Cerca

Il Lecce paga la falsa partenza

Nel 12° turno della A di calcio, la Sampdoria va sul 2-0 dopo un quarto d'ora (11' Delvecchio, 14' Cassano). Nella ripresa arriva (55') la rete di Tiribocchi, poi segna Stankevicius (60'). Tiribocchi segna ancora (82') e riapre le speranze, ma finisce 3-2
Il Lecce paga la falsa partenza
Antonio Cassano segna al LecceSAMPDORIA-LECCE 3-2 (2-0 nel primo tempo)

SAMPDORIA (3-5-2): Castellazzi 6; Lucchini 6.5, Gastaldello 6, Accardi 6; Padalino 6.5 (41' pt Stankevicius 6), Sammarco 6, Franceschini 6, Delvecchio 6.5 (42' st Dessena sv), Pieri 6; Cassano 6.5, Bellucci 6. In panchina: Mirante, Bonanni, Ziegler, Marilungo, Bonazzoli. Allenatore: Mazzarri 6.
LECCE (4-4-2): Benussi 5; Polenghi 6, Stendardo 5.5, Diamoutene 6 (16' st Fabiano 6), Antunes 5.5 (1' st Caserta 6); Munari 6, Ardito 6 (31' st Konan sv), Zanchetta 6, Ariatti 6; Cacia 6, Tiribocchi 7. In panchina: Rosati, Esposito, Vives, Castillo. Allenatore: Beretta.
ARBITRO: Trefoloni di Siena.
RETI: 11' pt Delvecchio, 14' pt Cassano, 10' st, 37' st Tiribocchi, 15' st Stankevicius.
NOTE: Giornata di sole, terreno in discrete condizioni. Spettatori: 30 mila circa. Ammoniti: Stendardo, Ariatti, Diamouteme, Sammarco, Delvecchio, Lucchini. Angoli: 5-2 per il Lecce. Recupero: 2' pt, 2' st.

GENOVA - La Sampdoria vince la sua terza partita di fila a «Marassi» e prosegue l’operazione risalita. Battuto 3-2 il Lecce grazie al gol di Delvecchio, una perla di Antonio Cassano e una prodezza di Stankevicius, intervallati dalla doppietta di Tiribocchi. Dopo un quarto d’ora i doriani vanno avanti di due reti facendo capire agli avversari che sarebbe stata una giornata di magra. Il Lecce ha il merito di crederci anche sotto di due reti e la Samp per riescire a spuntarla chiude in sofferenza. I giallorossi devono inchinarsi dopo tre ottimi pareggi.

Mazzarri non recupera Campagnaro e al suo posto in difesa sulla destra gioca Lucchini; a centrocampo Padalino viene preferito a Stankevicius; coppia d’attacco composta dal duo Cassano-Bellucci. Beretta sceglie Diamoutene nel ballottaggio con Fabiano; Antunes la spunta su Esposito e in avanti è Cacia il partner di Tiribocchi.

La Samp cerca di fare la partita e si proietta subito in avanti ma il Lecce concede ben pochi spazi. All’11' i doriani sbloccano il risultato: Cassano serve Padalino, cross dalla destra e perfetto stacco di testa di Gennaro Delvecchio che infila Benussi all’angolino; il centrocampista limita la sua esultanza contro la sua ex squadra. Il Lecce non ha neppure il tempo di riorganizzarsi perchè la Samp raddoppia al 14': Cassano triangola con Bellucci e trafigge Benussi con una vera perla, un sinistro di prima intenzione direttamente nel sette.
Partita praticamente compromessa per il Lecce che prova a reagire al 16' con un colpo di testa di Ariatti su cross dal fondo di Antunes, che sfiora l’incrocio dei pali. I giallorossi però complessivamente accusano il colpo e hanno difficoltà a uscire fuori e velocizzare la manovra. Al 30' su traversone di Bellucci dalla sinistra, non si capiscono bene Stendardo e Benussi, poi il portiere blocca in due tempi. Al 41' si fa male l’ottimo Padalino che è costretto a lasciare il posto a Stankevicius. Il primo tempo si chiude sul 2-0.

Ad inizio ripresa Beretta presenta la novità Caserta al posto di Antunes. Il Lecce ci crede e si porta generosamente in avanti, mentre la Samp è troppo sicura di aver già chiuso il match. Al 10' arriva il 2-1: Cacia tiene palla sulla destra e crossa in area dove Tiribocchi di testa infila Castellazzi.

Dura poco però l’illusione dei giallorossi perchè al 15' la Samp ristabilisce le distanze con Stankevicius che in grande elevazione di testa beffa Benussi con una palombella. Al 19' punizione di Bellucci da posizione molto angolata, palla di poco alta. Beretta le prove tutte e al 31 inserisce Konan al posto di Ardito, aumentando il potenziale offensivo. Al 37' il Lecce accorcia nuovamente le distanze con Tiribocchi che intercetta un tiro di Caserta e con il destro supera Castellazzi. 

• Beretta: Abbiamo concesso un tempo alla Samp

Risultati della dodicesima giornata del campionato italiano di calcio di serie A

A Bergamo: Atalanta-Napoli 3-1
A Cagliari: Cagliari-Fiorentina 1-0
A Catania: Catania-Torino 3-2
A Torino: Juventus-Genoa 4-1 (giovedì)
A Milano: Milan-Chievo 1-0
A Palermo: Palermo-Inter 0-2 (ieri)
A Genova: Sampdoria-Lecce 3-2
A Siena: Siena-Bologna 1-1
A Udine: Udinese-Reggina 0-1
Roma-Lazio questa sera alle 20.30

La classifica (legenda: squadre, punti, partite giocate, vinte, pareggiate, perse, gol fatti, gol subiti)

Inter 27 12 8 3 1 19 7
Milan 26 12 8 2 2 17 8
Juventus 24 12 7 3 2 17 8
Napoli 23 12 7 2 3 17 11
Lazio (-) 22 11 7 1 3 21 12
Udinese 21 12 6 3 3 19 10
Catania 21 12 6 3 3 14 11
Genoa 20 12 6 2 4 19 14
Fiorentina 20 12 6 2 4 14 10
Atalanta 17 12 5 2 5 13 12
Palermo 16 12 5 1 6 15 17
Cagliari 13 12 4 1 7 12 15
Siena 13 12 3 4 5 9 12
Sampdoria (-) 13 11 3 4 4 10 15
Lecce 12 12 2 6 4 12 15
Torino 11 12 3 2 7 12 17
Roma (-) 8 10 2 2 6 10 18
Bologna 8 12 2 2 8 10 21
Reggina 8 12 2 2 7 9 23
Chievo 6 12 1 3 8 6 19
(-): una gara in meno

La classifica cannonieri

10 RETI: Milito (4 rig) (Genoa).
8 RETI: Gilardino (Fiorentina).
7 RETI: Mascara (2 rig) (Catania); Ibrahimovic (Inter); Zarate (2 rig) (Lazio).
6 RETI: Floccari (Atalanta); Di Vaio (1 rig) (Bologna); Amauri (Juventus); Miccoli (2 rig) (Palermo).
5 RETI: Acquafresca (1 rig) (Cagliari); Pandev (Lazio); Ronaldinho (1 rig) (Milan); Hamsik (1 rig), Denis (Napoli); Quagliarella (Udinese).
4 RETI: Sculli (Genoa); Tiribocchi (Lecce); Kakà (2 rig) (Milan); Cavani (Palermo); Corradi (3 rig) (Reggina); Amoruso (2 rig) (Torino); Di Natale (1 rig) (Udinese).
3 RETI: Jeda (Cagliari); Paolucci (Catania); Mutu (Fiorentina); Del Piero, Nedved (Juventus); Rocchi (Lazio); Cassano (1 rig), Delvecchio (Sampdoria); D’Agostino (2 rig) (Udinese).
2 RETI: Ferreira Pinto (Atalanta); Plasmati (Catania); Marcolini (1 rig) (Chievo); Papastathopoulos (Genoa); Cruz, Maicon (Inter); iaquinta (Juventus); Foggia (Lazio); Caserta, Castillo (Lecce); Inzaghi, Pato (Milan); Lavezzi, Zalayeta (Napoli); Brienza (Reggina); Aquilani, Panucci, Totti (1 rig) (Roma); Bellucci (Sampdoria); Calaiò, Ghezzal, Kharja (Siena); Bianchi (1 rig) (Torino); Floro Flores, Pepe, Sanchez (Udinese).
1 RETE: Doni, Garics, Guarente, Manfredini, Padoin (Atalanta); Moras, Valiani, Volpi (Bologna); Bianco, Conti, Fini, Larrivey (Cagliari); Martinez, Sabato (Catania); Italiano, Langella, Mantovani, Pellissier (Chievo); Felipe Melo, Kuzmanovic, Pazzini (Fiorentina); Biava, Motta, Palladino (Genoa); Adriano (rig.), Cordoba, Obinna, Stankovic, Vieira (Inter); Grygera, Marchionni (Juventus); Mauri, Siviglia (Lazio); Cacia, Esposito, Giacomazzi (Lecce); Ambrosini, Borriello, Inzaghi, Seedorf, Zambrotta (Milan); Maggio, Mannini (Napoli); Bovo, Bresciano, Kjaer, Mchedlidze, Simplicio (Palermo); Costa, Cozza (Reggina); De Rossi, Julio Baptista, Perrotta, Vucinic (Roma); Franceschini, Stankevicius (Sampdoria); Ficagna, Frick, Vergassola (Siena); Abbruscato, Colombo, Rosina (1 rig.), Saumel, Stellone, P.Zanetti (Torino); Inler (Udinese). 1 AUTORETE: Terlizzi (Catania pro Inter); Mascara (Catania pro Inter); Cicinho (Roma, pro Bologna); Di Loreto (Torino pro Reggina); Pisano (Torino pro Inter); Domizzi (Udinese pro Lecce); Siviglia (Lazio pro Napoli); Mantovani (Chievo pro Lazio); Denis (Napoli pro Milan); Papastathopoulos (Genoa pro Juve).

Il prossimo turno (13ª giornata, 23 novembre alle ore 15)

Bologna - Palermo
Chievo – Siena
Fiorentina – Udinese (22/11, ore 18.00)
Inter - Juventus (22/11, ore 20.30)
Lazio - Genoa
Lecce - Roma
Napoli – Cagliari
Reggina - Atalanta
Sampdoria - Catania
Torino – Milan (ore 20.30)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400