Cerca

Giovinazzo, scocca l'ora dell'esordio casalingo

Domani alle ore 20,45 nella vicina Molfetta, il club barese se la vedrà con il Bassano '54 nella seconda giornata della serie A1 maschile di hockey su pista. Il torneo è iniziato con la sconfitta di Viareggio (la rete toscana del 4-3 arrivò a pochi secondi dal termine)
LGIOVINAZZO - Ormai è tutto pronto: il Palazzetto dello Sport "Don Sturzo" della vicina Molfetta si prepara a dare il benvenuto all'Afp Giovinazzo, unica espressione meridionale dell'hockey su pista italiano in massima serie. Un campionato, quello di A1, iniziato col 4-3 di Viareggio con la rete toscana ad una manciata di secondi dal termine.

Il popolo di Giovinazzo è ansioso di vedere all'opera la truppa di Pino Marzella, martedì alle ore 20,45, sulla graniglia del palasport molfettese contro l'ostico Bassano '54. Ansioso lo è anche il tecnico, che, specie dopo la partita persa in Toscana, non ha per niente intenzione di fallire l'esordio casalingo. «Per questa partita il nostro obiettivo è senza dubbio quello di fare bene, e soprattutto ringraziare i nostri tifosi ripagandoli per tutto l'affetto che ci hanno dimostrato già in questo precampionato, seguendoci a Viareggio di martedì e standoci vicino in un periodo non troppo felice. Vogliamo farli gioire già da questa prima partita in casa: non sarà per nulla facile perché il Bassano '54 è un collettivo di spessore e per tutti questi motivi siamo pronti a dare il massimo».

Un massimo che i tifosi biancoverdi si aspettano di vedere in campo: in città l'attesa per questo match è tanta e gli stessi atleti, in queste ore, mostrano la loro impazienza. Specie dopo la bruciante sconfitta di Viareggio:«Peccato perché potevamo uscire almeno con un punto, però ce la siamo giocata fino all'ultimo e abbiamo giocato alla pari in una trasferta difficile», ha commentato il mastino Antonio Dagostino.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400