Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 23:29

«Un nuovo stadio? Non ci siamo dati un progetto»

Moroni si sofferma sul Lecce, ben piazzato in serie A, e sulle prospettive: «Essere fuori dalle ultime posizioni è già un bel successo. In quanto all'impianto, ci vuole un coinvolgimento delle amministrazioni. Ben venga se questo governo decide di aiutare»
Lecce - Stadio «Via del Mare»ROMA - «Finora è stato un campionato al di sopra delle nostre aspettative, essere fuori dalle ultime posizioni è già un bel successo». Mario Moroni, vicepresidente vicario del Lecce, si dice soddisfatto di quanto fatto vedere finora dagli uomini di Beretta, attualmente con 8 punti dopo sei partite. «Le trasferte a Milano contro l'Inter e a Roma contro la Lazio sono state dignitose, abbiamo fiducia nel gruppo che abbiamo allestito per fare un buon campionato», ha aggiunto Moroni.

«Un nuovo stadio? Non ci siamo ancora dati un progetto, per fare uno stadio ci vuole un coinvolgimento delle amministrazioni e non sempre c'è una sensibilità in questo senso. C'è anche una crisi finanziaria, è sotto gli occhi di tutti, e ci sarebbe bisogno di qualche finanziamento, di una normativa quadro in cui inserire la costruzione degli stadi che è onerosissima».

«Il precedente governo si era adoperato per fare qualcosa - aggiunge a proposito di un possibile aiuto dall'attuale Esecutivo - ci sono stadi davvero obsoleti dove la gente va malvolentieri. Ci vogliono nuovi impianti dove la gente starebbe più comdoa, i controlli sarebbero più ficcanti e anche le risorse delle società sarebbero più adeguate. Ben venga se questo governo mette mano in quest'ambito con norme che favoriscano la realizzazione degli impianti».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione