Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 20:27

Italgest Casarano, sconfitta dolorosa a Teramo

Questa è la partenza peggiore della storia. I ragazzi di Trapani sono stati sconfitti 22-21 da un avversario che ha impostato la gara con agonismo e aggressività forte del sostegno del proprio pubblico. I campioni d'Italia hanno giocato a sprazzi, contratti e intimoriti
Italgest Casarano, sconfitta dolorosa a Teramo
Teknoelettronica Teramo - Italgest Salento d'amare Casarano 22-21 (12-11)

Teramo: Kocic, Di Marcello M., Maretic, Angeletti, Corrado, Di Marcello P., Gaetano, Maiella, Maraldi, Zacchini, Di Giuseppe, Limoncelli, Bezerra, Tosic. All. Trillini.
Casarano: Fovio, Amendolagine, Prskalo, Bozovic, Carrara, Di Leo, Telepnev, Torbica, Buffa, Kammerer, Stritof, Ognjenovic, Opalic, Malena, Lupo. All. Trapani.
Arbitri: Iaconello - Iaconello

TERAMO - Non comincia con il piede giusto il campionato della Italgest, che perde 22-21 contro la neopromossa Teramo. Questa è la partenza peggiore della Italgest Salento d'amare nella Serie A d'Elite di pallamano. I ragazzi di Francesco Trapani sono stati sconfitti da un meritevole Teramo che ha impostato la gara con agonismo e aggressività forte del sostegno del proprio pubblico. I Campioni d'Italia hanno giocato a sprazzi, contratti e intimoriti, troppo poco per battere questo Teramo.

Sugli spalti del "Palacquaviva Giorgio Binchi" si è assistito ad una colorata ed emozionante festa che, di concerto all'apparizione televisiva del presidente dei salentini Gianni Ippoliti su Rai Tre allo storico programma "90° minuto", è stata un'eccellente promozione di questo meraviglioso sport anche su Sky Sport Extra.

L'incontro ha segnato tra l'altro l'esordio, nelle file del Casarano, del terzino bielorusso - macedone Ivan Telepnev, 185 cm per 100 kg che va a completare la giovane e forte batteria di terzini. Senza cambi sulle ali, Ognjenovic e Torbica hanno dovuto centellinare le proprie energie per tutto il corso della gara ma il loro apporto è stato comunque importante.

E' il Teramo a sbloccare il risultato con Tosic dopo trenta secondi. Difese padrone del rettangolo di gioco, con i padroni di casa che con agonismo e intraprendenza mettono in parziale difficoltà i Campioni d'Italia. Il ritmo in campo è molto sostenuto e i rosso - azzurri impiegano qualche minuto per entrare con la testa giusta in campo. Maretic, Tosic e l'estremo difensore Kocic trascinano i padroni di casa, mentre nella Italgest sono Fovio e Prskalo a far la voce grossa. Al 20' Teknoelettronica avanti 8-6, ma i rosso - azzurri firmano un parziale di 3-0 che vale la nuova parità: 8-8. Negli ultimi dieci minuti le due squadre ribattono colpo su colpo, ma i bianco - rossi chiudono in vantaggio 12-11.

Nella ripresa i ragazzi di Trapani giocano con un altro piglio, sono più intraprendenti e più pericolosi e al 34' Buffa perviene al pareggio. Due minuti più tardi il connazionale Carrara centra il primo vantaggio della Italgest: 13-12. Il Teramo non demorde e Bezerra suona la carica siglando il 15-15. In attacco, i salentini non hanno le idee molto chiare complice la pressione dei teramani ma in difesa Opalic e Carrara fanno la voce grossa. Proprio quest'ultimo mette a segno una grande rete dai dieci metri che vale il 16-17 al 48', ma un doppio Zacchini porta Teramo in avanti. Prskalo, però, scuote i suoi e ricapovolge la situazione. Corrado per il pari al 53'. Al 56' Prskalo viene punito con il rosso, dopo la terza esclusione temporanea. Negli ultimi minuti, Teramo spinge e Maretic firma il gol vittoria a venti secondi dal termine.

Tra sette giorni i Campioni d'Italia esordiranno davanti al proprio pubblico contro il Gammadue Secchia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione