Cerca

Venerdì 20 Ottobre 2017 | 20:06

Il ciclista barese Piepoli diserta la Procura del Coni

Il corridore di Alberobello non si è presentato per l'audizione relativa alla doppia positività all'epo di nuova generazione (Cera) ai controlli del 4 e 15 luglio 2008 al Tour de France. Piepoli era stato già sentito il 31 luglio scorso quando la positività non aveva conferma
Leonardo PiepoliROMA - Il corridore Leonardo Piepoli non si è presentato questa mattina negli uffici della Procura antidoping del Coni per l'audizione relativa alla doppia positività all'epo di nuova generazione (Cera) ai controlli del 4 e 15 luglio 2008 al Tour de France. Inizialmente, la seduta era stata fissata per il 10 ottobre, ma era poi stata rinviata su richiesta del corridore.
Piepoli era stato già sentito dalla Procura presieduta da Ettore Torri il 31 luglio scorso ma fino a quella data la notizia della sua positività non aveva ancora nessuna conferma ufficiale.
A ritirare il materiale della Procura al posto del ciclista - che il 18 luglio, assieme al suo compagno di squadra Riccardo Riccò, era stato licenziato dalla Saunier Duval - è stato il suo avvocato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione