Cerca

Molfetta vuol togliere al Matera il Trofeo Patella

La Nuova Virtus (A Dilettanti maschile di basket) si sta preparando per la due giorni barese in programma al Cus Bari sabato e domenica prossimi. Al quadrangolare prenderanno parte, oltre ai biancoazzurri, il club ospitante, la detentrice Bawer Matera e l' Adriatica Ruvo
Molfetta vuol togliere al Matera il Trofeo Patella
Il palazzetto del Cus BariMOLFETTA (BARI) - La Nuova Virtus Molfetta (A Dilettanti maschile di pallacanestro) si sta preparando per la due giorni barese del Trofeo "Patella". L'appuntamento, che conclude di fatto le amichevoli pre campionato, si disputerà sabato 27 settembre e domenica 28 nell'impianto coperto del Cus Bari, sul Lungomare Starita a Bari. La manifestazione è organizzata dall'Unione Nazionale Veterani dello Sport di Bari, in collaborazione con il comitato regionale della Federbasket e con il Cus Bari. L'evento si avvale del patrocinio della Regione Puglia, Provincia di Bari, Comune di Bari, Camera Commercio Bari, Coni Puglia e Coni Bari.

Al quadrangolare prenderanno parte, oltre ai biancoazzurri della Virtus, Olimpia Bawer Matera, Adriatica Ruvo e Cus Chimica D'Agostino Bari, società nella quale quest'anno giocano gli ex molfettesi Andrea Storchi ed Antonio Labate. Il torneo dedicato al carismatico dirigente barese di pallacanestro rappresenta una passerella delle migliori squadre dei campionati di pertinenza ad una settimana dall'avvio degli stessi. La formula del quadrangolare è ad eliminazione diretta. La manifestazione verrà inaugurata sabato alle 18 dall'incontro della Bawer Matera (detentrice del Trofeo Enzo Patella) con il Ruvo. Poi alle ore 20 Virtus Molfetta - Cus Bari. Domenica alle 18 finale per il terzo posto ed alle 20 la finalissima, a seguire premiazioni.

Nel corso delle premiazioni verrà consegnato il premio giornalistico "Milena Pastore", al giornalista sportivo Enzo Tamborra, redattore di TeleBari e Repubblica Bari, e la Coppa "Gemma Conti", alla migliore giocatrice giovane segnalata dalla Federcanestro pugliesi. L'ingresso alla manifestazione è gratuito.

Intanto, spegne oggi le sue prime 40 candeline Francesco Longobardi. L'atleta di Cava dei Tirreni, da quest'anno alla corte di coach Sergio Carolillo, raggiunge così un traguardo che solo per qualche anno non fa il paio con gli anni di attività cestistica. Francesco, che anche oggi sarà regolarmente in campo per allenarsi con il resto del gruppo, sarà festeggiato da dirigenza, allenatore, squadra e tifosi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400