Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 15:04

Cras Taranto a Priolo con la voglia matta

C’è voglia di colpaccio tra le ioniche, sbloccatesi ormai anche in campionato. Nella quinta giornata della serie A1 donne di basket, le ragazze di Ricchini cercheranno di cogliere la prima vittoria in trasferta. La gara diretta su Rai Sport Più lunedì alle ore 18
TARANTO - «Alcuni hanno scritto che Taranto non vive un bel momento. Io non sono d’accordo, perché il mio collega Ricchini ha a disposizione un parco di talenti. E le recenti affermazioni in A1 ed in Europe Cup attestano progressi interessanti. Poi è vivo ancora in noi il ricordo del posticipo televisivo del 3 marzo scorso, quando le rossoblù attuarono una prova sostanziosa, battendoci». Santino Coppa, coach-fondatore dell’Acer Erg Priolo, primo club del sud Italia a vincere lo scudetto del basket femminile nel 1989 (14 anni dopo toccò al Cras dell’allora tecnico Molino), alla 23ª A1 consecutiva, illustra lo spirito della vigilia nell’ambiente siciliano.

Domani, lunedì 10 novembre alle ore 18, il posticipo televisivo (diretta su Rai Sport Più) della quinta giornata di A1 dovrà verificare le senz’azioni dell’allenatore-chimico (per via della sua tattica spesso rivoluzionaria) circa il presente del Cras.

RICCHINI: SERVONO PUNTI - La partita di domani in programma al PalaEnichem di Priolo Gargallo (nel siracusano) offre una nuova occasione per il Cras Taranto, che dopo il successo di domenica scorsa con Livorno, ha 2 punti nella corta classifica della serie A1. «Per poter ottenere una vittoria preziosa – commenta l’allenatore rossoblù Roberto Ricchini – la squadra dovrà continuare a lavorare sulla strada delle ultime sfide, specie in quei momenti di lucidità tecnica e tattica. In questo senso sono ottimista, perché l’ultimo quarto di Gran Canaria, che ci ha permesso di fare il bis di Europe Cup, ha attestato la freddezza della mia formazione nel possesso palla, nonostante il minaccioso rientro delle spagnole. Ma Priolo è un campo ostico, con la squadra di Coppa caratterizzata da straniere talentuose. Per vincere occorre una grande prova».

A quattro giorni dal match di Las Palmas de Gran Canaria, con due allenamenti svolti tra il PalaMazzola ed il PalaEnichem, l’allenatore piemontese verifica sul campo il presente del suo Cras. Tutte disponibili le giocatrici crassine, comprese l’ala Sauret-Gillespie sempre acciaccata per il suo ginocchio che fa le bizze e la connazionale, il centro Elodie Godin, che in Coppa aveva subìto un colpo alla mano. Dopo 4 giornate dell’A1, il capocannoniere del Taranto è la guardia-ala americana Megan Mahoney con una media di 12,5 punti a partita, che la piazzano al 16mo gradino delle marcatrici del campionato.

LA MULTINAZIONALE PRIOLO - Quattro straniere, due “naturalizzate” e quattro italiane pure. Questa la carta d’identità del nuovo avversario del Cras, l’Acer Erg Priolo, che in settimana ha siglato l’accordo con il suo terzo partner ufficiale, ossia la società di servizi Tech Servizi Srl. «Si tratta di un accordo che ci aiuterà a gestire una realtà dispendiosa ma stimolante come l’A1 di basket» commenta coach Coppa. L’allenatore siciliano, che con Priolo ha sinora vinto 2 scudetti ed una Coppa Campioni (1990), ha un gruppo rinnovato rispetto alla scorsa A1.

Tra le senior confermate il play Gianolla, la guardia Bonfiglio (sempre disponibile part-time per i suoi problemi fisici), l’ala italo-cubana Seino, il centro Pascalau (attuale top scorer biancoverde con una media di 13 punti a match, più i 7 rimbalzi assicurati), le esterne Sciacca e Milazzo, l’ala Meneghel (è in fase di recupero da un intervento alla spalla, è ancora indisponibile) ed il centro lituano Cesnaviciute.

Le novità sono rappresentate dalla guardia americana Green, in uscita dal college universitario Oklahoma State (buon avvio con la media di 10,5 punti a gara ed il 51,7% dalla media distanza), l’ala serba Cirov (8 punti sinora garantiti a giornata) con trascorsi importanti al Cska di Sofia e la guardia-ala italo-americana Barnes, nella passata stagione cecchino di Napoli con una media di 9.3 punti a partita. Ma sinora viaggia con 4 punti dopo due gare. La stessa Barnes, con la Cesnaviciute, potrebbe lasciare Priolo dopo il recupero di Meneghel e l’arrivo del centro nigeriano Sadiq, che è la nuova scommessa di Coppa. L’ex giocatrice del Lusk Istanbul è attualmente ferma negli Stati Uniti, in attesa del visto italiano.

Priolo, nonostante tali assenze, resta un pericolo, vista la sua forza tecnica ed il calore del pubblico. La squadra siciliana, dopo le sconfitte con le forti Venezia (-6) e Napoli (-6) in trasferta, ha vinto in casa con la robusta Schio (+5) e piegato Ribera a domicilio nel derbu di una settimana fa (+7).

Prima della partita sarà presentato l’evento del 16 gennaio, quando Priolo ospiterà una delle due partite interne dell’Additional round europeo (disponibili ancora due posti per il campionato continentale del 2009) che la Nazionale femminile azzurra giocherà in Italia. L’impegno siciliano sarà col Belgio.

LE FORMAZIONI - Cras Basket Taranto: Zimerle, Greco, Mahoney, Godin, Batkovic; Bello, Siccardi, Sauret-Gillespie, David, Prado. All. Ricchini.
Acer Erg Priolo: Gianolla, Barnes, Cirov, Seino, Pascalau; Milazzo, Green, Bonfiglio, Sciacca, Cesnaviciute. All. Coppa.
Arbitri: Castellari di Bologna e Gagliardi di Frosinone.

RADIO E TV - Grande attenzione dei media sui match del Cras. La sfida di domani con l’Acer Priolo sarà trasmessa in diretta satellitare su Rai Sport Più, dalle ore 18, sul canale 227 del bouquet Sky. Possibile anche ascoltare la radiocronaca diretta attraverso le frequenze di Radio Città Bianca (94.2 mhz a Taranto e provincia, 95.2 mhz a Brindisi a provincia). Mentre dalle ore 21, vi sarà l’approfondimento del dopo match garantito dalla tv media partner Blu Star Tv, attraverso il programma “Basket Time” condotto dal giornalista Enrico Sorace. Appuntamento sul terrestre e canale satellitare 940.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione