Cerca

Castellana a Conegliano in cerca di un'altra impresa

La Florens ha accumulato grande entusiasmo dopo 3 vittorie in 4 partite e due successi esterni di fila nella serie A1 femminile di pallavolo. Conta di proseguire nella gara di domenica 9 alle ore 17,30. In programma anche Santeramo-Cesena
Castellana a Conegliano in cerca di un'altra impresa
CASTELLANA GROTTE - La trasferta di Conegliano arriva in un momento della stagione di A1 femminile di pallavolo in cui la Florens Castellana Grotte ha accumulato grande entusiasmo dopo 3 vittorie in 4 partite di campionato e due successi esterni di fila. «Partiamo sicuramente con tanto entusiasmo - ha confermato il tecnico Donato Radogna -. È indubbio che fare risultato a Conegliano ci aprirebbe nuovi e inaspettati orizzonti. Dal punto di vista tecnico ce la possiamo giocare. In più ci metteremo la voglia di lottare. È l'ennesima occasione per verificare la solidità della nostra squadra, anche nel cammino esterno che finora ci ha premiato con due vittorie».

La sfida al Conegliano è una classica delle ultime stagioni per Castellana. Lo testimoniano i tanti precedenti, spesso decisivi per una squadra o per l'altra. Primo incrocio nel 2004-2005 con la Final Four della Coppa di Lega di serie B: vittoria per 3-0 del Conegliano (società ospitante della finale). Nella stagione 2006/2007, primo scontro in A2, vittoria casalinga del Conegliano all'andata (3-2) e successo interno del Castellana al ritorno (3-1). Lo scorso anno, quello della promozioni in A1 per entrambe le società, arrivò una doppia vittoria per la Florens: 3-1 in Puglia e 2-3 in Veneto.

Rispetto all'ultimo confronto tante le novità in campo. Radogna: «Conegliano è molto temibile, anche perché si ispira a un modulo di gioco in qualche modo innovativo, ma soprattutto applicato molto molto bene. E' un avversario ostico, tosto con giocatrici di caratura internazionale come Brakocevic». Inizia a Conegliano, quindi, un periodo durissimo per la Florens. «Tre partite fuori, una in casa peraltro contro la scudettata Pesaro - ha annuito Radogna -. Fuori affronteremo Conegliano, Jesi e Busto. Se consideriamo che abbiamo già giocato contro Bergamo, Novara e Sassuolo, a fine novembre potremo dire di aver affrontato tutte le squadre che puntano ai playoff. Questo sarà un mese tostissimo per noi, tanto di guadagnato se ci scappa qualche punto».
Si gioca domenica 9 novembre alle ore 17,30 al Centro Sportivo Spes di Belluno. Cronaca in diretta della gara su www.asflorens.it a partire dalle ore 17.

PROBABILI FORMAZIONI

CONEGLIANO: Serena (P), Pavan (O), Marcon (S), Manzano (C), Brakocevic (O), Serafin (O), Rossetto (L).
A disposizione: Ghisellini (P), Do Carmo (S), Positello (C), Bonan (C), Ceschin (L).
Allenatore: Martinez, II allenatore: Della Libera, Scout man: Sacchetta.
FLORENS: Dalia (P), Soninha (S), Petkova (C), Quaranta (O), Elisangela (S), Scott-Arruda (C), Sansonna (L).
A disposizione: Moncada (P), Roani (S), De Haes (C), Karalyus (O), Tribuzio (L).
Allenatore: Radogna, II allenatore: Acquaviva, Assistente allenatore: Guglielmi, Scout man: Moliterni.
ARBITRI: Stefano Cesare (Roma), Nunzio Caltabiano (Catania)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400