Cerca

Venerdì 20 Ottobre 2017 | 20:05

Gli stadi italiani sono tra i più vecchi d'Europa

Lo afferma l'analisi della società di consulenza StageUp Sport & Leisure Business che verrà illustrata giovedì 11 settembre a Parma. Le 20 società del campionato di calcio di serie A giocano in 16 stadi (oltretutto poco frequentati) con un'età media di 67 anni
Gli stadi italiani sono tra i più vecchi d'Europa
BOLOGNA - Gli stadi italiani della Serie A sono fra i più vecchi e meno frequentati in Europa. Lo afferma l'analisi della società di consulenza StageUp Sport & Leisure Business che verrà illustrata giovedì 11 settembre a Parma nella Tavola Rotonda «L'impiantistica per lo sport: una risorsa per la collettività» organizzata con l'Università degli Studi di Parma. Le 20 società del massimo campionato di calcio giocano in 16 stadi con un'età media di 67 anni.

Fra gli stadi più giovani d'Europa si distinguono quelli della Bundesliga e della Liga, 46 anni d'età media per ciascun campionato. Gli impianti della Premier League inglese hanno invece un età media di 72 anni, superiore a quella della Serie A, ma hanno beneficiato di importanti ristrutturazioni e di nuove costruzioni nell'ultimo ventennio: l'Emirates Stadium di Londra, il nuovo stadio dell'Arsenal, inaugurato nel 2006; il City of Manchester Stadium venuto alla luce nell'agosto del 2003 e l'Old Trafford, impianto di proprietà del Manchester United, ristrutturato nel 2005.

In Serie A gli stadi meno frequentati d'Europa Con un tasso di riempimento medio di appena il 53%, dato dal rapporto fra il numero di spettatori medio della stagione 2007/2008 e la capienza media degli impianti, gli stadi della Serie A sono i meno frequentati del Vecchio Continente.
Secondo lo studio di StageUp, tutti gli altri maggiori campionati di calcio hanno un tasso di riempimento oltre i tre quarti della loro capienza.

Prima in questa speciale classifica troviamo la Premier League inglese con il 92%, seguita dalla Bundesliga tedesca con l'84% e dalla Ligue 1 francese con l'80%. La Liga spagnola si ferma poco più sotto con un pur ottimo 76%. «I dati > commenta Giovanni Palazzi, presidente e a.d. di StageUp Sport & Leisure Business > sottolineano nuovamente la necessità, non solo per il calcio, ma per tutto il Sistema Italia dell'avvio della costruzione di nuovi stadi multifunzionali di 3a generazione, attraverso interventi di project financing, e soprattutto delle necessarie professionalità di progettazione, pianificazione e gestione di essi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione