Cerca

CALCIO/Caserta: «I più delusi siamo noi» Lecce a Catania per dimenticare la Roma

Il centrocampista dei salentini sulla gara contro i giallorossi: «Si può anche perdere, ma dobbiamo uscire dal campo sempre a testa alta». Sabato (anticipo di A, ore 18) affronterà la sua ex squadra, cui ha segnato con la maglia del Palermo
• Serie B: Conteh salterà Bari-Albinoleffe
• Un turno di stop a D’Alterio e Migliaccio
• Basket: Cras, Sauret-Gillespie operata
• Basket: Corà nuovo tecnico del Matera
Fabio Caserta con la maglia del CataniaLECCE – «I più delusi per la partita contro la Roma siamo noi giocatori che siamo scesi in campo. Quella di domenica non è stata una bella partita, né da vedere né da giocare; si può anche perdere ma dobbiamo uscire dal campo sempre a testa alta». Il centrocampista del Lecce Fabio Caserta non cerca scuse analizzando il pesante ko di domenica scorsa contro la Roma. «Ci siamo chiesti un po tutti il perchè dell’ultima prestazione, anche se non è semplice trovare delle spiegazioni; speriamo sia stata solamente una giornata nata storta. La posizione in campo che il mister decide di farmi ricoprire non è assolutamente un problema; nasco centrocampista interno, ma in passato ho ricoperto anche il ruolo di trequartista. Con il mister proviamo diverse situazioni, poi è lui che decide se impiegarmi e dove; per quanto mi riguarda cerco di dare sempre il massimo negli allenamenti come in partita. Abbiamo perso un po di brillantezza, non dal punto di vista atletico, ma come squadra, e dobbiamo cercare di ritrovare il prima possibile questa caratteristica».

Sabato Caserta tornerà a Catania, sua ex squadra, alla quale ha già segnato indossando la maglia del Palermo lo scorso campionato. «Catania è stata una tappa importante della mia carriera sia dal punto di vista umano che da quello professionale – continua Caserta – ritroverò con piacere diversi ex compagni, come Mascara, Polito, Silvestri e Sabato. Il Massimino è uno degli stadi più caldi d’Italia, e loro vorranno riscattare la sconfitta di Genova. Il Catania sarà mentalmente più tranquillo di noi, per via dei 21 punti che ha in classifica; non dovremo commettere l'errore di andare in campo con la paura, dettata dal fatto di dover per forza ottenere un risultato positivo. Sabato dovremo guardare solo ed esclusivamente a noi stessi, fare la nostra partita e poi si vedrà. Sarà importante, però, ritrovare lo spirito che abbiamo avuto nelle prime giornate, restando umili e ragionando da collettivo».

Esercitazioni tattiche questo pomeriggio a Calimera per il Lecce in vista del match di sabato pomeriggio. Si sono allenati tutti regolarmente agli ordini di Mister Beretta, tranne Konan e Mihoubi, che hanno svolto allenamento differenziato in palestra, entrambi per affaticamento muscolare. Domani seduta pomeridiana. 

• Serie B: Conteh salterà Bari-Albinoleffe
• Un turno di stop a D’Alterio e Migliaccio
• Basket: Cras, Sauret-Gillespie operata
• Basket: Corà nuovo tecnico del Matera

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400