Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 03:38

Cras Taranto a Pozzuoli dopo la sconfitta di Napoli

Contro il Vomero, nonostante il risultato, conferme da Mahoney, David e Zimerle. Il vice coach Buccoliero: «Sincronismi da migliorare, ma la squadra è già reattiva». Secondo test amichevole in Campania oggi alle ore 18. La serie A1 femminile di basket inizierà il 12 ottobre
Cras Taranto a Pozzuoli dopo la sconfitta di Napoli
CanestroVOMERO NAPOLI-CRAS TARANTO 61-55

VOMERO BASKET NAPOLI: Gatti 2, Ekworomadu 14, Mauriello 4, Tuukkannen 17, Cintia 8; Gentile 2, Paterna 4, Giauro 4, Laaksonen 6. All. Fossati.
CRAS TARANTO: Bello 6, Greco 5, Mahoney 11, David 10, Prado 1; Zimerle 13, Russo 2, Dimonte ne, Sauret-Gillespie 7, Masoni ne. All. Ricchini.
PARZIALI: 14-10, 32-22, 43-43, 61-55.

NAPOLI - «Quello di ieri pomeriggio a Napoli è stato un test vero. Loro hanno la formazione al completo, noi, seppur incompleti, ci siamo mossi con dedizione. Di sicuro vanno migliorati i sincronismi. Difensivi ed offensivi. C'è tempo, sulla via del campionato». Questa la sintesi dell'amichevole tenuta dal Cras a Napoli, rilasciata dal vice allenatore del Cras Mario Buccoliero. Gap finale ridotto di fronte ad una squadra (nella passata stagione ha giocato la finale-scudetto) oliata e completa (in campo anche l'universitaria Ekworomadu, che è in prova come potenziale sostituta della "grande" Holland-Corn, che ha chiuso la carriera a sorpresa).

MAHONEY, "STELLA" AMERICANA - Megan Mahoney si conferma in forma discreta. La giocatrice americana anche a Napoli ha mostrato reattività, caratterizzata da pressione difensiva e transizione offensiva. Un punto di riferimento per il Cras targato Ricchini.

SCAMPOLI DEL "VECCHIO" CRAS - Il ritorno di Greco, la coabitazione con Zimerle o Bello sull'arco esterno, con buoni propositi tattici. Si rivedono in campo sul rettangolo campano le "piccole" crassine della passata stagione. Pressione difensiva e ribaltimento fulminante in attacco. E' questo il "credo" di Ricchini che le veterane del Cras stanno provando a concretizzare. In tal senso una "mano" l'ha anche offerta la francese Sauret-Gillespie, che a Napoli è tornata a giocare con le compagne. Segnali importanti da parte di una cestista che, come Mahoney, si è adattata giocando più vicina al canestro, a causa delle pivot assenti Batkovic e Brunson.

PARTITA D'EQUILIBRIO - In onore ai match di campionato, Napoli e Taranto corrono sul filo dell'equilibrio. Buono il basket espresso dalle due formazioni, con le campane che hanno sfruttato meglio i sincronismi di gioco. Peso deteminante nell'area, grazie alla maggiore "manodopera" a disposizione: questa la differenza principale tra Napoli e Cras. Ma Roberto Ricchini, al momento, fa di necessità virtù.

OGGI A POZZUOLI - Il secondo test del Cras, sarà oggi, sabato 27, alle ore 18 sul rettangolo della Pallacanestro Pozzuoli, alla seconda partecipazione al massimo campionato italiano. Squadra ritoccata, quella allenata da Fulvio Palumbo. Alle confermate Paparo, Andjelic, Ferazzoli, Margio, Minervino, Grasso (ex Cras) e Dixon (la forte ala arriverà l'1 ottobre dagli Usa), si aggiungono i nuovi arrivi: il play-guardia svedese Aili, la guardia Favento, la guardia-ala Benko ed il centro cubano Aties, che sta recuperando da un'operazione di pulizia al ginocchio e contro il Cras non ci sarà.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione