Cerca

Domenica 22 Ottobre 2017 | 15:49

Serie D: il Brindisi fa il vuoto in classifica

Vince a Nocera, ha cinque punti di vantaggio sulla seconda. Il Matera si ferma a Pomigliano. Fasano, primo successo in casa. Angri batte il Francavilla sul Sinni. Bitonto, fatali i calci piazzati. Francavilla Fontana s'impone al fotofinish. Grottaglie perde ed è nella bufera
Serie D: il Brindisi fa il vuoto in classifica
LNOCERINA-BRINDISI 2

NOCERINA: Galeano, Capezzuto, De Fabiis (7' st Giordano), Caridi, Basile (34' st Parlagreco), Cirilli, Mangiapane, Girardi, Stheinhaus, Cavallaro, De Rosa (14 pt Magliocco). Allenatore: Giugno.
BRINDISI: Vidoni, Idda, Tidei, Cordiano, Taurino, Trinchera, Lenti, Kettlun (13' st Cangini), Galetti, Chiesa (25' st Cordiano), Moscelli. Allenatore: Silva ARBITRO: Operato di Isernia.
RETI: pt 7' Lenti, 39' Galetti; st 16' Mangiapane.
NOTE :Pomeriggio sereno. Spettatori: tremila circa. Espulso: 17'st Capezzuto per somma di ammonizioni. Ammoniti: Cirilli, Mangiapane, Girardi, Magliocco, Idda e Cangini. Angoli: 6-4 per la Nocerina. Recupero: 3'pt e 5' st.

NOCERA INFERIORE - Il Brindisi espugna il S. Francesco diNocera e allunga incima alla classifica. Vittoria meritata più di quanto non dica il punteggio finale. La squadra biancoazzurra ha espresso un gioco arioso con Giovambattista Cordiano nelle vesti di direttore d'orchestra.

La cronaca. Il gol non tarda ad arrivare: al 7' Lenti gela il San Francesco: rimessa in gioco di Kettlun, assist di testa di Galetti, sinistro al volo di Lenti dal limite e pallone in rete. ln contropiede, il Brindisi sfiora il raddoppio al 22' con Galetti. Il primo tiro in porta della Nocerina alla mezz'ora con Girardi. Sei minuti dopo Stheinhaus fallisce in pari con un colpo di testa da pochi passi dalla porta. Il raddoppio del Brindisi al 39' in contropiede: Galletti riceve sulla trequarti, si invola verso la porta nocerina, incurante dell'infortunio di un giocatore avversario rimasto a terra. Galetti non esulta, cosi il raddoppio genera polemiche in campo.

All'11' della ripresa Chiesa ha sui piedi il pallone del 3 a 0, ma il numero dieci pugliese si fa anticipare dal portiere nocerino. Cinque minuti dopo il gol della Nocerina con Mangiapane. Subito doppio giallo per Capezzuto: la Nocerina rimane in dieci. Assolo di Moscelli al 26', ma non è fortunato nella conclusione, Galeano anticipa il numero undici pugliese. Spreca un buona occasione anche Tidei al 28', il tiro è sbilenco e cosi Galeano non ha difficoltà. Nell'ultimo quarto d'ora forcing inutile della Nocerina.
Biagio Esposito

SPORTING GENZANO-PIANURA 3-3

S.GENZANO : Castelgrande, Masturzo, Fiscina (18' st Trifone), Marquez, Papagni, Malagnino (27' st Morgigno), Corte, Pepe, Compierchio, De Rosa (34' st Bottiglieri), Lardiello. In panchina: Veneziano, Cafaro, Gilio, Arpaia. Allenatore: Bardi.
PIANURA: Pane, Manzi (8' st Manzo) De Santo (35' Marotta), Ianniello (38' pt Del Sorbo), Rea, Allocca, Napoletano, Marasco, Contino, Sifonetti, Nunziata. In panchina: De Spucches, Carbonaro, Tempone, Castiglione. Allenatore: Potenza.
ARBITRO: Carrisi di Brindisi.
RETI: 18' pt e 15' st Compierchio, 43' pt e 48' st Contino, 16' st Del Sorbo, 33' st De Rosa.

GENZANO - Una grande prestazione non è servita allo S.Genzano per la prima vittoria interna. Gara bella a tratti spettacolare, prima occasione al 8': Malagnino anticipa sulla linea di porta Contino. Al 18' i padroni di casa passano in vantaggio. In area c'è un batti e ribatti. Compierchio fa partire dal limite un tiro a giro che va in rete. Il Pianura procede a folatee pareggia al 43'. Nunziata supera Malagino e crossa in mezzo. Del Sorbo libera Contino: gol.

Nella ripresa, al 15', Malagnino si libera al cross, la palla è precisa per Compierchio che al volo segna. Neanche un minuto e il Pianura pareggia. Azione insistita di Marasco, lancio per Del Sorbo scattato sul filo del fuorigioco. Castelgrande è battuto in uscita. Per quasi venti minuti non succede nulla o quasi fino al 33' quando De Rosa è steso al limite dell'area da Rea. La punizione battuta dallo stesso attaccante supera Pane. Sembra fatta, il Pianura è stanco ma al 48', ecco ciò che non t'aspetti. Marquez e Morgigno pasticciano, Nunziata ruba palla e manda fuori. Per l'assistente è corner, sugli sviluppi Contino segna il definitivo 3-3.
Domenico Teto

FRANCAVILLA F.-GELBISON 3-1

FRANCAVILLA CALCIO: Laghezza, Di Pasquale, Paglialunga, Nasca, Gallù, Anglani, Foderaro (dal 21' del secondo tempo, Sergi), Morleo, Galeandro, Malagnino (dal 27' del secondo tempo, Micieli), D'Ambrosio (dal 30' del secondo tempo, Gallo). In panchina: Di Punzio, Falanca, Travaglione, Piumetto. Allenatore: Francioso.
GELBISON CILENTO: Scarriglia, Leccese (46' st Greco), De Marco (38' st Valletta), De Vita, Ruocco, D'Arienzo, Santonicola, Pecora (46' pt Cicino), D'Elia, D'Angelo, Gonzalez. In panchina: Mazza, De Rosa, Cerasuolo, Sica. Allenatore: Longo.
ARBITRO: Pierantoni di Ancona.
RETI: 4' pt Malagnino; 16' st De Marco 45' st Galeandro, 47' st Sergi. NOTE : Spettatori: circa 1.200. Angoli: 8-6.

FRANCAVILLA FONTANA - Sfatato il tabù e conquistata la prima vittoria casalinga. Bella partita del Francavilla Fontana, giocata su alti ritmi, ma la squadra di Francioso si è rivelata più concreta, credendo fino in fondo di poter conquistare i tre punti: i due gol decisivi giungono in pieno recupero. Ottima la prestazione di Michele Sergi, un attaccante ritrovato, che, partito dalla panchina, viene buttato nella mischia a venti minuti dalla fine e prima dispensa un assist vincente a Galeandro, e poi in chiusura di gara segna un eurogol su rovesciata: bello e coordinato il gesto atletico per un ragazzone come lui.

Passano subito i padroni di casa: al 4' D'Ambrosio serve Malagnino che sotto rete di testa non sbaglia. Al 10' punizione di De Vita, lo stacco di testa dell'ottimo Ruocco viene bloccato da Laghezza. Si va al riposo sull'1-0. Al 16' della ripresa il pareggio: D'Angelo si porta via la difesa, serve l'accorrente De Marco che insacca in rete. Francioso inserisce altre due punte sbilanciandosi, ma vede bene. Al 45' il vantaggio con Galeandro che insacca su assist di Sergi. Al 47' la rovesciata di Sergi chiude la gara. Tre punti fondamentali in chiave salvezza per il Francavilla di patron Distante.
Claudio Argentieri

GROTTAGLIE-SIBILLA 1-2

GROTTAGLIE : Sardella, Favret, Pirone (16' st Piroscia), Marini, Camassa, Bennardo, D'Amario, Latartara, Piperissa, Triuzzi, Fraschini (16' st De Angelis). In panchina: Vitale, Ianneo, Carparelli, Solidoro, Carlucci. Allenatore: Del Rosso.
SIBILLA: D'Antonio, Rainone, Zinno, Giliberti, Esposito (20' st Di Napoli), Di Domenico, Coquin (31' st Poziello), Dinolfo, Crisantemo, Lepre (42' st Foti), Criscuolo. In panchina: Luongo, Izzo, Famiano, Bavero. Allenatore: Carannante.
ARBITRO : Partuini di Latina.
RETI:16' pt Coquin; 37' st Giliberti, 47'st Piperissa.
NOTE :Ammoniti: Favret, Bennardo Criscuolo, D'Antonio.

GROTTAGLIE . Nuova sconfitta del Grottaglie, ormai allo sbando. La partita termina con la contestazione del pubblico di casa all'indirizzo della dirigenza biancazzur ra. Sugli sviluppi del primo angolo della gara, al 4', dopo una serie di batti e ribatti, tiro di Fraschini che centra il palo.Al 6' Coquin semina il panico sulla destra, mette al centro per Crisantemo che deve solo spingerla in rete. L'attaccante invece allontana la sfera dalla linea di porta, ma questa torna sui piedi di Coquin che rimette al centro per Lepre: traversa. Al 16' punizione per il Sibilla. La palla pare essere incandescente, i grottagliesi cincischiano e servono Coquin: gol.

La ripresa inizia con il Grottaglie che preme. Al 20' Piperissa lancia il giovane De Angelis che si scontra col portiere campano. Per l'arbitro è tutto regolare. 2' dopo Coquin sciupa. Il nuovo entrato De Angelis pericoloso al 26'. Arriva invece il raddoppio ospite. Contropiede condotto da Lepre che appoggia a Giliberti, il cui bolide si infila alla destra di Sardella. In tribuna scoppia la contestazione dei tifosi locali. Al 47' angolo di Triuzzi e colpo di testa di Piperissa che dimezza lo svantaggio.
Ciro Sanarica

FASANO-SANT'ANTONIO ABATE 1-0

FASANO :Ullasci, Ciccarelli, Pisano, Cornacchia, Pistoia, Salvestroni, Gentili (15' st D'Arcante), Rufini, Formuso, Doria (31' st Milozzi), Dimatera (40' st Comandatore). In panchina: Pica, Greco, Sanna, D'Atri. Allenatore: Maiuri.
SANT'ANTONIO ABATE: Corcione, Cataletta, Degirolamo (11' st Riccardi), Pepe, D'Aniello, Itri, Lombardi, Grillo, Borrelli (47' pt Lucarelli), Buonocore, Mencarelli. In panchina: Giugliano, Cerchia, Calabrese, Franci, Esposito. Allenatore: Nastri.
ARBITRO : Lembo di Messina.
RETI:24' st Pistoia.
NOTE : Espulsi per il Fasano il dirigente Vinci al 10' st, l'allenatore in seconda Costantini al 36' st e allenatore Maiuri al 47' st. Ammoniti: Ullasci, Pepe, D'Aniello, Corcione e Pistoia. Recupero 5' pt e 6' st.

FA S A N O - Prima vittoria stagionale casalinga del Fasano del tecnico Enzo Maiuri. Gara dal doppio volto: alla camomilla nel primo tempo e briosa nella ripresa. Nella ripresa i padroni di casa pigiano sull'acceleratore centrando il vantaggio con merito. Da segnalare l'operato dell'arbitro che ha mandato anzitempo nello spogliatoio, a più riprese, tutto lo staff tecnico dei locali.

Questa la cronaca. Al 6' corner diRufini ed incornata non precisa di Formuso. Rispondono gli ospiti al 13' con un tiro d'angolo di Mencarelli che chiama alla respinta Ullasci. Punizione dal limite di Doria al 20', ma il suo tiro e facile preda di Corcione. Al 40' punizione di Buonocore che impegna Ullasci. Prima del riposo ghiotta occasione per Doria, ma il suo tiro esalta le doti del portiere campano.

Nella ripresa il Fasano è più determinato. Al 1' Gentili si esalta in una travolgente azione d'attacco, ma il suo tiro vede la deviazione di Corcione. Rete annullata ai locale al 9' per un presunto fuorigioco di Formuso. Al 13' nuovo cross dalla destra di Gentili per la testa di Doria, ma il portiere respinge. La gara si sblocca la 24' con un'azione travolgente di Pistoia che insacca su portiere in uscita. Gli ospiti non reagiscono ed il Fasano manca anche il raddoppio in pieno recupero con Formuso.
Tommaso Vetrugno

POMIGLIANO-MATER A 1- 0

POMIGLIANO :Vigliotti, Scognamiglio, Noviello, Gasparini,Biancardi, De Rosa, Solimene (27' st Verolino), Porcaro, Alterio, Ausiello (45' st Alleruzzo), Tarantino (1' st Ventre). In panchina: Violante, Graziano, Cutolo, Spagnoli. Allenatore: Bucaro.
M ATERA : Gatti, Mari, Giglio, Pedano, Lonardo, Martinelli, Ancora (8' st Garcia),Giroletti, Albano, Principiano (16' st Chisena), Acampora (30' st Branda). In panchina: Mirabelli, Schiavone, Cocca, Renna. Allenatore: Corino ARBITRO :Larconelli di Trieste.
RETI : 3' st Gasparini.
NOTE : giornata di sole, terreno in buone condizioni. Spettatori: mille circa di cui centocinquanta materani. Espulso: 19' st Chisena per gioco falloso. Ammoniti: Biancardi, Porcaro, Verolino. Angoli: 8-2 (3-2) per il Pomigliano. Recupero: pt 1' e st 4'.

POMIGLIANO D'ARCO - Cade il Matera. Per la prima volta in campionato dopo cinque risultati utili. E con poche attenuanti, quelle del primo tempo, quando crea, senza però concretizzare. Nella ripresa, invece, subisce il gol, non reagisce e resta in dieci, dal 19', per l'espulsione di Chisena, allontanato dall'arbitro che vede un fallo commesso dall'attaccante biancazzurro quasi sulla linea di centrocampo, fra le due panchine. Il Matera contesta l'episodio.

Fatto sta che la partita di Chisena dura appena tre minuti. L'allenatore Corino lo inserisce infatti poco prima al posto di Principiano nel tentativo di organizzare la rimonta, annunciata, all'8', dall'ingresso di Garcia per Ancora. Tutto inutile. I piani saltano e il Pomigliano sale in cattedra con pieno merito. Sì, perché è cristallino il successo della squadra guidata da Bucaro, che aggancia proprio il Matera al secondo posto sentendo l'aria salubre dell'alta classifica.

Il Pomigliano, del resto, si procura le occasioni migliori, anche nella prima parte: il Matera ci prova già al 6' con Ancora, che manda alto, e la formazione napoletana risponde quasi subito, al 12', con il diagonale di Alterio che sfiora il palo. Opportunità campane ancor più nitide al 20', con Gatti, ex di turno, pronto nel respingere in tuffo la botta di Solimene, e al 35', con il colpo di testa sotto misura di Tarantino, fuori di pochissimo sul traversone dalla destra di Alterio.

La svolta in apertura della seconda frazione con il sorpasso del Pomigliano al 3': Porcaro innesca in area Gasparini che di precisione deposita nell'angolo basso alla destra di Gatti. Ci si attende la replica del Matera che non arriva poichè l'espulsione di Chisena vanifica qualsiasi intenzione. Al 23', tuttavia, ci prova Garcia, con poca fortuna. Ma il meglio del repertorio è sempre del Pomigliano con Gatti e Alterio sui quali salva Gatti. Si scuote al 44' il Matera con l'assist dalla destra di Garcia per il colpo di testa di capitan Martinelli solo davanti a Vigliotti che para. E' l'ultima emozione prima del verdetto finale.
Antonio Galluccio


BITONTO-ISCHIA 3-5

BITONTO : De Marco; Dentamaro, Modesto, Camasta, Merafina (23' st Santoro), Di Bitetto, Cimadomo, Gambino, Logrieco, Persia (45' st Bonanno), Infantino (24' pt Ferentino). In panchina: Vitucci, Piergiovanni, Caccavale, Martellotta. Allenatore: Ruisi.
ISCHIA: Cozzolino, Nocerino, Monti, Mattera, Accurso, Trofa, Formidabile, Ciurlia, Alvino (42' st Saurino), Bianco (35' st Astuti), Capuozzo (46' st Impagliazzo). In panchina: Bighencomer, Giusino, Sepe, Buono. Allenatore: Di Maio (Impagliazzo squalificato).
ARBITRO : Cocchiara di Piacenza.
RETI: 1' pt Persia (rig.), 10' pt Trofa, 30' pt Monti, 37' pt Persia, 43' pt Formidabile; 19' st Persia (rig.), 22' st Formidabile, 35' st Bianco.
NOTE : Spettatori: 1.200 circa, di cui 50 dell'Ischia. Ammoniti: Merafina, Accurso, Ciurlia e Persia. Angoli: 6-6. Recupero: 1' pt e 4' st.

BITONTO - Prima sconfitta interna per il Bitonto, che recrimina soprattutto per aver preso cinque gol di testa sugli sviluppi di calcio piazzato. Ma l'Ischia si dimostra però tecnicamente superiore, grazie ad un centrocampo agile e alle incursioni sulle fasce. Il Bitonto passa già al 1' su rigore di Persia per atterramento di Logrieco, ma subisce il pareggio degli ospiti al 10' con Trofa e rischia di capitolare al 14' e al 30', salvandosi con De Marco sulle conclusioni di Trofa e Bianco, prima di incassare, sempre al 30', il 2-1 di Monti. A nulla serve il pregevole pareggio di Persia al 37' (controllo in area e tiro all'angolino), perché Formidabile al 43' fa 3-2 ribattendo in rete sulla respinta di De Marco alla punizione di Mattera. Nella ripresa, dopo un palo di Bianco al 3', il Bitonto pareggia col penalty di Persia al 19', ma deve inchinarsi al 22' a Formidabile che gira di testa un pallone vagante in area, e quindi al 35' all'incornata di Bianco.
Raffaele Capaldi


ANGRI-FRANCAVILLA SUL SINNI 1-0

ANGRI : Cortese, Formisano, Galliano, Piemonte, Cacace, Manzo, Amoroso (dal 13' st Picariello), Amarante, Zerillo (dal 25' st Radicchio), Galdi (dal 38' st Vezzoli), Della Femina. (De Rosa, Lambiase, Fabbricatore, Granozi). All. Erra.
FRANCAVILLA SUL SINNI: De Blasio, Milella (dal 9' st Simeone), Pioggia, Gioia, Zangla, La Neve (dal 9' st De Palo), Di Senzo, Del Prete, Campo, Scarpato. (Masi, Palo, D'Amico, Mele, Marziale). All. Lazic.
ARBITRO : Pizza di Trapani.
RETI:Della Femina 27' p.t.
NOTE : Ammoniti: Piemonte, Cacace, Amarante, Gioia.

ANGRI - Non riesce a tenere la propria imbattibilità esterna il Francavilla sul Sinni. Dopo un avvio non troppo brillante di entrambe le formazioni bisogna attendere il 25' per vedere la prima azione. Gli ospiti si fanno vivi dalle parti di Cortese con Del Prete che, di testa, mette alto. Appena 2' dopo da circa 25 metri di distanza un bolide scagliato da Della Femina senza troppe pretese s'insacca sotto la traversa difesa da De Blasionondel tutto incolpevole. Il gol non sveglia il Francavilla che non si propone mai in attacco ma galvanizza il giovane Giuseppe Della Femina classe 90' che tenta di nuovo il tiro dalla distanza prima al 27' e poi al 31'.

Decisamente più viva la ripresa. Al 2' Del Prete si avvicina all'area di rigore angrese e lascia partire un diagonale che finisce di poco a lato. Sul capovolgimento di fronte è però l'Angri che va vicino al gol: De Blasio è costretto ad un strepitoso intervento su Amarante al 3'. Il raddoppio puòmaterializzarsi prima al 8' e poi al 16', ma Galdi manca di poco lo specchio della porta. Il Francavilla non riesce a reagire e Lazic inserisceDePalo al posto diunevanescente LaNeve. Solo dopo la mezz'ora gli ospiti cercano di reagire con Del Prete (29'), Di Senzo e infineDePalo (tiro dalla distanza di poco alto, 35' e bolide respinto dall'estremo difensore grigio rosso al 37').
Giuseppe Franza

• I risultati, le classifiche e i prossimi turni dalla Prima Divisione alla serie D

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione