Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 02:27

Il Cras vince il quadrangolare del PalaMazzola

Taranto (A1 femminile di pallacanestro) batte il Napoli 52-49. Greco in forma campionato. Mahoney e Batkovic in luce. Godin in ritardo di condizione. Il 12 comincia la stagione. Le ioniche affronteranno Faenza (domenica, ore 17,15). Coach Ricchini: «Sarà partita vera»
Suzy Batkovic, pivot australiano del Cras TarantoCRAS-NAPOLI 52-49

CRAS TARANTO: Bello 2, Greco 24, Mahoney 6, Batkovic 9, David 4; Siccardi 3, Masoni, Dimonte ne, Prado 4, Russo, Godin 4. All. Ricchini.
VOMERO NAPOLI: Gatti 4, Mauriello 7, Paterna 12, Tuukkanen 11, Giauro 7; Gentile 6, Laaksonen, Cintia 2, Stamigna ne. All. Fossati.
PARZIALI: 12-8, 27-27, 40-37, 52-49.

TARANTO - È clima campionato. Ad una settimana dall'avvio della 78ª stagione dell'A1 di basket femminile, il Cras si è sottoposto all'ultimo test, affrontando la Vomero Napoli (vincente nella semifinale su Pozzuoli 59-54), la concorrente dei playoff delle ultime annate. Più tre punti il vantaggio finale della squadra tarantina, che ha mostrato una discreta forma, nonostante le assenze di Zimerle, Sauret-Gillespie e Brunson. Al suo posto la francese Godin, ancora lontana dalla forma e soprattutto con il gap dell'amalgama, visto che è da appena 48 ore a Taranto.

LA PARTITA - Partenza a razzo del Cras (65-56 nella semifinale dl torneo su Viterbo), grazie alla velocità impressa dal motorino delle "piccole" Greco e Bello (a loro la costruzione del gioco, con l'assente Zimerle acciaccata), che hanno ispirato e spesso concretizzato l'offensiva. Così Napoli è restata a guardare per buona parte del primo parziale. Lo attesta il 10-2 celere, dietro il quale c'è anche la mano di Mahoney, che conferma uno stato di forma ottimale.

Gradualmente, poi, quando Napoli ha preso le distanze, il match ha imboccato il binario dell'equilibrio e finanche di un discreto spettacolo, ammirato da circa cinquecento spettatori. Dal -4 del 10', la squadra ospite ha risalito la china, sfruttando la guardia Paterna ed il pivot Tuukkanen. Pareggio al 15' (18-18) e sorpasso al 18': 25-24. Napoli allunga: 27-24, ma chiude sul finire la tripla velenosa di Greco. Pareggio a metà tempo.

Il Cras si rituffa convinta nel match dalla ripresa. Greco e Mahoney prendono in mano il bandolo della matassa ed offrono momenti di basket pregevole. La squadra ne giova, sfruttando la velocità. Napoli soffre il ritorno di Taranto, che nei dieci minuti del terzo periodo piazza il break di 13-10, raggiungendo il +3 del 30'.

La partita si fa ancora più vera nell'ultimo periodo. Napoli mette in campo una maggiore aggressività e torna a macinare canestri: 46-42 delle campane al 35'. Qui il Cras sale in cattedra, spinta da una Michelle Greco in forma campionato. La giocatrice di Los Angeles è una furia e contribuisce pesantemente al controbreak di Taranto: 9-0 in 4' e vantaggio di 5 punti. Napoli prova lo scherzetto con Mauriello, la sua tripla vale il -2. Ma il Cras mantiene la calma, gestisce con intelligenza il pallone e chiude il match con due liberi della esperta Batkovic.

RICCHINI: «C'E' DA LAVORARE MA IL CRAS E' PRONTO» - «Dobbiamo lavorare, ma la squadra c'è con la testa. Dal campionato faremo vedere il nostro valore». È un Roberto Ricchini moderatamente soddisfatto, quello apparso stasera in conferenza stampa. L'allenatore di Taranto evidenzia l'aggressività e l'assidua ricerca del gioco, da parte della sua squadra. «Ma con Faenza sarà partita vera», commenta l'allenatore, che sta facendo di necessità virtù visti gli acciacchi della sua squadra. Il Cras tornerà ad allenarsi martedì prossimo. Sul parquet torneranno lavorare il play Zimerle e l'ala Sauret-Gillespie, che hanno quasi smaltito i problemi muscolari.

TERZO POSTO A VITERBO - Nella finale per il terzo posto del torneo del PalaMazzola, si è imposto il Viterbo sul Pozzuoli con il risultato di 80-55.

IL BATTESIMO DEL CAMPIONATO - Il prossimo fine settimana, sul rettangolo unico del PalaTiziano di Roma, partirà il campionato. Secondo la tradizione basket e non solo basket.

Ecco nel dettaglio l'intero programma dell'evento, con il Cras che debutterà con il Faenza il 12 ottobre alle ore 17,15 (differita su Rai Sport Più il 13 ottobre alle ore 18).

Giovedì 2 Ottobre 2008 ore 11.30

Roma, Salone d'Onore del CONI - Conferenza Stampa di Presentazione ''LBF Opening Day Roma 2008'', Supercoppa Italiana, 78° Campionato di Serie A1, Campionato di Serie A2, Campionato di Serie B d'Eccellenza Roma

Venerdì 10 Ottobre 2008 ore 20.30

Roma, Le Limonaie Villa Torlonia - Serata di Gala ''Donne & Basket''

Sabato 11 Ottobre 2008

Ore 9-10,30 NH Hotel Giustiniano, Via Virgilio 1 EFG: Convegno ''Silver Cross'' per Medici e Massofisioterapisti
Ore 10,30-12 NH Hotel Giustiniano, ROMA Via Virgilio 1 EFG: Riunione ''Data Project'' per Addetti alle statistiche
ore 15,30 PalaTiziano: Pool Comense - Gescom MCI Viterbo
ore 17,45 PalaTiziano: Pallacanestro Pozzuoli - Famila Wuber Schio
ore 20,00 PalaTiziano: Acer Erg Priolo - Umana Reyer Venezia

Domenica 12 Ottobre 2008

ore 11,00 PalaTiziano: Women Livorno - Banco di Sicilia Ribera
ore 15,00 PalaTiziano: Geas Sesto San Giovanni - Lavezzini Parma
ore 17,15 PalaTiziano: Cras Taranto - Club Atletico Faenza
ore 19,30 PalaTiziano: Liomatic Umbertide - Napoli Basket Vomero
ore 21,30 PalaTiziano: Chiusura della manifestazione LBF Opening Day

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione