Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 09:19

Siena-Molfetta sabato 18 ottobre alle ore 21

I baresi giocheranno di nuovo in anticipo nella terza giornata della serie A Dilettanti di pallacanestro. Coach Carolillo: «Con Barcellona Pozzo di Gotto una buona prova. Era importante vincere. Maggi è il trascinatore della squadra. Ora pensiamo alla prossima trasferta»
Siena-Molfetta sabato 18 ottobre alle ore 21
Sergio Carolillo, coach della Virtus MolfettaMOLFETTA - Si giocherà nuovamente in anticipo serale la prossima trasferta della Nuova Virtus Basket Molfetta. Infatti, l'appuntamento in quel di Siena è fissato per sabato 18 ottobre alle ore 21. Un anticipo dettato da motivi logistici e legato agli impegni della prima squadra della città del Palio.

Ma per coach Carolillo e per i suoi uomini non ci sono problemi: «Giocare il sabato sera anziché la domenica pomeriggio non crea gravi difficoltà, certo siamo costretti a modificare il consueto programma di allenamenti settimanali ma non ci sono problemi. Partiremo da Molfetta nella tarda mattinata di venerdì e sabato mattina faremo la consueta rifinitura sul parquet di Siena».

Coach Carolillo è soddisfatto della prova di domenica scorsa contro il Barcellona: «Era importante vincere -ha detto- lo dovevamo a noi stessi, alla società ed ai tifosi. In campo ci siamo mossi abbastanza bene ma, c'è ancora molto da lavorare. E dobbiamo riprendere dal calo che abbiamo avuto all'inizio del terzo quarto. Siamo stati bravi a risollevarci ed a riportarci al comando della gara ma, cali di concentrazione come quello visto domenica, possono risultare estremamente pericolosi in altre circostanze».

Qualcuno tra i tifosi è rimasto sorpreso per l'esclusione di Simeoli: «I tifosi sono liberi di fare le loro considerazioni ma a me spetta decidere in base alle necessità della squadra e domenica scorsa ho ritenuto che Giorgio Mapelli avesse modo di offrire parecchio al gruppo. Ho un roster ampio ed ogni domenica qualcuno dovrà purtroppo rimanere fuori: contro Barcellona è capitato a Simeoli ma non è detto che sia sempre così».

Anche il rientro di Nanut è stato importante: «Questa squadra -ha detto Carolillo - conta molto sull'esperienza di gente come Patrick ed è ovvio che il suo rientro abbia apportato benefici: l'importante però è ricordarsi sempre che la Virtus gioca per il gruppo e non per i singoli. Quindi tutti sono importanti».

Non possono poi mancare parole di elogio per il capitano Andrea Maggi: «Andrea è il trascinatore della squadra, commentare la sua prestazione mi sembra superfluo: ha già detto tutto lui in campo. Approfitto invece per tranquillizzare i tifosi sul leggero infortunio che gli è capitato: tutto ok ed infatti si sta regolarmente allenando. Adesso aspettiamo che Flavio Parrino, il suo sostituto naturale, possa tornare al 100% per evitare ad Andrea di fare gli straordinari per troppo tempo».

Alla fine comunque bilancio più che positivo: «Sono soddisfatto. E sono contento anche per la cornice di pubblico che ha offerto il Pala Poli. Come sempre qui a Molfetta si vivono sane giornate di sport e divertimento. Un plauso quindi a tutti i tifosi che, voglio sottolinearlo, hanno accolto nel migliore dei modi i sostenitori del Barcellona salutati con affetto a fine gara»
.
Ora si pensa al Siena di Tommasiello De Min e Casadei: «Una gara delicata, come tutte quelle del campionato del resto. Andremo in Toscana e proveremo a giocarcela come sempre. Rispetto per tutti ma paura di nessuno». Anche in occasione della gara di Siena aggiornamento in tempo reale sul sito ufficiale della società biancoazzurra all'indirizzo www.virtusmolfetta.it.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione