Cerca

Domenica 22 Ottobre 2017 | 21:21

Bari Calcio, Conte «bacchetta» Donda: «Squalificato perché recidivo, pagherà»

di ANTONELLO RAIMONDO
Il tecnico usa parole severe nei confronti dell'argentino, espulso a Frosinone e squalificato addirittura per tre giornate perché, secondo il giudice sportivo, ha avuto un «atteggiamento irriguardoso e pesantemente intimidatorio». Buone nuove da cavalli e Barreto: sono guariti entrambi
• Donda stangato: tre turni. Perinetti «Esagerato, faremo ricorso»
Bari Calcio, Conte «bacchetta» Donda: «Squalificato perché recidivo, pagherà»
BARI - Da un lato l'esigenza di una «lettura» chiara della partita di Frosinone (un passo indietro sul piano della manovra in chiave offensiva e dell'intensità), dall'altro la necessità di fare in modo che l'entusiasmo attorno al Bari non faccia perdere di vista la realtà. Un pari a Frosinone ci sta. Per le squadre costruite per vincere il campionato e quindi anche per un Bari che si propone come outsider di lusso. Vietato deprimersi, insomma. Perché non sta scritto da nessuna parte che la squadra di Conte debba andare a dettare legge su tutti i campi d'Italia, magari per quarantadue giornate. Non l'ha fatto la Juventus di Del Piero e Nedved, non lo faranno Empoli, Parma e Livorno. Allora, calma.

Conte, cosa le resta della partita di domenica?
«La conferma di cose che già sapevo. Campionato difficile».

Punto guadagnato?
«Punto giusto. Su un campo difficilissimo».

S'è visto un Bari frenato?
«Sul piano offensivo abbiamo creato poco, non posso negarlo».

Questione di gambe?
«A calcio ho giocato, so cosa cambia giocando di sera o di giorno a quaranta gradi...».

Preoccupato?
«No. Anzi. Sempre più convinto che lavoriamo bene e che possiamo fare un buon campionato».

Peccato per Donda...
«È recidivo, quindi pagherà per questo (sarà multato, ndr). Lo abbiamo avvisato ma non è bastato. Vorrà dire che useremo altri metodi».

Come cambierà il Bari senza l'argentino?
«Nessuno sa cambiare campo come lui, ma ho altri centrocampisti affidabili».

Qualcuno dei suoi è più indietro?
«Ho un difetto. Mi manca la pazienza».

Pagherà qualcuno?
«Non è corretto usare l'espressione pagare. Potrebbero esserci avvicendamenti. A volte insistere può essere controproducente».

Come giudica Colombo?
«A me è piaciuto. Certo lui e Volpato andavano ad occupare gli stessi spazi, cercando la sponda».

A chi toccherà contro il Brescia?
«Cavalli sta meglio. Vedremo. Qualcosa mi inventerò... Certo è che senza un attaccante che dà profondità tutto è più difficile».

E Siligardi?
«Gli ricordo che per diventare un calciatore importante non serve solo saper toccare bene il pallone. Bisogna correre, soffrire, anche menare. La Primavera è un altro mondo...».

I tifosi aspettano Barreto.
«Anche io. È clinicamente guarito (ha ripreso a correre, potrebbe tornare a Vicenza).
Antonello Raimondo

• Donda stangato: tre turni. Perinetti «Esagerato, faremo ricorso»

(so)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione