Cerca

Grande Mastrangelo e l'Italvolley batte il Giappone

Gli azzurri del volley hanno superato il Giappone per 3-1 (25-19, 25-18, 23-25, 25-17) nel girone A del torneo olimpico. Vittoria senza problemi per il tarantino Mastrangelo e il leccese Corsano, che hanno sofferto solo nel terzo set per una serie di errori della squadra
Grande Mastrangelo e l'Italvolley batte il Giappone
Il tarantino Luigi MastrangeloITALIA-GIAPPONE 3-1 (25-19 25-18 23-25 25-17)

Italia: Birarelli 15, Fei 19, Cisolla 14, Mastrangelo 16, Vermiglio 4, Paparoni 9, Corsano (L). Non entrati: Gavotto, Bovolenta, Meoni, Martino, Zlatanov. All.: Anastasi.
Giappone: Koshikawa 13, Matsumoto 3, Yamamoto 7, Ishijima 9, Yamamura 7, Tomonaga, Tsumagari (L), Fukuzawa 1, Usami, Shimizu 12, Saito 2, Ogino 1. All.: Ueda.
Arbitri: Salas (Messico) e Rodriguez (Perù).
Note: durata set 23', 23', 27', 23'. Italia: battute sbagliate 17; ace 3; muri 18; errori 7; ricezione 56 per cento. Giappone: battute sbagliate 14; ace 2; muri 3; errori 7; ricezione 60 per cento.

PECHINO - Anche la Nazionale azzurra maschile di pallavolo è partita con il piede giusto nel torneo olimpico, superando per 3-1 il Giappone nel match d'esordio. Cisolla e compagni hanno fornito una buona prestazione, controllando agevolmente l'avversario (che soltanto due mesi fa, a Tokyo, nel torneo di qualificazione, li aveva duramente impegnati) nei primi due set, lasciando nelle mani degli asiatici il terzo, prima di chiudere con personalità nel quarto. L'Italia ha giocato molto bene a muro, fondamentale in cui si è esaltato Gigi Mastrangelo, che ne ha piazzati ben otto vincenti. Accanto a lui tutta la squadra, ben orchestrata da Vermiglio, ha fatto pienamente il proprio dovere.
Anastasi ha mandato in campo Vermiglio in regia, con Fei opposto, Mastrangelo e Birarelli al centro, Cisolla e Paparoni martelli. Il ct azzurro ha tenuto in campo per tutti e quattro i parziali la stessa formazione, pienamente soddisfatto per come si stavano comportando i singoli. Il Giappone tornava a giocare unàOlimpiade dopo 16 anni e l'ultimo match a Barcellona lo aveva disputato nella finale per il quinto posto, proprio contro l'Italia che all'epoca era allenata da Velasco.
Domani gli azzurri si riposeranno, per poi scendere nuovamente in campo martedì, alle 6,30 italiane, contro gli Stati Uniti. Gli Usa, ancora sotto choc per l'uccisione del suocero del tecnico McCutcheon, hanno vinto per 3-2 con il Venezuela, dopo essersi trovati in vantaggio per 2-0.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400