Cerca

Il Brindisi non fa sconti: sette vittorie su sette

Nella settima giornata della serie D, la squadra di Silva batte 3-0 l'Angri. Il Matera bloccato in casa dalla Turris. Francavilla sul Sinni e Fasano non si fanno male. Pari anche di Francavilla Fontana e Grottaglie. Sconfitte per il Bitonto e lo Sporting Genzano
LBRINDISI-ANGRI 3-0

BRINDISI: Vidoni, Idda, Trinchera, Taurino, Tidei, Lenti, Cordiano, Kettlun (30' st Corazzini), Chiesa (42' st Cangini), Moscelli, Galetti (39' st Dos Santos). A disp. Russo, Calasso, Papa, Bartolomucci. All. Silva.
ANGRI: Cortese, Formisano, Cacace, Manzo, Galliano, Picariello, (25' st Amoroso), Piemonte (17' st Granozi), Amarante, Della Femmina, Zerillo (33' st Cocuzza), Galdi. A disp. De Rosa, Lambiase, Fabbricatore, Vezzoli. All. Erra.
ARBITRO : Lo Cicero di Brescia.
RETI: 24' pt Moscelli, 32' pt e 16' st Galetti.
NOTE . Ammoniti: Amarante e Granozi. Angoli: 6 a 1 per il Brindisi. Spettatori: oltre 4mila. Recuperi: 1t 2', 2t 3'.

BRINDISI- È la squadra dei record. Sette partite sette vittorie, una striscia che, se non è un record in assoluto, rappresenta, tuttavia, il ruolino di marcia di una grande squadra. Il Brindisi di Massimo Silva batte anche l'Angri. Un gol di Moscelli e una doppietta di Galetti mettono al tappeto i campani. Va anche detto che gli ospiti hanno posto molto impegno nel confronto. Ma contro il Brindisi di quest'anno sta diventando assai difficile ricavare anche un solo punto.

Il Brindisi in casa ostenta anche spettacolo. Contro l'Ang ri scende in campo molto attento. Non sottovaluta l'avversario. E al 24' passa in vantaggio. Su calcio d'angolo di Kettlun, Galetti tocca di testa, la palla giunge a Moscelli, il quale appostato a un metro dalla porta non deve fare altro che spingerla in rete. Al 32' il Brindisi raddoppia. Chiesa serve appena dentro l' area Galetti, il quale ferma la sfera e batte con successo a rete. Al 36', l'arbitro concede un calcio di rigore all'Angri. Calcia Galdi, ma la palla sbatte contro il palo. Nella seconda frazione, si registrano occasioni da una parte e dall'altra. Il Brindisi va ancora in gol. Al 16' grazie ad u n'azione spettacolare Moscelli- Chiesa, la palla giunge a Galetti che da fuori area batte con un diagonale il portiere ospite.

SPORTING GENZANO-NOCERINA 0-2

S.GENZANO :Cilunmbriello, Morgigno, Trifone Masturzo, Papagni (26' st Pepe), Autiero (20' st Arpaia), Corte, Malagnino, Compierchio (37' st Gilio), De Rosa, Lardiello. A disp. : Castelgrande, Marquez, Fiscina, Salbini. All.Bardi.
NOCERINA : Galeano, D'Angelo, De Fabis (8' st Babatunde), Cirilli, Giraldo, Iossa, Mangiapane (31' st Mazzei), Basile, Riolo (36' pt Giordano), Cavallaro, Magliocco. A disp.: Ioffrida, Roccisano, Moro, Parlagreco. All. Giugno.
ARBITRO: Garagano di Roma.
RETI: 18' st Magliocco, 35" st Babatunde.
NOTE : Ammoniti Autiero, Morgigno, De Fabis, Mangiapane, Giordano, Babatunde.

GENZANO - Si interrompe la striscia di risultati positivi per lo Sporting Genzano. Al 29' Masturzo anticipa di un soffio Magliocco tutto solo in area di rigore, poi al 33' Compiechio si invola verso la porta ospite dopo aver subito fallo ma l'arbitro non concede il vantagg io. Al 43' invece occasione clamorosa per la Nocerina, Malgiocco è tutto solo in area piccola ma tira tra le braccia di Cil umbriello.

Nella ripesa le squadre sono molto più allungate ed i padroni di casa prendono coraggio. Nel giro di un minuto ci prova prima Malagnino e poi Corte ma le loro conclusioni dal limite non inquadrano la porta. Poi l'episodio decisivo. È il 18' Mangiapane batte un punizione dalla trequarti, la difesa biancorossa resta immobile e Magliocco, sul secondo palo, segna di testa. Colpito a freddo il Genzano si scuote al 27' e va vicinissimo al pareggio. Al 35' gara chiusa dal raddoppio ospite ad opera del nigeriano Babatunde.

VENAFRO-FRANCAVILLA FONTANA 1-1

VENAFRO: Izzo; De Simone, Bifulco, Cannetiello, Mele; Cavola (70' La Manna), Iannotti, Ricamato; Macari (60' Agbonifo); Nardolillo, Young. A disp.: Amodio, Marzocchella, D'Ottavio, Monticelli, D'Elena. All. Urban.
FRANCAVILLA FONTANA : Laghezza; Di Pasquale, Paglialunga, Travaglione, Gallù; Anglani, Nasca, Morleo; Galeandro (77' Sergi), Malagnino (77' Micieli); D'Ambro - sio (86' Schirinzi). A disp.: Di Punzio, Gallo, Foderaro, Gioia. All. Francioso.
ARBITRO: Chirigu di Carbonia.
RETI: pt 37' D'Ambrosio (FF); st 68' Ricamato (V).
NOTE : Ammoniti Cannetiello, Ricamato, Travaglione, Gallù e Micieli.

VENAFRO - Pareggio esterno per il Francavilla Fontana, che va in vantaggio per poi farsi riacciuffare. Ma il risultato, tutto sommato, è giusto. Nel primo quarto d'ora è solo il Venafro ad affacciarsi dalle parti di Laghezza con Macari (al 9'), Cannetiello (12'), Iannotti (14') e Nardolillo (al 18'). Al 28' primo break del Francavilla con Travaglione, che tira dalla distanza mettendo in difficoltà Izzo.Al 31' ancora ospiti pericolosi con Galeandro che impegna nuovamente il portiere di casa.

Sei minuti più tardi ecco il vantaggio ospite: Bifulco sbaglia l'appoggio al difensore, recupera palla Galeandro, defilato, sulla destra, manda verso D'Am - brosio che, di piatto, coglie in controtempo il portiere, infilandolo sul secondo palo. La seconda frazione si apre con i padroni di casa in avanti: al 58' Nardolillo spedisce un ottimo pallone fuori di poco. Al 68' arriva il pareggio: lancio dalla distanza di Mele. Ricamato si inserisce bene nella difesa ospite e beffa il portiere in uscita sul secondo palo.

Da questo momento in poi sono gli ospiti a prendere in mano le redini del gioco. Al 71' Malaghino ci prova ma Izzo si fa trovare pronto. All'83' ottima occasione per i Brindisini: l'arbitro assegna una punizione dal vertice destro dell'area di rigore. Paglialunga sistema la sfera e si prepara alla battuta. Ne viene fuori un cross che Izzo smanaccia. Gallù, appostato al limite dell'area, tenta la botta: gran parata di Laghezza. All'89' altra clamorosa occasione del Francavilla: Sergi decide di tentare senza fortuna la botta da fuori. È al 93' occasionissima per il Venafro.

MATERA-TURRIS 1-1

MATERA : Gatti, Mari, Giglio, Renna (43' s.t. Pedano), Lonardo, Martinelli, Ancora, Giroletti, Albano, Principiano (20' s.t. Garcia), Naglieri. All. Corino. A disp.: Mirabelli, Schiavone, Cocca, Acampora, Branda.
TURRIS : Romagnini, Perna, Follera, Coppola, Pepe, De Carlo, De Gaetano (34' p.t. Rega), Sullo, De Biase, Semplice (9' s.t. Ruggiero, 31' s.t. Piscopo), Tortora. All.: La Cava. A disp.: Mazza, Ursomanno, Izzo, Della Corte.
ARBITRO: Brasi di Seregno.
RETI: 37' p.t. Albano, 10' s.t. Tortora.
NOTE : Ammoniti: Romagnini, Follera,Semplice.

MATERA - Manca per la seconda volta consecutiva l'appunta - mento con la vittoria interna, facendosi fermare al XXI Settembre da una Turris ordinata. Il Matera di Luigi Corino parte a spron battuto, e potrebbe passare in vantaggio già al 3', con Albano elude il fuorigioco sul lancio di Renna, ma non trova la porta. Due minuti più tardi Ancora mette alto un calcio di punizione; la manovra del Matera è fluida e al 9' ancora Albano mette a dura prova i riflessi di Romagnini.

I padroni di casa insistono e al 10' è Naglieri a farsi respingere la conclusione da un difensore sulla linea. Il vantaggio sembra questione di poco al 14' l'arbitro assegna un rigore ai biancazzurri per fallo di mano in area di Pepe. Sul dischetto va Albano che però si fa parare il tiro basso. Il Matera tiene la supremazia territoriale e al 37' passa. Lancio di Principiano e DeCarlo, in un goffo tentativo di anticipo, scavalca il proprio portiere: sul pallone si avventa Albano che deposita in rete.

Nella ripresa, i corallini sono subito pericolosi e al 3' sfiorano il pari con Rega, che da buona posizione mette a lato. Al 10' arriva il pareggio, per merito di Tortora, che trova un diagonale beffardo e vincente. Il Matera prova a tornare avanti, ma senza esito.

GELBISON CILENTO-BITONTO 2-1

GELBISON CILENTO: Mazza, De Rosa (1' st Cerasuolo), Gonzalez, Santonicola, D'Arienzo, Ruocco, De Marco, Rodio, D'Elia (36' st Amato), D'Angelo, Somma
(1' st Cicino). A disp.: La Mura, Leccese, Pecora, Greco. All.: Longo.
BITONTO : De Marco, Dentamaro, Santoro, Gambino (36' pt Buonanno, 41' st Infantino), Modesto, Camasta, Di Bitetto (24' st Martellotta), Caccavale, Logrieco, Cimadomo, Persia. A disp.: Vitucci, Piergiovanni, Romeo, Ferrentino. All.: Ruisi.
ARBITRO : Pingitore di Pisa.
RETI: 10' pt Di Bitetto, 27' st e 39' st (rig) D'Angelo.
NOTE : spettatori 400 circa. Espulso al 29' pt Persia per gioco scorretto. Ammoniti De Rosa, Rodio, Gambino, Modesto, Caccavale. Angoli 3-1 per la Gelbison Cilento. Recupero: 3' p.t.; 7' s.t.

VALLO DELLA LUCANIA - Matura nel finale la sconfitta del Bitonto. Quasi in dirittura d'ar rivo la squadra pugliese vede svanire tutti gli sforzi profusi in un primo tempo di buon livello e per giunta a lungo con un uomo in meno dopo l'espulsione di Persia intorno alla mezzora della prima frazione. In quel momento la formazione neroverde era in vantaggio grazie al gol realizzato al 10'da Di Bitetto che metteva dentro in diagonale su assist di Caccavale.

Proprio nell'espulsione di Persia per fallo su Ruocco, decisione tra l'altro non condivisa dalla formazione barese, risiede la svolta della gara perchè, alla distanza, la superiorità numerica alimenta la rimonta della Gelbison Cilento, che si assicura il primo successo stagionale in campionato, dove non vinceva dallo scorso aprile. Il Bitonto, dunque, resiste finchè può ovvero fino al 27' della ripresa quando D'Angelo firma il pari campano con un preciso colpo di testa su angolo di Rodio.

La Gelbison Cilento insiste e al 39' opera il sorpasso ancora con D'Angelo, che si procura e trasforma un rigore contestato dal Bitonto. Che si riversa in avanti sfiorando il pari con Cimadomo sul quale rimedia Ruocco e rischiando di subire pure la terza rete con Cicino e Santonicola.

FRANCAVILLA-FASANO 1-1

FRANCAVILLA : De Blasio, Milella, Nicolao, Pioggia, Zangla, Gioia, D'Amico (39' pt Di Sanza), Romaniello, Del Prete, Campo (27' st Di Senso), Scarpato (6' st De Palo). A disp. Masi, Marziale, Simeone, Mele. All. Lazic.
FASANO :Ullasci, Greco, Pisano (2' st Comandatore), Cornacchia, Pistoia, Salvestroni, D'Arcante (28' st D'Atri), Rufini, Formuso, Doria, Dimatera (43' st Milozzi). A disp. Pica, Sanna, Esposito, Giovannico. All. De Finis.
ARBITRO : Quitadamo di Modena.
RETI: 41' pt Di Matera, 15' st Del Prete.
NOTE : spettatori 400 circa con una sparuta rappresentanza proveniente da Fasano. Ammoniti: Formuso, Greco, Cornacchia, Di Sanza. Espulso: al 21'st Gioia per gioco scorretto, Angoli 5-4 per il Fasano. Recuperi: pt 1'; st 3'+1'.

FRANCAVILLA SUL SINNI. Termina in parità la partita tra il Francavilla e il Fasano, ma i lucanani recriminano sull'arbitraggio. Al 3' i sinnici avanti con D'Amico, che viene atterrato sulla linea dell'area di rigore ma per l'arbitro è tutto regolare. Al 9' Campo, mette la palla in rete, ma l'arbitro Quitadamo annulla per fuorigioco. Al 27' perfetta combinazione Scarpato, D'Amco, ma il pallonetto sfiora il palo. I biancoazzurri, passano in vantaggio con Di Matera, che dribbla un avversario, si presenta in area è batte De Blasio. Un minuto dopo, Formuso potrebbe chiudere la gara, scatta sul filo del fuorigioco, calcia dal limite dell'area, ma la palla è fuori.

Nella ripresa il Francavilla prova con De Palo dai 25 metri, ma Ullasci blocca. Al 15' arriva il meritato pareggio del Francavilla. Calcio di punizione di Campo al limite dell'area, un giocatore del Francavilla colpisce la traversa, la palla torna a Zangla che calcia sul palo ma. Ci pensa Del Prete ad insaccare. Al 16' ancora Francavilla: De Palo lancia Del Prete in profondità che entra in area e con un preciso pallonetto scavalca Ullasci, ma sulla linea di porta Pistoia libera. Al 21' espulso Gioia, su segnalazione del guardalinee per aver colpito con i tacchetti un avversario a terra. Alla mezz'ora i padroni di casa, con Di Sanza, sfiorano il raddoppio di un soffio ma non succede più nulla.

PIANURA-GROT TAGLIE 2-2

PIANURA:Pane, Carbonaro, De Santo (dal 38'st Castiglione), Ianniello, Rea, Allocca, Napoletano, Marasco, Contino, Manzo T. (dal 15' st Del Sorbo), Sifonetti (20' st Manzi). A disp: Affinito, Manzo C., Temponi, Nunziata. All. Potenza.
GROTTAGLIE : Vitale, Favret, Ianneo (dal 10' s.t. Fraschini), Marini (dal 32' Pirone), Camassa, Bennardo, D'Amario, La Tartara, Piperissa, Triuzzi (15' st Piroscia), D'Amblè. A disp: Sardella, Carparelli, Solidoro, De Angelis. All. Del Rosso.
ARBITRO : Vommaro di Paola. RETI:8'Contino, 8'st Manzo T., 20'st D'Am - blè, 42' st Piperissa.
NOTE : Espulso: 37' st Piroscia. Ammoniti: Carbonaro, Rea, Sifonetti, Napolitano.

PIANURA - Il Grottaglie va. Nel primo tempo all'8', Manzo si incunea in area e mentre il suo destro sta per depositarsi in fondo al sacco, Contino da due passi spinge la palla in fondo al sacco. Poi la noia fino al minuto 42' quando un destro di Piperissa chiama Pane alla difficile respinta. Nella ripresa dopo un gol fallito da Manzo, il numero dieci del Pianura si riscatta andando a siglare il 2 a 0 con un sinistro di pregevole fattura. Insomma il Pianura non sta a guardare. Poi una scelta tecnica rovina la festa ai campani. Il tecnico Potenza decide di sostituire proprio Manzo dato che l'ex bacolese non ha ancora i 90'minuti nelle gambe.

Il Grottaglie si butta avanti confusamente e accorcia le distanze con D'Amblè che di testa batte Pan e. Al 30' il neo entrato Del Sorbo di testa si vede ribattere il suo tiro sulla linea da Camassa e clamorosamente, al minuto 42', i pugliesi che in precedenza si erano visti espellere Pirone, pareggiano con un gol in mischia di Piperissa. Undici gol subiti e distanza dalla vetta di ben nove lunghezze, sono numeri sul quale riflettere per il Pianura. A far festa ci pensa il Grottaglie che porta un buon punto da Napoli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400