Cerca

Dagioni: «Dobbiamo acquisire equilibrio e sicurezza»

Il tecnico della Materdomini Castellana Grotte si sofferma sulla sconfitta interna contro Santa Croce e spiega cosa c'è da fare in vista della trasferta di Bassano nel secondo turno della A2 maschile di pallavolo. «Siamo una squadra compatta: dobbiamo dimostrarlo»
I tifosi della Materdomini Castellana GrotteCASTELLANA GROTTE (BA) - La sconfitta nella prima di A2 maschile di pallavolo è stata inequivocabile. Ma non è abitudine della Materdomini Castellana Grotte piangere sul latte versato. E nemmeno di mister Dagioni. La sua disamina dopo la sconfitta (1-3) contro Santa Croce parte proprio da qui. «Non credo ci sia nulla da recriminare - dice l'allenatore romano - . Dispiace per la sconfitta perché giocavamo davanti ad un pubblico entusiasta e non essere riusciti a regalare buonumore ed allegria ad un pubblico fantastico che si aspettava molto da questa partita. In questo momento credo sia l'aspetto più importante. Poi direi che è comunque la prima giornata, una giornata in cui diversi risultati considerati scontati non hanno avuto seguito e che dimostra la difficoltà di questo torneo. Dal punto di vista della prestazione direi che abbiamo fatto bene alcune cose, altre meno bene. Ad analisi fatta, con i numeri che non mentono mai, la differenza con i nostri avversari l'ha fatta tendenzialmente una fase di gioco, quella del contrattacco, che loro hanno svolto molto meglio di noi e che ci è venuta un pochino a mancare nonostante nella fase di pre campionato avevamo fatto molto bene».

Ha influito l'assenza di Peda?

«Peda è un giocatore di questa squadra importante come lo sono tutti gli altri, non è che se manca lui o qualsiasi altro dobbiamo sentirci autorizzati a perdere. Dobbiamo fare meglio altre cose che compensino l'assenza di un giocatore piuttosto che un altro. Questo nell'ottica di costruire una squadra. Adesso si tratta di analizzare con lucidità le cose fatte bene e quello fatte male e lavorare affinchè tutta la squadra, aprescindere dalle eventuali assenze, abbia un rendimento costante. Come succede spesso in una praam giornata di campionato non siamo stati continui; primo set iniziato male, poi quasi recuperato, poi ancora un calo nel finale. Il secondo set l'abbiamo vinto agevolmente; il terzo è stato in equilibrio per due terzi poi abbiamo avuto una flessione. Insomma si deve lavorare per trovare quella continuità in tutti i ragazzi che è indispensabile in un campionato di A2 per ottenere risultati».

Adesso c'è Bassano, che ha vinto nettamente a Gioia del Colle. Cosa cambierà?

«Dobbiamo fare meglio che contro santa Croce. Dobbiamo acquisire sicurezza, costanza ed equilibrio. Siamo una squadra compatta che può e deve dimostrare sul campo questa compattezza. Abbiamo tutto il tempo per recuperare questa prima sconfitta e senza cercare alibi di nessun genere dobbiamo essere squadra in tutte le occasioni. Stiamo lavorando e lavoreremo in settimana tenendo ben presente quest'obiettivo e giocheremo partita dopo partita per raggiungerlo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400