Cerca

Zanchetta: «La sosta ci farà recuperare fisicamente»

Il capitano del Lecce: «Il 19 ottobre ci attende in serie A il confronto con l'Udinese che è prima in classifica non a caso perché ha giocatori di qualità dal centrocampo in su. Sarà un match di calcio stimolante e speriamo di rendere loro la vita difficile in campo»
Simone Tiribocchi (Lecce)LECCE - «E' una sosta che ci permette di recuperare fisicamente, anche se siamo all'inizio del campionato, perché il nostro modo di giocare è dispendioso cercando sempre di dare il massimo anche fisicamente. Comunque il recupero fisico non può che farci bene». Il capitano del Lecce Andrea Zanchetta si sofferma sul sito ufficiale all'importanza della sosta del campionato per gli impegni della nazionale. «Sapevamo che quella di sabato a Roma era una partita insidiosa - spiega facendo un passo indietro - perché siamo andati in un ambiente difficile dove c'era grande entusiasmo, dettato dal fatto che erano in testa alla classifica, e perchè avevamo di fronte un avversario ostico da affrontare per la qualità del centrocampo e dell'attacco. Noi siamo stati bravi a soffrire anche se nel secondo tempo ci siamo abbassati un pò troppo e abbiamo preferito attenderli. Questo, secondo me, è stato un errore perché noi dobbiamo sempre ricercare la nostra identità. Fanno piacere i complimenti di Ledesma, che ha sottolineato come il Lecce sia una squadra con una propria identità, e penso che sia una valutazione giusta. Di certo non possiamo competere con altre squadre per qaulità dei singoli, ma la nostra arma in più deve essere il sacrificio e l'organizzazione tattica. Peccato per l'occasione avuta da Tiribocchi, sull'1-0 e sul finire del primo tempo, sulla quale ha fatto un gran recupero Siviglia; è stata un'azione molto bella nella quale abbiamo fatto girare palla velocemente e poi ho verticalizzato di prima per Simone, agevolato dal fatto di conoscere bene i suoi movimenti».

Otto punti in classifica sono un bilancio sicuramente soddisfacente anche se resta un pò di amarezza più per i due punti persi nel finale all'Olimpico che per il pareggio sfumato a Milano. «È un buon punteggio che ci dà morale. In generale, comunque, è presto per fare valutazioni sulla classifica - conclude Zanchetta -. Ora ci attende il confronto con l'Udinese che è prima in classifica non a caso perchè giocano alla grande e perché hanno giocatori di qualità dal centrocampo in su; sarà un match stimolante e da parte nostra speriamo di rendere loro la vita difficile in campo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400