Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 11:09

Il Lecce ha ceduto Lovrecic a un club sloveno

Il calciatore passa a titolo definitivo al Mik CMC Celje. Legittimo alla Pistoiese. Presentato José Ignacio Castillo. L'attaccante argentino arriva in giallorosso con un biglietto di presentazione di tutto rispetto: i 21 gol realizzati con il Pisa nello scorso campionato
Il Lecce ha ceduto Lovrecic a un club sloveno
LECCE - Il Lecce ha comunicato la cessione a titolo definitivo alla squadra della serie A slovena Mik CMC Celje il calciatore Anej Lovrecic. A titolo temporaneo è invece stato ceduto il diritto alle prestazioni sportive di Matteo Legittimo, che per questa stagione indosserà la casacca della Pistoiese.

PRESENTATO CASTILLO - Il club salentino ha presentato oggi l'attaccante argentino José Ignacio Castillo. «Sono contentissimo di essere arrivato in questa società che conosco per serietà e organizzazione. Peraltro conosco molto bene il Salento per aver giocato con il Nardò. Insomma posso dire che è stata una scelta rapidissima». . Castillo arriva in giallorosso con un biglietto di presentazione di tutto rispetto: i 21 gol realizzati, lo scorso campionato, con il Pisa, da cui proviene: «Mi auguro di poter mettere a disposizione del Lecce un bel numero di reti, anche se tengo a precisare che in questo momento è fondamentale avere davanti l'obiettivo del gruppo, quello della salvezza, e non quello personale del numero più alto di gol possibile. In ogni caso conto di farne tanti quanti possono bastare alla salvezza».

LA FORZA È IL GRUPPO - Anche per Castillo è la forza del gruppo, per una squadra come il Lecce, a fare la differenza in un campionato difficile come la serie A: «Sì, credo sia fondamentale. I giallorossi lo hanno già dimostrato nella cadetteria lo scorso campionato. Non è un caso che abbiano vinto loro i play off e non altre squadre. Ci hanno messo quel qualcosa in più che è data proprio dall'affiatamento e dalla condivisione convinta dell'obiettivo. Se conosco qualcuno? No,ho scambiato qualche battuta con mister Beretta, che mi ha accolto con un benvenuto e domani conoscerò gli altri compagni che ho avuto, sino a ieri, solo come avversari. Questo però può esserne un vantaggio: ne conoscono appieno i valori e sono tutti davvero molto validi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione