Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 02:27

Bonitta scopre i mali di Martina Franca

Nell'anticipo della nona giornata del campionato di serie A1 maschile di pallavolo, la Stamplast Martina Franca, con il nuovo tecnico in panchina, si fa rimontare dall'Antonveneta Padova, ultima in classifica. Avanti 2-0, i pugliesi perdono 3-2
La Stamplast Martina FrancaSTAMPLAST-ANTONVENETA 2-3 (26-24, 27-25, 21-25, 18-25, 9-15)

STAMPLAST MARTINA FRANCA: Ricciardello (L), Coscione 2, MoltY 13, Stancu, Cernic 13, Guglielmi, Stoijkovic 1, Mastrangelo 10, Sequeira 20, Rodriguez 11. Non entrati Quartarone, Granvorka. Allenatore: Bonitta.
ANTONVENETA PADOVA: Garghella (L), De Togni 11, Maniero 1, Raymaekers 1, Kral 9, Mattera 1, Gato 20, Perazzolo 16, Kromm 21, Maruotti. Non entrati Gottardo. Allenatore: B. Bagnoli.
ARBITRI: Giampiero Perri, Stefano Cesare.
NOTE: Spettatori 1000, incasso 3000, durata set: 31', 30', 28', 23', 14' per un totale di 1h'06' di gioco. 

MARTINA FRANCA - Bonitta avrà molto da lavorare. La Stamplast Martina Franca, infatti, evidenzia davanti al nuovo tecnico i limiti che hanno portato all'esonero di Lattari. Nell'anticipo della nona giornata del campionato di serie A1 maschile di pallavolo, i pugliesi sono stati capaci di gettare alle ortiche un vantaggio di due set perdendo al tiebreak contro il Padova, ultimo in classifica con due punti.

Non che i primi due set siano stati una passeggiata. I pugliesi li hanno vinti soltanto ai vantaggi (26-24 e 27-25). Poi, nel terzo parziale a un certo punto si è spenta la luce. Da quel momento gli ospiti hanno preso in mano la gara confezionando la rimonta (21-25, 18-25, 9-15). Per Martina è la terza sconfitta consecutiva, un filotto che pregiudica la risalita verso l'ottavo posto (utile, a fine girone di andata, per la partecipazione alle finali di Coppa Italia).

La prima preoccupazione adesso diventa non essere risucchiati ancora più in basso. Per Bonitta, ex commissario tecnico dell'Italia femminile campione del mondo nel 2002, il lavoro si annuncia più duro del previsto. Anche perché nel prossimo turno la Stamplast (ferma a quota 9) riceverà (30 novembre alle 18) il Modena di Giani, inaspettatamente nei bassifondi del torneo. Altro che playoff scudetto! Sarà sfida-salvezza in piena regola.
g.f.c.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione