Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 21:37

L'Italgest Casarano schianta il Teramo

Nela prima giornata di ritorno del campionato di serie A d'Elite di pallamano maschile, i salentini vincono 36-20. Il 10 dicembre Conversano-Secchia. In A1, Intini Noci-85 Castenaso 33-27: i baresi quarti in classifica
L'Italgest Casarano schianta il Teramo
Italgest Salento d’amare Casarano – Teknoelettronica Teramo 36-20 (15-7)

CASARANO: Fovio, Amendolagine, Torbica9, Bozovic, Telepnev 3, Malena 1, Opalic 3, Prskalo, Carrara 7, Buffa 4, Kammerer 3, Stritof, Lovecchio 5. All. Trapani
TERAMO: Di Marcello, Limoncelli, Maretic, Maiella 4, Gaetano, Zacchini 1, Kocic, Tosic, Angeletti, Corrado 2, Bezzerra 5, Maraldi 5, Farumi 2.All. Trillini
Arbitri: Cason – Cattozzo

CASARANO - La Italgest Salento d’amare intraprende il suo girone di ritorno del massimo campionato nazionale di pallamano con una netta vittoria davanti al pubblico amico contro il Teramo di coach Trillini per 36-20. I tre punti ottenuti dai campioni d’Italia nell’incontro odierno non sono mai stati messi in discussione dai teramani, giunti nel Salento orfani di Maretic e di Andrea Di Marcello.

Il tecnico della Italgest, Francesco Trapani, invece, è costretto a tenere lontano dalla contesa il centrale Piero Di Leo e l’ala italo – croata Miran Ognjenovic, infortunati. Proprio quest’ultimo non potrà rispondere alla convocazione in Nazionale, a causa dell’infortunio che gli sta impedendo di giocare con una certa continuità.

I salentini hanno messo la testa avanti nella partita sin dalle prime battute, presentandosi in campo con l’umiltà e la determinazione che li contraddistinguono. Si è rivisto un coriaceo Lovecchio, così come il solito Opalic, colonna portante della difesa casaranese. Carrara, invece, abile direttore d’orchestra delle sinfonie di Torbica e Telepnev. Partita che ha poco da raccontare, Italgest sempre superiore al Teramo. Primo tempo concluso sul 15-7 per i campioni d’Italia, che hanno dato spazio a tutti gli effettivi. Nella ripresa, solito copione: 36-20 il punteggio finale.

La giornata si chiuderà con Conversano-Gammadue il prossimo 10 dicembre. Durante la sosta per le qualificazioni per Euro 2010, i campioni d’Italia proseguiranno la propria tabella di marcia – privi di Opalic e Fovio convocati in Nazionale – che terminerà, per l’appunto, sabato 6 dicembre al Pala Bursi di Rubiera, dove i rosso – azzurri si riaffacceranno sul campionato, ancora affamati di vittorie.

La nona giornata della Serie A1 maschile di pallamano ha vissuto l’emozione dello scontro al vertice fra Bozen e Trieste. Al termine di una partita molto ben giocata da entrambe le contendenti, la vittoria è andata ai ragazzi di Radojkovic, nonostante i 13 gol del bolzanino Gufler. Trieste, con i tre punti, allunga in vetta alla classifica che conduce con 24 punti.

All’inseguimento della capolista ora lo stesso Bozen, staccato di quattro punti ed affiancato dal Luciana Mosconi, che ha superato il Romagna nella ripresa, spezzando la parità della prima frazione di gara.

Un punto più indietro Intini Noci (vittorioso sull'85 Castenaso) e Pressano (che ha espugnato Cologne). Bel successo del Capua in trasferta sul campo del Mezzocorona grazie alle 10 reti messe a segno da A.Sangiuolo.

Classifica di serie A d'Elite: Conversano 19; Italgest Casarano 18; Bologna 15; Gammadue Secchia 13; Albatro , Junior Fasano 9; Teknoelettronica Teramo, Al.Pi. Prato 3 .

Prossimo turno: 6 dicembre

Al.Pi Prato-Junior Fasano
Gammadue Secchia- Italgest Casarano
Tecknoelettronica Terano-Bologna
Albatro-Conversano

Risultati A1 maschile

Rapid Nonantola-Meran 24-33 (12-16)
Luciana Mosconi Ancona-Romagna 26-22 (10-10)
Mezzocorona Metallsider-Capua 32-37 (20-18)
Intini Noci-85 Castenaso 33-27 (18-15)
Cologne-Pressano 26-30 (10-13)
Bozen-Treste 27-29 (11-16)

Classifica: Trieste 24; Bozen, Luciana Mosconi Ancona 19, Intini Noci, Pressano 18; Capua, Meran 13; Cologne 10; Romagna 8; Mezzocorna Metallsider 7, 85 Castenaso 6, Rapid Nonantola 2.

Prossimo turno: 6 dicembre

Capua-Bozen 85
Castenaso-Romagna
Mezzocorona Metallsider- Rapid Nonantola
Pressano- Luciana Mosconi Ancona
Trieste-Intini Noci
Meran-Cologne

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione