Cerca

Iniziativa del Bari a favore degli studenti universitari

Per la gara interna di serie B del 15 novembre contro l’Ancona, due universitari che acquisteranno un biglietto ciascuno avranno il terzo tagliando gratis. Per gli abbonati entro il 30 novembre la prima maglia ufficiale da gara con lo sconto del 10%
BARI - Il Bari calcio torna a lanciare campagne popolari per avvicinare i giovani al tifo biancorosso, e avvia un’iniziativa pro universitari (nel capoluogo ci sono ben tre atenei). Per la prossima gara interna del 15 novembre contro l’Ancona, ogni due universitari che acquistano un biglietto ciascuno per qualsiasi settore, sarà dato loro il terzo tagliando gratis. «Per poter usufruire dell’omaggio – è spiegato in una nota della società – i tre studenti devono obbligatoriamente presentarsi agli sportelli della servizi sportivi, ingresso 22 del San Nicola, con i loro libretti universitari in corso di validità. Non saranno accettate deleghe e altri documenti che non attestino l’iscrizione accademica». Per gli abbonati stagionali, invece, c'è un’altra promozione: entro il 30 novembre è riservata loro la possibilità di acquistare al Bari Point la prima maglia ufficiale da gara con lo sconto del 10%. 

Il Bari ha sostenuto oggi pomeriggio un nuovo allenamento in vista del posticipo di Parma lunedì, ore 20,45). Ha ripreso ad allenarsi anche l’azzurrino Ranocchia (reduce da un infortunio al menisco). Ha svolto lavoro differenziato insieme a Colombo (in dubbio per la gara con gli emiliani) e Parisi. Domani pomeriggio è prevista una nuova seduta. Intanto sono in vendita – fino a domenica alle ore 19 – i biglietti per la partita in programma lunedì al Tardini: il prezzo del settore ospiti è di quindici euro più prevendita.

La difesa del Bari ha scoperto questa stagione un baluardo difficilmente superabile: Marco Esposito, centrale tarantino che solo sei mesi fa aveva le valigie in mano, e che ora è considerato uno dei pilastri dello schieramento di Antonio Conte. Lunedì sera sarà lui a marcare il centravanti del Parma Lucarelli.
«Come si disinnesca un bomber che in B fa la differenza? Noi marcatori faremo la nostra parte – afferma – ma anche i centrocampisti dovranno fare la loro. In questi casi conta il lavoro collettivo. In ogni caso abbiamo il morale alto e andremo al Tardini per giocare una partita grintosa, senza paure».
«Noi – aggiunge – abbiamo come obbiettivo quello di giocare bene, facendo divertire il pubblico. Abbiamo già venti punti. Questo significa che il nostro lavoro inizia a portare i primi frutti. Il campionato è ancora alle fasi iniziali. E se continueremo così, in primavera potremo essere ancora tra le formazioni protagoniste».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400