Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 15:33

Nessuna sanzione per Gianluca e Romeo Paparesta

Queste le decisioni della Commissione Disciplinare della Federcalcio nell'ambito del secondo filone dell'inchiesta su Calciopoli. Quattro anni di inibizione a Fabiani, un anno e due mesi a Luciano Moggi. Un anno e sei mesi, tra gli altri, a Tiziano Pieri e Salvatore Racalbuto
Nessuna sanzione per Gianluca e Romeo Paparesta
ROMA - Quattro anni di inibizione a Mariano Angelo Fabiani, un anno e due mesi a Luciano Moggi: queste le decisioni della Commissione Disciplinare della Figc, presieduta da Sergio Artico, nell'ambito del secondo filone dell'inchiesta su Calciopoli. L'allora dirigente del Messina e l'ex direttore generale della Juventus erano stati deferiti lo scorso 23 aprile dalla Procura federale perchè accusati di avere «nel corso della stagione sportiva 2004-2005, costituito un sistema di comunicazioni riservate con Associati Aia, fornendo ad alcuni di essi, direttamente o per interposta persona, schede telefoniche di gestori stranieri, e per essersi avvalso personalmente di tale forma di comunicazione riservata».
Squalificati per un anno e sei mesi Tiziano Pieri, Salvatore Racalbuto, Stefano Cassarà, Antonio Dattilo, Paolo Bertini, Marco Gabriele e Marcello Ambrosino, tutti all'epoca dei fatti tesserati Aia e deferiti «per avere utilizzato schede telefoniche di gestori stranieri e per essersi, così, avvalsi del sistema di comunicazioni riservate costituito da Moggi e Fabiani». Con le stesse motivazioni l'ex arbitro Massimo De Santis è stato squalificato per sei mesi. Nessuna sanzione invece per Gianluca e Romeo Paparesta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione