Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 00:26

Bari Volley, esordio vincente per Nacci

Nel girone C della serie B1 maschile di pallavolo, il Club Atletico ha sconfitto in trasferta il Brolo per 3-0 mettendo in mostra un gioco forse non particolarmente spettacolare, ma assai concreto. Il nuovo tecnico: «In campo con l’atteggiamento giusto»
CIESSE VOLLEY BROLO - CLUB ATLETICO BARI VOLLEY 0-3 (20-25; 22-25; 20-25)

CIESSE VOLLEY BROLO: Tibaldo 15, Signorini 1, Sesto 2, Fontanot 5, Campanari 5, Cerinignana 6, Ferraro (L), Ricciardiello, Porcello, Gurruchaga, Princiotta, Lovato n.e.. All. Saravia
CLUB ATLETICO BARI VOLLEY: Laterza 2, Di Fino 16, De Tellis 7, Lacalamita 5, Fiore 9, Rinoldo 9, Basile (L), Carella, Minafra n.e., Fiorentino n.e., Gelao n.e., Anselmo n.e. All. Nacci-Bruno
Arbitri: Monica Fausto Alessandro e Restivo Giuseppe Maria di Enna.
GALATINA: Bp 2, Bs 14, Mp 5; BARI: Bp 1, Bs 16, Mp 6


BARI - Esordio migliore sulla panchina del Club Atletico Bari Volley Mister Nacci non poteva proprio chiederlo: la formazione del capoluogo pugliese ha infatti sconfitto a domicilio i siciliani del Brolo con un convincente 3-0, mettendo in mostra una pallavolo forse non particolarmente spettacolare, ma assai concreta, pigiando sull’acceleratore esattamente quando serviva, nelle fasi calde del match, e amministrando poi il vantaggio senza commettere errori in fase di cambio-palla. Una vittoria, ottenuta peraltro su un campo tradizionalmente stregato per la compagine gialloblu (è il primo successo a Brolo nella storia del club barese), che rilancia le ambizioni di Minafra e compagni nella corsa alle zone alte della graduatoria dopo due ko consecutivi.

Per il suo debutto il tecnico ostunese del Bari Volley schiera il sestetto titolare con Laterza al palleggio, Di Fino opposto, De Tellis e Lacalamita al centro, Fiore e Rinoldo schiacciatori-ricevitori, Basile libero. Brolo è invece costretta a fare a meno del laterale Lovato, sostituito da Cerinignana, impiegato da Mister Saravia di banda in coppia con Campanari, con Signorini in cabina di regia, Tibaldo sulla diagonale, Sesto e Fontanot centrali e Ferraro libero.

Nella fase iniziale del match a dominare è l’equilibrio: si gioca punto a punto fino al secondo time-out tecnico. Il set si decide quando gli ospiti, particolarmente attenti in ricezione e in difesa, approfittano di qualche errore di troppo degli avversari in fase di attacco per allungare di quel tanto che basta a spostare dalla propria parte l’inerzia della partita. Concentrati e determinati, gli uomini di Nacci non mollano la presa, aggiudicandosi la prima frazione per 25-20.

Nel secondo parziale Brolo prova a reagire, ma trova un Bari lucido e combattivo, paziente a gestire la pressione degli avversari, abile a colpire all’occorrenza. Dopo la seconda sospensione tecnica Rinoldo e soci spiccano il volo, continuando a fare della concretezza la loro arma migliore. Il 25-22 con cui conquistano il secondo set è la sintesi numerica della loro supremazia.

La terza frazione è la fotocopia delle primi due. La bilancia è in bilico fino al 16-15 per i gialloblu del Presidente Vastano. Poi, ancora una volta al momento del dunque, il team pugliese mostra solidità e compattezza, sporcando a muro una quantità industriale di palloni e mostrandosi efficace al contrattacco. Un errore al servizio di Tibaldo consegna i tre punti alla squadra barese.

«Mi è molto piaciuto l’atteggiamento con cui i ragazzi hanno affrontato la gara – il commento a fine partita di un soddisfattissimo Vincenzo Nacci – mi ha stupito la loro voglia di fare bene e di vincere. Sul piano tecnico siamo stati assai competitivi a muro, mettendo a frutto gli allenamenti specifici fatti in settimana, e aggressivi al punto giusto in battuta nelle parti finali dei tre set, come avevo chiesto in sede di preparazione della partita. Sono davvero felice per questo esordio vincente, i cui meriti, ci tengo a sottolinearlo, vanno ascritti all’egregio lavoro del gruppo e di tutti i membri dello staff tecnico e medico che hanno svolto il proprio compito in modo egregio».
Nel prossimo turno Rinoldo e soci cercheranno il bis nell’impegno casalingo con l’Avellino degli ex Daniel Coscione e Danilo Gallotta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione