Cerca

Destinazione Pechino per gli atleti pugliesi ai Giochi

Dellino (sollevamento pesi), Lionetti (tiro con l'arco), Bruno (tiro a segno) e i pallavolisti sono già in Cina. Calabrese (taekwondo) si prepara in Corea. Le tenniste Pennetta e Vinci sono appena partite. Falca (ginnastica ritmica) e Andriani (maratona) si allenano in Italia
Destinazione Pechino per gli atleti pugliesi ai Giochi
Lo stadio Olimpico di PechinoBARI - La Cina sarà anche vicina, ma Pechino è pur sempre distante circa 8mila chilometri dall'Italia. Dunque, per gli atleti pugliesi iscritti alle competizioni dei Giochi olimpici (8-24 agosto) la prima preoccupazione è quella di ambientarsi. Innanzitturro, c'è da smaltire un fuso orario di sei ore (se a Roma sono le 12, a Pechino siamo già nel pomeriggio inoltrato). Poi, c'è da fare i conti con problematiche interne. Lasciando da parte altre questioni (doping, terrorismo e diritti umani su tutte), quel che preoccupa gli atleti, specialmente quelli che si esibiranno all'aperto, sono le condizioni meteo, aggravate dall'inquinamento atmosferico.

ANDRIANI CORRERA' IL 24 AGOSTO - Il punto interrogativo riguarda soprattutto il nostro maratoneta Ottavio Andriani. Il brindisino di Francavilla Fontana sarà l'ultimo a scendere in campo (anzi, su strada) nella maratona. Percorrere 42 chilometri tra le vie di Pechino sarebbe sconsigliabile anche a un appassionato di jogging. Figuriamoci a un professionista della disciplina, il quale per ora se ne sta alla larga. Ha lavorato a Saint Moritz, in Svizzera, e ha partecipato alla Marcia dei 4 ponti tenutasi a Fiuminata, in provincia di Macerata (è giunto secondo dopo il marocchino Kabbouri). La partenza per Pechino è prevista lunedì 11 agosto, circa due settimane prima della gara podistica (partenza alle ore 7,30 italiane del 24 agosto) che chiude i Giochi.

PENNETTA E VINCI ESORDISCONO IL 10 - Gli spostamenti dipendono dal calendario dell'Olimpiade, ma anche dal tipo di sport praticato. Nel caso del tennis (open) l'abitudine agli spostamenti da parte degli atleti, i quali nell'arco dell'anno viaggiano continuamente (anche da un continente all'altro), potrebbe agevolare l'adattamento. I tennisti azzurri sono partiti il 4 agosto da Roma. Hanno qualche giorno per l'avvicinamento all'esordio (10 agosto, dalle ore 10). In Asia ci saranno la tarantina Roberta Vinci (nel torneo di doppio con Mara Santangelo) e la brindisina Flavia Pennetta (parteciperà al singolare), proveniente da una finale persa a Montreal (Canada) in coppia con la russa Kirilenko.

FALCA SI ALLENA IN ITALIA: PARTE IL 12 - Anche la nostra ginnasta (della ritmica) Marinella Falca aspetterà prima di prendere l'aereo e giungere in Cina. Insieme con le altre cinque compagne si sta allenando a Follonica, in provincia di Grosseto, in attesa di volare il 12 agosto verso la Cina, dove la squadra italiana si misurerà con la concorrenza (soprattutto con russe e cinesi) a partire dalle eliminatorie di giovedì 21 (dalle 13,30). La terlizzese, residente a Giovinazzo, si cimenterà con cerchi e clavette nella seconda delle due esibizioni previste dal programma (la prima è quella con le funi). In caso di qualificazione (che appare scontata), andrà a caccia di medaglie (le azzurre hanno vinto l'argento ad Atene nella precedente edizione dei Giochi) domenica 24 agosto (dalle ore 5).

CALABRESE E IL TRIANGOLO COREA-CINA-COREA - Curioso l'intinerario della mesagnese Veronica Calabrese. Insieme con gli altri azzurri del taekwondo è già in Asia. Ma per allenarsi si è scelta la culla della disciplina, cioè la Corea. Da Seul la delegazione si sposterà a Pechino per essere presente alla cerimonia di inaugurazione di venerdì 8 agosto (ore 14) per poi ritornare in Corea. Rifinita la preparazione, il gruppo sarà di nuovo in Cina il 17, pochi giorni prima delle gare. Veronica salirà sul quadrato nella categoria -57 chilogrammi giovedì 21 agosto (eliminatorie dalle ore 3 italiane, mentre dalle 9 si partirà con gli ottavi di finale, nei quali Veronica conta di esserci).

GLI AZZURRI DEL TIRO SONO PRONTI - Gli altri cinque pugliesi impegnati ai Giochi sono già a ridosso della competizione, ragion per cui l'arrivo è stato programmato in anticipo rispetto agli altri. Sono, ad esempio, già a Pechino gli azzurri del tiro e del sollevamento pesi. Nel primo caso a rappresentare la Puglia sono la barlettana (nata a San Giovanni Rotondo) Pia Lionetti e il cecchino di Foggia Francesco Bruno. L'azzurra parteciperà (con possibilità di medaglia) alla gara a squadre del tiro con l'arco domenica 10 agosto (ottavi alle ore 4) e a quella individuale (da martedì 12 agosto alle ore 4), mentre l'azzurro del tiro a segno cercherà gloria individualmente nella pistola libera a 50 metri (martedì 12 agosto: eliminatorie dalle ore 3; fase finale dalle ore 6,50).

DELLINO SUBITO IN PEDANA - Il primo a esordire sarà però Vito Dellino nel sollevamento pesi. Salirà sulla pedana per tentare un piazzamento prestigioso nella categoria 56 chilogrammi domenica 10 agosto alle ore 4 nelle qualificazioni (finale: alle ore 13 strappo e alle ore 15 slancio). Insomma, il barese (proveniente dalla storica Società Ginnastica Angiulli) si toglierà subito il peso. Mentre si prevede lungo (speriamo lunghissimo) il percorso del tarantino (di Mottola) Luigi Mastrangelo e del leccese (di Casarano) Mirko Corsano. Il torneo di pallavolo degli azzurri inizierà contro gli Usa martedì 12 alle ore 6,30. Dopo aver affrontato nella fase a gironi anche Venezuela, Bulgaria e Cina, ci sono i quarti (mercoledì 20), le semifinali (venerdì 22) e la finale (domenica 24 alle ore 6). In Italia sono pronti alla levataccia. L'oro non ha prezzo.
G. Flavio Campanella

• Dieci atleti pugliesi alle Olimpiadi di Pechino

• Il programma completo delle Olimpiadi 2008 (8-24 agosto)
• Il sito del Coni dedicato ai Giochi olimpici
• Il sito ufficiale di Pechino 2008

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400