Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 11:57

Cassano «incensa» i ct e giura amore eterno alla Samp

Alla vigilia delle convocazioni in Nazionale, il talento barese fa esternazioni «dolcissime». «Donadoni? Ha pagato per tutti, è un ottimo allenatore ma soprattuttro è un grand'uomo». Il nuovo commissario tecnico dell'Italia? «Sono contento che sia arrivato Lippi»
Cassano «incensa» i ct e giura amore eterno alla Samp
GENOVA - «Donadoni? Ha pagato per tutti, è un ottimo allenatore ma soprattuttro è un grand'uomo». L'attaccante della Sampdoria Antonio Cassano torna a parlare di nazionale e non risparmia elogi al ct che lo ha portato agli europei in Austria e in Svizzera.

«Il suo problema è che aveva tutti contro», continua Cassano che fa riferimento alle critiche della stampa. Poi si sofferma sul nuovo ct: «Sono contento che sia arrivato Lippi, ha vinto i mondiali e non gli si può dire niente. Rispetto a Donadoni però ha solo più esperienza».

Cassano è già entrato nel clima della nuova stagione. Il barese vede ancora i nerazzurri davanti a tutti e soprattutto stima moltissimo l'ex allenatore di Porto e Chelsea, ma nello stesso tempo difende il suo amico Roberto Mancini: «L'Inter vincerà tutto, Mourinho ha gli attributi. Se dice che vuole vincere tutto quello che può vincere bisogna credergli. Mourinho è un grande allenatore, ma Mancini non è stato tutelato dalla società perchè dice sempre ciò che pensa. Negli ultimi due anni ha vinto 6 trofei come non aveva fatto nessuno all'Inter. Quando vorrà potrà allenare dove vuole».

Poi Cassano indica le principali rivali dell'Inter: «Il Milan ha fatto un grande acquisto con Ronaldino; insieme a Messi e Cristiano Ronaldo è tra i tre giocatori più forti al mondo. Attenzione anche alla Juve che è un'ottima squadra, ma non credo possa riuscire a vincere la Champions».

Parla quindi della Sampdoria e giura amore eterno ai colori blucerchiati: «Io voglio rimanere alla Samp a vita. Ringrazio il presidente Garrone e il dg Marotta che è il Cassano dei direttori sportivi. Entro tre anni questa Samp giocherà in Champions. Qui ho trovato la mia felicità, i soldi non sono così importanti».

Infine Cassano entra in scivolata nel clima derby: «Non è un problema, quelle sono le mie partite. Noi siamo tosti, invece i genoani quando scendono in campo prima delle partite importanti sono sempre un pò pallidi...».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione