Cerca

Il Giovinazzo recupera tre reti nel finale

Conquista il primo punto della serie A1 maschile di hockey su pista. Gli uomini di Marzella vanno avanti, poi si fanno infilare, soprattutto nella ripresa. Ma, quando tutto sembra finito, arriva il colpo di coda che garantisce il pari finale (8-8) contro il Bassano '54
LGIOVINAZZO - L'Afp Giovinazzo si regala una notte magica, forse la prima di una lunga serie, nel massimo campionato italiano di hockey su pista. Dopo il colpo basso di Viareggio, con il sigillo di Montivero giunto a pochi secondi dalla sirena, la squadra di Pino Marzella ottiene il primo punto dell'anno al cospetto del temibile Bassano '54, sceso in Puglia con i favori del pronostico e subito in vantaggio con Antezza.

Cunegatti, dall'altra parte, frena l'impeto di Garcia Mendez, mentre il fendente di Depalma colpisce in pieno la traversa. È un buon momento per i pugliesi: il pubblico sostiene il quintetto biancoverde ed i risultati arrivano al 9' minuto con Garcia Mendez che sigla l'1-1. Cunegatti spegne sul nascere le volontà bellicose di Gimenez, respingendo una punizione di prima dello stesso attaccante argentino, mentre Chiaramonte vola a deviare una terrificante bordata di Antezza, il migliore del quintetto di Vanzo.

Il Giovinazzo macina gioco ed il tocco di Altieri, su assist di Gimenez, vale il meritato sorpasso. Antezza spreca l'opportunità per riequilibrare il match, Peripolli trova pronto Chiaramonte e a tre secondi dalla sirena Gimenez impietrisce il Bassano, rispedendolo negli spogliatoi con un agghiacciante 3-1.

Il team veneto ritorna in campo con una marcia in più e riprende per i capelli i pugliesi dapprima accorciando le distanze con Antezza e poi agguantando il 3-3 con Lopes Selva al 2' minuto. Garcia Mendez spreca dinanzi a Cunegatti, mentre dall'altra parte la trasversale di casa salva Chiaramonte dal 3-4 degli ospiti. Un sorpasso, però soltanto rimandato perché Abalos, con una gran fucilata, ribalta la sfida. Antezza, in un minuto, aumenta il totalizzatore dei suoi: 3-6 al 10' minuto.

Il pubblico si diverte, la partita è ricca di colpi di scena e capovolgimenti di fronte. Antezza colpisce l'ennesima traversa, mentre Lezoche, dal dischetto del rigore, colpisce il palo. Il 4-6 dell'Afp Giovinazzo arriva proprio dalla stecca di Lezoche che, in area sfruttando il gran caos, infila Cunegatti. Il secondo rigore per i padroni di casa è nuovamente sciupato da Lezoche che si rifà qualche istante più tardi deviando impercettibilmente una violenta bordata di Garcia Mendez.

Sergio Silva, baluardo della difesa giallorossa, colpisce la traversa, mentre Antezza va ancora a segno, in ben due circostanze: così si arriva al 23' minuto col Bassano in vantaggio 5-8. L'epilogo, questa volta, sorride ai pugliesi. Illuzzi accorcia le distanze, poi trasforma un rigore: infine, ad undici secondi dalla fine, la steccata di Garcia Mendez, forse deviata da Gimenez, vale il primo punto dell'anno in casa Afp Giovinazzo. Finisce fra il tripudio dei tifosi bianco verdi e l'estasi dei dieci gladiatori di Marzella già proiettati alla prossima gara, sabato 25 ottobre, sul rettangolo dell'Hockey Novara.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400