Cerca

Calcio, il Lecce affronta il Milan tutto esaurito a «Via del mare»

Cresce l'attesa a Lecce per l'arrivo, nel posticipo di domenica, della capolista Milan e il «Via del mare» si prepara a mettere l’abito della festa. Sino a questo pomeriggio sono stati venduti circa 23mila biglietti che, aggiunti ai 7500 possessori di abbonamento e tessere di servizio, lasciano prevedere che i 33mila posti a sedere saranno quasi del tutto occupati. Scontato il rientro di Giacomazzi dopo la squalifica, che staccherà la presenza numero 200 in gare ufficiali nel campionato italiano
LECCE - Cresce l'attesa a Lecce per l'arrivo, nel posticipo di domenica, della capolista Milan e il «Via del mare» si prepara a mettere l’abito della festa. Sino a questo pomeriggio sono stati venduti circa 23mila biglietti che, aggiunti ai 7500 possessori di abbonamento e tessere di servizio, lasciano prevedere che i 33mila posti a sedere saranno quasi del tutto occupati. 

Lo spettacolo dunque è assicurato con la tifoseria giallorosa che, confortata anche dai buoni risultati sin qui conseguiti contro le cosiddette «grandi», sogna di fare lo sgambetto alla corazzata rossonera che nel Salento sarà sostenuta da supporter provenienti dalla Puglia e dalle regioni limitrofe. 

Tutto questo entusiasmo non sembra aver scalfito il tecnico, Beretta, che ha studiato ogni possibile soluzione tattica per cercare di arginare il Milan. Sarà il consolidato e più offensivo 4-3-1-2 oppure il nuovo e più prudente 4-4-2, sperimentato con successo nella trasferta di Bergamo? Durante la settimana il trainer giallorosso li ha provati entrambi e solo la rifinitura di domani scioglierà l’arcano. 

Scontato il rientro di Giacomazzi dopo la squalifica, che staccherà la presenza numero 200 in gare ufficiali nel campionato italiano, nel reparto difensivo Diamoutene-Fabiano ed Esposito-Antunes si contendono una maglia da titolare. In attacco Castillo, con Cacia pronto a subentrare, dovrebbe affiancare il rientrante Tiribocchi. 

Proprio quest’ultimo rievoca con piacere il dolce ricordo di una sua segnatura al Milan: “Indossavo la maglia del Chievo e rientravo da un infortunio: entrai a gara in corso e con la mia rete riuscimmo a sconfiggere per 2 a 1 i rossoneri. Credo che sia uno dei ricordi più belli legati alla mia attività di calciatore”. “Attualmente, tra le grandi – aggiunge – il Milan è la squadra che sta nel momento di forma migliore. Il Lecce dovrà sfoderare una grossa prestazione, fatta di pressing e ripartenze per cercare di ottenere un risultato positivo”. 

E a chi gli chiede se ha visto il gol di Ronaldinho contro lo Sporting Braga, replica divertito: “Non venite a dirlo proprio a noi, che con gli ultimi minuti sembra che abbiamo un rapporto quasi conflittuale, visto i punti lasciati contro Inter, Lazio e Palermo. Mi auguro che tutto questo ci sia servito da lezione e la nostra concentrazione resti inalterata per tutta la gara”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400