del Coni Puglia si sarebbe esaurita a scadenza naturale al termine del quadriennio senza riproporsi per un nuovo mandato». Sannicandro aveva poi ritirato la candidatura, salvo riproporla con il sostegno di 23 firme. Oggi, infine, il presidente del Coni Puglia ha sancito il definito passo indietro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione