Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 03:01

Lionetti campionessa italiana di tiro con l'arco

Conclusi i campionati a Barletta. L'arciera di casa, tesserata per il Gruppo Sportivo Aeronautica, ha conquistato il titolo nella specialità dell'arco Olimpico. L'atleta: «Anno da ricordare». E ora si pensa già al Mondiale che si disputerà nel prossimo settembre in Corea del Sud
Lionetti campionessa italiana di tiro con l'arco
Pia Lionetti (al centro) ai campionati italiani di Barletta
BARLETTA - Pia Lionetti profeta "in casa". Infatti, la 47ª edizione dei Campionati Italiani Targa all'aperto disputata a Barletta si è chiusa con il botto per l'arciera di casa tesserata per il G.S. Aeronautica che ha conquistato il titolo italiano Assoluto 2008 nella specialità dell'arco Olimpico.

La prima giornata di gara che ha assegnato i titoli di Classe era iniziata malino con la Lionetti ad accusare un problema fisico alla spalla destra e a chiudere la serie delle 72 frecce preliminari con un punteggio complessivo di 591, ben al di sotto delle sue usuali prestazioni, ma che comunque le valeva la medaglia di bronzo tra le Seniores alle spalle della compagna di nazionale Elena Tonetta e della campionessa italiana Jessica Tomasi.

Nella giornata conclusiva, invece, Pia ha dimostrato tutta la propria tenacia negli scontri diretti e, sfruttando anche la familiarità con il campo di gara (visto che nell'ultima giornata ci si è spostati dallo Stadio "Puttilli" al Fossato del castello Svevo dove la Lionetti si è allenata parecchie volte), ha infilato un "filotto" di vittorie. E così, nell'ordine, sono arrivati i successi contro Sara Violi negli ottavi (96-84), Carla Frangilli nei quarti di finale (109-105) e contro l'amica Elena Tonetta in semifinale (100-98).

Nella finalissima non c'è stato nulla da fare neanche per la sorprendente Stefania Rolle (Juvenilia Torino) in un momento positivo di forma e reduce dal successo della settimana precedente ai Mondiali Tiro di Campagna chiusi con la conquista della medaglia d'oro a squadre. Il punteggio finale di 107-92 non ammette repliche e per Pia Lionetti la possibilità di gioire, davanti alla propria famiglia e ai propri concittadini, per un titolo italiano Assoluto Targa che mancava nel proprio curriculum di vittorie, già abbastanza denso di successi in campo nazionale ed internazionale in tutte le categorie.

Pia Lionetti abbracciata dopo la conquista del titolo italiano«Sono molto contenta di essermi presa questa soddisfazione per molti motivi - dichiarato Pia al termine della gara -. Perché ho vinto davanti alla mia famiglia e a tutti i miei cari e parenti, perché ho superato anche un problema di cervicale alla spalla subìto proprio alla vigilia della gara e perché chiudo questo fantastico anno sportivo 2008 come lo avevo aperto, ossia con la conquista del titolo Assoluto all'aperto dopo quello indoor vinto a gennaio a Reggio Emilia. Se in mezzo ci mettiamo anche alcuni risultati di prestigio a squadre nella "World Cup", il bronzo individuale agli Europei all'aperto di marzo a Vittel in Francia e la prima partecipazione olimpica a Pechino da dove sono tornata con dei ricordi indimenticabili, allora penso che il breve periodo di riposo, diciamo assoluto, che cercherò di prendermi da domani sia guadagnato. E lo dico senza sentire il pericolo di sembrare presuntuosa, perché so che a breve tornerò ad allenarmi e prepararmi per un'altra stagione agonistica che si preannuncia altrettanto intensa e che sarà incentrata sui Mondiali Targa che si disputeranno nella prima decade di settembre ad Ulsan in Corea del Sud, ossia proprio a casa delle fortissime campionesse mondiali ed olimpiche, che ci hanno battuto nei quarti di finale a squadre ai recenti Giochi Olimpici».

Riepiloghiamo gli altri risultati registrati al termine dei campionati Italiani organizzati dalla Polisportiva Arcieri del Sud di Barletta, con il patrocinio della Regione Puglia, della Provincia di Bari e del Comune di Barletta e con la preziosa collaborazione di altre società baresi.

Lo juniores Massimiliano Mandia (Arechi Salerno) dopo aver conquistato il titolo di classe ha vinto anche il titolo Assoluto nell'Olimpico maschile grazie ai successi ottenuti prima nei quarti contro Mauro Nespoli (Argento a squadre a Pechino) e poi in finale contro Amedeo Tonelli (riserva alle ultime Olimpiadi e campione italiano di classe Seniores). Nel Compound i successi Assoluti individuali sono andati a Daniele Bauro (Pol. Genius) e Eugenia Salvi (pluricampionessa continentale e mondiale tesserata per la Kappa Kosmos Rovereto).

Per quanto riguarda il resto della partecipazione pugliese nella specialità dell'arco Olimpico, da sottolineare il terzo posto a squadre dell'Archery Team Barletta nella gara a squadre della categoria Ragazzi femminile con Roberta Calabrese, Martina Alfarano e Maria Brunetti, il quarto posto tra le Juniores di Sabrina Scommegna (Archery Team) sia nell'individuale che nella prova a squadre insieme a Chiara Filannino e Florinda Dipalo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione