Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 17:56

Il Bari Volley batte al tiebreak i serbi del Kragujevac

La squadra barese (che parteciperà al torneo di B1 maschile), dopo un interminabile quinto set (21-19), ha superato i vice-campioni di Serbia in una gara che, considerato l'agonismo, la determinazione e la voglia di vincere messa in campo, è stata amichevole solo sulla carta
Il Bari Volley batte al tiebreak i serbi del Kragujevac
Una fase dellVALENZANO (BA) - Esordio internazionale vincente per il Club Atletico Bari Volley, che dopo un interminabile tie-break ha superato i vicecampioni di Serbia del Radnicki Kragujevac in una gara che, considerato l'agonismo, la determinazione e la voglia di vincere messa in campo dalle due squadre è stata amichevole solo sulla carta. Ma risultato a parte, Pino Lorizio, tecnico della formazione barese, ha più di un motivo per sorridere a meno di una settimana dall'inizio del campionato: i suoi ragazzi infatti, hanno dimostrato in quella che era una sorta di prova generale in vista della prima gara con i tre punti in palio di sabato prossimo con il Chieti, di aver assimilato in modo già abbastanza efficace sia i suoi schemi di gioco, sia e soprattutto quell'atteggiamento indomabile che tanto piace all'allenatore di Castellana Grotte.

Sarebbe però sbagliato credere che sia stato tutto rose e fiori per Minafra e compagni nel test-match con la compagine slava, come peraltro è lecito aspettarsi in questa fase preliminare della stagione. Basti pensare alla partenza non proprio efficace del team gialloblu, che ha ceduto la prima frazione impegnando pochissimo gli avversari, o ad alcune palle lasciate cadere nel proprio campo in modo forse un po' ingenuo. Ma la bella reazione tecnica e caratteriale registrata nel secondo, nel quarto e nel quinto set, la buona resa, specie in fase di cambio palla, nei momenti decisivi della partita e la caparbietà manifestata nel voler a tutti i costi segnare il punto della vittoria fanno già ben sperare nell'ormai immediata vigilia di un torneo in cui il club del Presidente Vastano vuole recitare un ruolo da protagonista.

«Siamo partiti forse un po' troppo timorosi di fronte ad una compagine che nel proprio paese lotta per lo scudetto e quindi di un livello sicuramente più alto del nostro - le parole a fine gara di capitan Minafra, che anche in questa occasione non ha fatto mancare il suo apporto di esperienza -. Poi ci siamo resi conto che potevamo giocarcela, abbiamo superato la tensione delle prime fasi del match e siamo riusciti a portare a casa una vittoria che fa morale. Mi è molto piaciuto il modo in cui la squadra ha reagito ai momenti di difficoltà, giocando palla su palla e limitando gli errori. Dobbiamo però migliorare nell'approccio alla gara: nelle partite che contano cominciare ad handicap può essere letale, specie in un campionato come quello che ci attende, in cui non viene perdonata nemmeno la minima esitazione».

Oltre che sul piano strettamente tecnico-sportivo, l'amichevole con i serbi del Kragujevac, giocatasi di fronte al numeroso pubblico del Palazzetto Polifunzionale di Valenzano, è stata un successo anche sul piano organizzativo: per quest'aspetto un grande ringraziamento della dirigenza del Club Atletico Bari Volley va all'amministrazione comunale di Valenzano e alla società Aspav per l'ospitalità e la straordinaria cortesia.

IL TABELLINO

CLUB ATLETICO BARI VOLLEY - RADNICKI KRAGUJEVAC 3-2 (18-25; 25-20; 22-25; 25-19; 21-19)

CLUB ATLETICO BARI VOLLEY: Laterza 3, Di Fino 19, De Tellis 8, Lacalamita 9, Minafra 15, Rinoldo 13, Basile (L), Carella 1, Fiorentino, Fiore n.e., Gelao n.e., Anselmo n.e., Scarafile n.e.. All. Lorizio.
RADNICKI KRAGUJEVAC: Ilic 3, Stevanovic 10, Duduj 13, Cedic 18, Ivovic I. 9, Simeunovic 23, Pantelic (L), Ivovic J. 3, Radovic, Jovanovic, Perovic n.e. All. Galesev.
Arbitri: G. Notarnicola e L. De Pascale. Spettatori: 300 circa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione