Cerca

Domenica 22 Ottobre 2017 | 14:10

Il Lecce da 2-0 a 2-2 in casa con l'Udinese

Nel settimo turno della serie A di calcio, Tiribocchi sfrutta nel primo tempo un grave errore difensivo e porta in vantaggio i salentini. Ad inizio ripresa arriva anche il raddoppio su autorete di Domizzi. Ma gli ospiti pareggiano con Sanchez e D'Agostino
Simone Tiribocchi dopo il gol dellLECCE-UDINESE 2-2 (1-0 nel primo tempo)

LECCE (4-3-1-2): Benussi 6.5; Polenghi 6, Stendardo 5.5, Fabiano 5, Esposito 5.5; Giacomazzi 6, Zanchetta 6.5 (16' st Boudianski 5.5), Ariatti 5.5; Caserta 7 (25' st Munari 6); Castillo 6 (38' st Cacia sv), Tiribocchi 6.5. In panchina: Rosati, Diamoutene, Giuliatto, Konan. Allenatore: Beretta 6.
UDINESE (4-3-3): Handanovic 5; Ferronetti 5.5, Coda 4.5, Domizzi 5, Pasquale 5 (11' st Lukovic 6); Inler 5.5, D'Agostino 7 (37' st Obodo sv), Isla 6; Pepe 5 (11' st Sanchez 6.5), Quagliarella 6.5, Floro Flores 7. In panchina: Koprivec, Zapata, Motta, Nef. Allenatore: Marino 6.
ARBITRO: Gervasoni di Mantova 6.
RETI: 32' pt Tiribocchi, 8' st Domizzi (autorete), 13' st Sanchez, 25' st D'Agostino.
NOTE: giornata di sole, terreno di gioco in sufficienti condizioni. Ammoniti: Inler, Pepe, Domizzi, Fabiano, Giacomazzi, Ariatti e Tiribocchi. Angoli: 5-4. Recuperi: pt 1'; st 4'.

LECCE - Il Lecce va in vantaggio per 2-0 ma l'Udinese trova la forza di raddrizzare una partita che dopo cinquanta minuti sembrava irrimediabilmente compromessa. Così alla fine Beretta e Marino tornano a casa con un punto ciascuno. I friulani si godono il momentaneo primato in classifica, in coabitazione con Napoli e Catania, mentre i salentini continuano a veleggiare in acque tranquille. Nonostante il calendario il clima al Via del Mare è primaverile e le due formazioni partono con il freno a mano tirato.

La cosa più bella dei primi venti minuti è una bella girata di Quagliarella che finisce alta. I friulani, che devono rinunciare a Di Natale per via di una botta al polpaccio, lasciano comunque l'iniziativa ai padroni di casa. Beretta schiera Tiribocchi e Castillo in avanti, dietro ai quali opera Caserta. Proprio l'ex Palermo al 20' va in cerca di gloria con una conclusione che però è troppo centrale per impensierire Handanovic. L'Udinese fa fatica ad arrivare dalle parti di Benussi, così alla mezz'ora D'Agostino cerca l'eurogol da trenta metri, ma Benussi risponde da gran portiere andando a togliere il pallone dal sette.

Al 32' la pressione del Lecce dà i suoi frutti, anche se sulla rete di Simone Tiribocchi c'è la collaborazione di Coda. Il difensore friulano incappa in un errore grossolano in fase di disimpegno e finisce col servire l'attaccante leccese che infila Handanovic. La squadra di Marino attraversa un momento di difficoltà. Il centrocampo non aiuta come al solito e la difesa prende più di uno svarione. Sul finire di tempo però i bianconeri ci provano con una bella girata di Floro Flores, ma Benussi controlla bene.

Apertura di ripresa pirotecnica. Dopo otto minuti il Lecce raddoppia. Il gol nasce da un calcio d'angolo contestato dagli ospiti, con il pallone che carambola sulle spalle di Domizzi e finisce in rete. A questo punto Marino inserisce Sanchez per l'evanescente Pepe e i frutti si vedono subito. Fuga di Floro Flores sulla sinistra e traversone sul quale interviene il 19enne cileno che accorcia le distanze. L'Udinese ora ci crede e al 20' ci vuole un gran Benussi per negare la rete a Floro Flores, che si era esibito in un poderoso stacco di testa. Il pareggio è però nell'aria e arriva al 25', complice una dormiente difesa leccese. Il centrocampista bianconero batte a sorpresa una punizione dalla destra e sorprende tutti. Lo stesso D'Agostino ci riprova, sempre su punizione, dopo qualche minuto ma la palla è fuori. Gli ultimi minuti sono tutti di marca friulana: un paio di occasioni sui piedi di Inler fanno temere il peggio per i tifosi salentini ma il risultato non cambia.

Risultati della settima giornata del campionato italiano di calcio di serie A

A Bologna: Bologna-Lazio 3-1
A Catania: Catania-Palermo 2-0
A Verona: Chievo-Atalanta 1-1
A Firenze: Fiorentina-Reggina 3-0 (giocata ieri)
A Genova: Genoa-Siena 1-0
A Lecce: Lecce-Udinese 2-2
A Milano: Milan-Sampdoria 3-0
A Napoli: Napoli-Juventus 2-1 (giocata ieri)
A Torino: Torino-Cagliari 0-1
Roma-Inter si gioca alle 20,30

La classifica (legenda: squadra, punti, partite giocate, vinte, pareggiate, perse, gol fatti, gol subiti)

Udinese 14 7 4 2 1 12 5
Catania 14 7 4 2 1 8 4
Napoli 14 7 4 2 1 10 7
Lazio 13 7 4 1 2 15 10
Milan 13 7 4 1 2 11 6
Inter (-) 13 6 4 1 1 9 5
Atalanta 13 7 4 1 2 8 6
Genoa 12 7 4 - 3 10 7
Palermo 12 7 4 - 3 10 10
Fiorentina 10 7 3 1 2 6 6
Lecce 9 7 2 3 2 8 8
Juventus 9 7 2 3 2 6 6
Siena 8 7 2 2 3 5 5
Roma (-) 7 6 2 1 3 8 8
Chievo 6 7 1 3 3 5 9
Bologna 6 7 2 - 5 6 10
Torino 5 7 1 2 4 7 11
Sampdoria 4 7 - 4 3 4 11
Cagliari 4 7 1 1 5 2 10
Reggina 2 7 - 2 4 4 10
(-): una gara in meno.

Classifica dei marcatori

6 reti: Gilardino (Fiorentina); Zarate (Lazio-2 rigori);
5 reti: Milito (Genoa-1); Miccoli (Palermo-1).
4 reti: Amauri (Juventus); Pandev (Lazio); Hamsik (Napoli).
3 reti: Floccari (Atalanta); Di Vaio (Bologna); Paolucci (Catania); Ibrahimovic (Inter); Ronaldinho (Milan-1); Quagliarella (Udinese).
2 reti: Mascara (1 rig.) e Plasmati (Catania); Marcolini (Chievo-1); Sculli (Genoa); Caserta, Castillo, Giacomazzi e Tiribocchi (Lecce); Pato (Milan); Denis e Lavezzi (Napoli); Cavani (Palermo); Corradi (Reggina-1); Aquilani e Panucci (Roma); Cassano (Sampdoria-1); Amoruso e Bianchi (Torino-1); Pepe e Di Natale (Udinese).
1 rete: Doni, Ferreira Pinto, Garics, Guarente e Padoin (Atalanta); Moras, Valiani e Volpi (Bologna); Acquafresca e Larrivey (Cagliari); Martinez (Catania); Italiano, Langella e Mantovani (Chievo); Kuzmanovic, Mutu e Pazzini (1) (Fiorentina); Biava, Palladino e Sokratis (Genoa); Adriano (1), Cruz e Maicon (Inter); Del Piero e Nedved (Juventus); Foggia, Simone Inzaghi, Mauri, Rocchi e Siviglia (Lazio); Ambrosini, Borriello, Kakà, F. Inzaghi, Seedorf, Zambrotta (Milan); Maggio e Zalayeta (Napoli); Bovo, Bresciano e Mchedlidze (Palermo); Costa (Reggina); Baptista, De Rossi, Perrotta e Vucinic (Roma); Delvecchio e Franceschini (Sampdoria); Calaiò, Ficagna, Frick, Ghezzal e Kharja (Siena); Abbruscato, Rosina (1) e Zanetti (Torino); Inler, D'Agostino (1), D'Agostino, Floro Flores e Sanchez (Udinese).
1 autorete: Mascara e Terlizzi (Catania); Di Loreto (Reggina); Pisano (Torino).

Il prossimo turno (ottava giornata, 26 ottobre ore 15)

Siena - Catania (25/10, ore 18.00)
Juventus - Torino (25/10, ore 20.30)
Atalanta - Milan
Cagliari - Chievo
Inter - Genoa
Lazio - Napoli
Reggina - Lecce
Sampdoria - Bologna
Udinese - Roma
Palermo - Fiorentina (ore 20.30)

• Squalifiche in B: due turni a Kamata
• Risultati di Iª, IIª Divisione e Serie D

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione