Cerca

Beretta carica: «Speriamo in una gara perfetta»

L'allenatore del Lecce: «Per tenere in piedi una speranza dobbiamo essere irreprensibili sul piano atletico e tattico sapendo che anche l'Inter ha qualche punto debole». Inter-Lecce (quarto turno della serie A di calcio) è in programma stasera alle ore 20,30
Beretta carica: «Speriamo in una gara perfetta»
LECCE - La seconda trasferta stagionale indirizza il Lecce verso il Meazza di Milano dopo quella di Torino contro i granata, che si concluse con un secco 0-3. È la gara numero 13 tra le due formazioni ed il bilancio dei pugliesi è piuttosto magro: 12 sconfitte ed una storica vittoria a Milano. Accadde nella stagione 2000-2001 quando i giallorossi vinsero grazie ad una rete di Vugrinec.

Alla guida del Lecce ora c'è Beretta che l'anno scorso, alla guida del Siena, impose all'Inter un sofferto pareggio, costringendo la formazione di Mancini a rinviare di una settimana la festa scudetto. «Acqua passata - osserva Beretta - a chi gli ricorda l'aspra contestazione che gli riservarono i concittadini di fede interista (il tecnico abita a Milano) - anche perchè lo scudetto, poi, l'Inter lo ha vinto lo stesso. Fu una partita che gestimmo bene, caricandoci man mano che passavano i minuti, ma, ripeto, ormai appartiene al passato. Meglio pensare al presente e all'impegno che ci attende domani».

Il tecnico ha guidato ieri un allenamento sul terreno dello stadio, prima della partenza per Milano. Era assente il difensore Polenghi, partito in anticipo per Milano dove sua moglie stava per dare alla luce un bambino. Sulla presenza in campo del difensore, Beretta non si sbilancia: «Domani mattina svolgeremo lavoro di rifinitura - spiega - e faremo una valutazione globale anche per altri reparti. È la prima volta che la squadra affronta un turno infrasettimanale e dovrò valutare le capacità di recupero dei singoli».

Probabile comunque che Polenghi sia rimpiazzato da Angelo e che in difesa e a centrocampo si registri qualche altro avvicendamento: al centro del reparto difensivo Diamoutene potrebbe rilevare Fabiano e a centrocampo il coriaceo Vives potrebbe prendere il posto di Ariatti o Giacomazzi.

«Conosciamo la forza dell'Inter - osserva Beretta - per cui dovremo disputare una gara perfetta sul piano atletico e tattico per tenere in piedi una speranza sapendo che, comunque, l'Inter avrà pure qualche punto debole, in quanto nessuna squadra è perfetta». In attacco, invece, il tecnico dovrebbe confermare fiducia alla coppia Cacia-Tiribocchi, tenendo pronto in panchina Castillo per una staffetta con Cacia.

• Inter-Lecce sarà arbitrata da Bergonzi di Genova

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400