Cerca

Giovedì 19 Ottobre 2017 | 16:49

Splendido Dream Team, Roma s'inchina in casa

Nel secondo turno della serie A1 di basket in carrozzina, equilibrio nel primo quarto. Poi Taranto, trascinata da Passiwan, vola e chiude 80-61. L'Ingesso: «Bella vittoria ma teniamo i piedi per terra». In classifica, a punteggio pieno anche Santa Lucia, Sassari e Padova
TARANTO - È la prima grande prova di forza della stagione, il primo segnale di un campionato in cui il Dream Team Comes sembra potersi ritagliare nuovamente un ruolo da protagonista. Al Palalottomatica, sul parquet della super-potenza Elecom Roma dell'ex Brad Ness, i ragazzi di coach Egidio L'Ingesso mettono assieme una partita praticamente perfetta spezzando l'equilibrio dopo il primo quarto di gioco, così come accaduto nell'esordio con Giulianova, ed instaurando la loro pesante dittatura cestistica fino alla sirena finale.

Dopo il grande Lior Dror della prima giornata, a trascinare gli ionici sul parquet capitolino è l'altro nuovo acquisto Dirk Passiwan, autore di 32 punti ed MVP del match. Roma, dopo i primi dieci minuti, paga lo strapotere tecnico e fisico dei tarantini, strepitosi nello sfruttare le diverse situazioni di gioco, e soffre la bruttissima giornata di Cherubini, che chiude senza aver realizzato neanche un canestro. Buono l'esordio nel campionato italiano dell'attesissimo Jamie Mazzi, autore di otto punti e sempre lucido in cabina di regia, ottimo come sempre il supporto degli italiani Di Bennardo, Latagliata e Stella, già attestati sui loro livelli, e di un Miceli sempre più consapevole delle sue eccezionali doti.

La partita

Quintetti confermati da ambo le parti: coach Jayratne manda sul parquet di casa Hartnett in cabina di regia, Moukhariq e Pennino esterni, Ness e Cherubini sotto le plance. Egidio L'Ingesso risponde con Mazzi, all'esordio in A1, Miceli ed i tre lunghi Counts, Dror e Di Bennardo. Le prime fasi del match sono equilibrate: Roma parte decisa e punge sotto canestro con Ness, sul quale coach L'Ingesso predispone il raddoppio sistematico. Al grande ex della partita Taranto risponde con il gioco corale mandando a canestro tutti gli effettivi (8-8). E' però l'ingresso in campo di Passiwan a dare il primo scossone al match: il nazionale tedesco sembra essere in grande giornata, sigla otto punti in meno di cinque minuti e sulla sirena del primo quarto porta Taranto avanti 17-12.

Nel secondo parziale ci si aspetta la reazione dell'Elecom, invece è il Dream a tornare sul parquet con la mentalità giusta: gli ionici confermano la loro supremazia sotto canestro e sfruttano alla perfezione il contropiede sul lato sinistro, dove Counts e Passiwan continuano a trovarsi alla perfezione (18-30). Roma è in confusione e a tenerla ancorata nel punteggio c'è solo Moukhariq dalla linea lunga, ma non basta: nonostante la sostituzione di Mazzi, caricato dal terzo fallo, Taranto continua a macinare gioco e colpisce con Miceli, Stella e Dror. Ma è soprattutto e ancora Passiwan l'uomo della svolta: il fuoriclasse tedesco è indiavolato, sigla la bellezza di 18 punti soltanto nel secondo quarto e all'intervallo lungo trascina il Dream Team sopra di 26 punti (24-45): per i ragazzi di L'Ingesso e Confessa la vittoria sembra già in cassaforte.

Il terzo periodo lo riprova: Roma, nonostante la press zone ordinata da coach Jayratne non trova mai spazio sotto le plance, dove Cherubini continua a subire lo strapotere degli ionici e vive una giornata nerissima. I pugliesi, sapientemente orchestrati da Mazzi, allungano ancora con Di Bennardo (34-59) e anche se nel finale di periodo Roma torna a farsi viva con Carpentieri, a dieci minuti dalla fine la partita è già ampiamente decisa (38-61).

L'ultimo quarto è quello dell'orgoglio capitolino: la press zone continua inizia a portare qualche frutto e Moukhariq continua a colpire dalla linea lunga (53-68), ma Taranto non si scompone, amministra il vantaggio con intelligenza e chiude in scioltezza 61-80.

Gli spogliatoi

Palese la soddisfazione del presidente-allenatore Egidio L'Ingesso al termine del match di Roma: «Abbiamo dimostrato carattere e spirito di squadra ma a fine partita ho detto ai ragazzi che dobbiamo restare con i piedi per terra». Di certo quello del Palalottomatica può essere considerato come un primo importante segnale degli ionici all'A1. «E' una vittoria importante, non lo neghiamo, ma è ancora molto presto per fare bilanci o pronostici. L'Elecom è una squadra nuova ma il suo valore è indubbio e credo che arriverà ai play-off senza grandi problemi. Oggi ha pagato la giornata storta di Cherubini ma anche la forza fisica dei nostri lunghi. Però sono certo che recupererà subito dalla sconfitte di queste prime due giornate di campionato».

L'impressione data da Mazzi, alla sua prima in A1, è stata più che positiva. «Jamie oggi non era in una grande giornata al tiro ma la sua visione di gioco è sibillina e le sue doti evidenti. E' un giocatore che farà la differenza». Un plauso va fatta a Passiwan, ancora una volta strepitoso. «Dirk è un grande campione e deve continuare a giocare con la stessa umiltà di oggi». Un'ultima nota va però spesa anche per gli italiani, preziosi come al solito. «Di Bennardo, Stella e Miceli sono fondamentali nei nostri equilibri tattici e ci garantiscono qualità e punti. Lo ripeto: il gruppo c'è ed è forte, ma dobbiamo restare umili e pensare già al prossimo match. L'ho detto ai ragazzi a fine partita: dobbiamo metterci alle spalle questo successo e concentrarci sulla trasferta con il Porto Torres. E' facendo un passo alla volta che si percorrono grandi distanze».

IL TABELLINO

ELECOM LOTTOMATICA ROMA 61
DREAM TEAM COMES TARANTO 80
(12-17, 24-45, 38-61)
Elecom Roma: Hartnett 2, Moukhariq 15, Pennino 8, Ness 22, Cherubini, Patarca 2, Bardini n.e., Carpentieri 12, Peloso n.e., Paggi n.e., Jayratne. All. Joe Jayratne
Dream Team Comes Taranto: Mazzi 8, Miceli 8, Counts 5, Di Bennardo 12, Dror 13, Stella 2, Latagliata, Passiwan 32, Diana n.e., Specchiarello n.e.. All. Egidio L'Ingesso
Arbitri: Del Gaudio di Assisi, Roja di Roma, Bel di S.Daniele del Friuli
Campo di gioco: Palalottomatica - piazzale dello sport - Roma. MVP: Dirk Passiwan (Dream Team Comes Taranto)

I RISULTATI DEL SECONDO TURNO DI CAMPIONATO

GSD Porto Torres - Padova Millennium Basket 57-61; BA.D.S. Quartu Sant'Elena - CMB Santa Lucia Sport 39-75; S. Stefano Banca Marche - Anmic Sassari 57-65; Las Mobili Reg.Abruzzo Amicacci Giulianova - Sanitaria Beni Delfini Vicenza 60-58; Lottomatica Elecom Roma - Dream Team Comes Taranto 61-80

LA CLASSIFICA: Dream Team Comes, CMB Santa Lucia Sport, Anmic Sassari, Padova Millennium Basket 4; S. Stefano Banca Marche, Las Mobili Reg.Abruzzo Amicacci Giulianova 2; Lottomatica Elecom Roma, GSD Porto Torres, Sanitaria Beni Delfini Vicenza, BA.D.S. Quartu Sant'Elena 0.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione