Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 05:18

Cras a Parma per cancellare l'esordio in A1

Secondo impegno per Taranto nel massimo campionato femminile di basket (domenica alle ore 18). La parola d'ordine è riscattare la falsa partenza con Faenza. In campo quattro giocatrici australiane. Coach Ricchini: «Mi aspetto progressi avendo avuto tutte a disposizione»
Suzy Batkovic, pivot australiano del Cras TarantoTARANTO - La parola d'ordine è riscattare la falsa partenza con Faenza. Il Cras parte convinto alla volta di Parma, dove domani, domenica 19 ottobre, affronterà la seconda giornata del massimo campionato del basket femminile. «Una nuova sfida vera"», annuncia l'allenatore del Taranto Roberto Ricchini. Il coach si dice «ottimista, perché finalmente proveniamo da una settimana di lavoro, la prima, al completo con tutte le pedine a disposizione. In palestra ho visto applicazione e soprattutto colto segnali di crescita tecnico-tattica. La voglia di vincere? È tanta, la stessa che avevamo a Roma, quando nel finale ci siamo fatti scippare la vittoria da un Faenza più freddo di noi nei possessi decisivi. Ora la squadra è stimolata - sottolinea il tecnico - per provare a raccogliere i primi punti della stagione». Come provare a battere un Parma che, al pari di Cras, Venezia e Schio, è stato protagonista in estate con colpi di mercato? «Per vincere - risponde il coach rossoblu - la mia squadra deve solamente provare ad imporre il suo basket, fatto di difesa aggressiva e ribaltamenti celeri. Non è un affare scontato, ma l'avversario è di sicuro stimolante».

VOLTI NUOVI A PARMA, COMPRESA L'EX SUMMERTON - Cinque-decimi del roster nuovi rispetto alla stagione per Parma. Stessa novità di casa Cras per il coach Maurizio Scanzani, vecchia conoscenza del club jonico. Tre le australiane presenti in "rosa". Alla confermata guardia Screen, si sono aggiunte l'ala-pivot (mvp del campionato oceanico 07-08) Natalie Porter e l'ex ala-pivot del Cras Laura Summerton, che ha giocato le ultime due stagioni con la casacca rossoblù, totalizzando una media di 11,5 punti, 4 rimbalzi ed il 58% nel tiro dalla media distanza al tiro. Sia Summerton che Screen, come l'attuale crassina Batkovic, hanno vinto l'argento olimpico di Pechino. Dunque, tra Parma e Taranto, saranno quattro le Opals (nomignolo delle cestiste d'Australia) in campo al PalaCiti.

Parma presenta poi altre novità rispetto alla scorsa stagione. Da Valenciennes ritorna in Italia la "figliol prodiga" Francesca Zara, alla quale è affidato il compito di far girare la squadra attraverso la regia e contestualmente appesantire il fatturato agonistico. Sotto canestro l'altro colpo. È un ritorno. Dopo quattro stagioni intense in giro per il vecchio continente, riecco a Parma il centro serbo di 33 anni e 195 centimetri Daliborka Vilipic. Ultima stagione all'israeliana Ramat-Hasharon, con la quale ha disputato la Europe Cup con una media di 14,7 punti ed 8,8 rimbalzi. Per Scanzani un solo problema: l'indisponibilità momentanea dell'ala Marija Micovic, impegnata nella rieducazione seguente all'infortunio della scorsa stagione con Ribera.

Parma proviene dalla sconfitta (56-80) sul campo di Roma, contro la matricola Sesto San Giovanni, poi commutata nel 20-0 a tavolino, perché la squadra lombarda ha commesso l'errore di schierare contemporaneamente 4 straniere in partita.

QUI TARANTO: FORMAZIONE OK - Prima settimana di lavoro al completo e voglia di sorprendere. Ricchini, in vista della sfida di Parma, può contare su una formazione più oliata. Rispetto al ko di Roma contro Faenza (-3 maturato nel finale), il tecnico piemontese vanta le migliori condizioni fisiche delle play Zimerle e Bello ed un teorico progresso tattico delle pivot Batkovic e Godin. Disponibile anche l'ala Sauret-Gillespie, nonostante il risentimento al ginocchio destro.

LE FORMAZIONI - Lavezzini Parma: Zara, Zanoni, Porter, Summerton, Vilipic; Stabile, Screen, Manzini, Pieropan, Paparazzo. All. Scanzani. Cras Basket Taranto: Zimerle, Greco, Mahoney, David, Batkovic; Bello, Siccardi, Sauret-Gillespie, Prado, Godin. All. Ricchini.
Arbitri: Canestrelli di Genova e Fabiani di Lucca. Inizio della partita alle ore 18.

RADIO E TV - La sfida tra Parma e Cras sarà trasmessa in radiocronaca diretta attraverso le frequenze di Radio Città Bianca (94.2 mhz a Taranto e provincia, 95.2 mhz a Brindisi a provincia) dalle 18. Lunedì 20, la televisione media partner del Cras, BS television di Taranto, dalle ore 21 regalerà ai telespettatori la seconda puntata di "Basket Time", condotta dal giornalista Enrico Sorace. In studio giocatrici e giornalisti. Possibile, durante, la trasmissione intervenire in diretta telefonicamente, per offrire un contributo personale sulla stagione del Cras. A seguire, attorno alle 22, la differita della partita integrale Parma-Cras, col commento di Tony Cappuccio.

EUROPE CUP, DEFINITO IL GIRONE DEL PRIMO TURNO - Come da previsioni, è Gran Canaria la squadra che si è aggiudicata il turno di qualificazione al girone F preliminare di Europe Cup, del quale fa parte il Cras Taranto. Dopo l'80-62 dell'Austria, la squadra spagnola ha superato in casa al ritorno le Flying Fox per 101-56. Questa la composizione definitiva del raggruppamento F: la cipriota KV Imperial Ael, la croata Gospic Croatia Ossiguranje, la spagnola Gran Canaria e ovviamente l'italiana Cras Basket Taranto. La prima sfida della squadra di Ricchini, nella manifestazione continentale della Fiba, è fissata giovedì 23 ottobre, alle 19,30 locali di Lymassol (stessa ora italiana), contro la KV Imperial Ael, che è alla sua terza partecipazione consecutiva nella Europe Cup.

• Le gare del secondo turno della serie A1

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione