Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 13:37

La Puglia ha una freccia nell'arco: è Pia Lionetti

Nata a San Giovanni Rotondo, ma barlettana d'adozione, ha 21 anni e un grande talento: ha vinto tutto nella categoria juniores del tiro con l'arco. Potrebbe essere una delle sorprese della spedizione italiana ai prossimi Giochi olimpici di Pechino (dall'8 al 24 agosto)
La Puglia ha una freccia nell'arco: è Pia Lionetti
Maria Pia LionettiForse ha qualche santo in paradiso, anche se di un aiuto potrebbe anche non avere bisogno. Maria Pia Lionetti ha del resto molte frecce nella faretra: è nata (appunto) a San Giovanni Rotondo, è molto giovane (21 anni) e ha un grande talento, tanto da aver vinto tutto nella categoria juniores del tiro con l'arco. Insomma, è più che una promessa: potrebbe essere una delle sorprese della spedizione pugliese ai prossimi Giochi olimpici che si terranno a Pechino (in Cina) dall'8 agosto.

PRONTA A SCAGLIARE LE CARTUCCE - Reduce da terzo posto europeo nell'individuale (in maggio a Vittel, in Francia), la barlettana d'adozione (da poco passata dalla Polisportiva Arcieri del Sud al Gruppo sportivo dell'Aeronautica militare) è pronta a scagliare le cartucce a disposizione anche nella prova a squadre, in cui affiancherà la punta di diamante delle azzurre Natalia Valeeva, campionessa del mondo in carica, moldava di origine, ma naturalizzata dal 1997, e Elena Tonetta (ventenne di Rovereto). Insieme hanno conquistato a fine giugno l'argento nella prova di World Cup a Boé (Francia).

LE GARE A PECHINO DAL 9 AGOSTO - La competizione (occhio soprattutto a coreane, cinesi e russe) inizierà il 9 agosto con le eliminatorie individuali all'Olympic Green Archery Field di Pechino, struttura da cinquemila spettatori, e presenterà qualche novità rispetto ad Atene 2004: il numero di frecce per l'eliminazione individuale è sceso da 18 a 12, mentre per la prova a squadre sono diminuite da 27 a 24, con 4 serie da 6 frecce. In ogni caso, la Nazionale italiana punta a superare il bottino di quattro anni fa: una medaglia d'oro vinta tra gli uomini da Michele Galiazzo.

ARCO IN MANO SIN DA PICCOLA - Se poi fosse Maria Pia a piazzare il colpo, scatenerebbe la felicità di un'intera famiglia (e di tutta le regione). Lo scricciolo (è alta 1,62 metri per 54 chilogrammi) ha un papà (Michele) dirigente locale e nazionale della Fitarco (la Federazione di questa disciplina) e un fratello (Vincenzo) che è il suo preparatore atletico. Si capisce dunque perché Maria Pia abbia cominciato a tirare ad appena dieci anni. Già enfant prodige nella categoria Allieve, la ragazza (che ha un curriculum ottimo anche a scuola: è iscritta alla facoltà di Lettere moderne dell'Università di Bari dopo aver conseguito il diploma nel 2006 al liceo classico Cafiero di Barletta) ha poi inanellato successi in serie nelle categorie superiori.

TRE ANNI SEMPRE IN ASCESA - Gli ultimi tre anni di attività tra i Seniores hanno confermato le potenzialità dell'atleta: nel 2006 ha conquistato l'argento ai Campionati italiani assoluti indoor, il titolo italiano all'aperto (Targa), e, soprattutto, il primo posto a squadre e il terzo personale all'Europeo all'aperto di Atene (in Grecia). Nel 2007 è arrivata sesta ai mondiali indoor di Izmir (in Turchia) e quarta con la squadra al Mondiale all'aperto di Lipsia (in Germania), vinto nell'individuale dalla Valeeva. Nel 2008, infine, oltre ai piazzamenti già citati, si è ripresa il titolo italiano assoluto indoor ed è arrivata ottava nell'individuale e sesta nella gara a squadre agli Europei indoor di Torino.

LIL SOGNO È LA FINALE INDIVIDUALE - I Giochi olimpici sono l'obiettivo massimo per un atleta. Dunque, anche per Maria Pia, la quale ha vissuto l'emozione di aver portato da tedofora la fiaccola olimpica a Barletta in occasione del giro d'Italia antecedente i Giochi invernali di Torino 2006. In Cina, però, sarà dentro l'evento. Per lei il primo appuntamento è con le eliminatorie della gara individuale (sabato 9 agosto alle 6 e alle 8 ora italiana, - 6 ore rispetto alla Cina). Poi, domenica 10 agosto, sarà la volta della gara a squadre: ottavi e quarti di finale dalle 4 e dalle 7,30, semifinali alle 10 e finale alle 12,20. Quindi, da martedì 12 agosto ci saranno il 1° e 2° turno individuale alle 4, 7,10, 9,30 e 12,40. La data cerchiata sul calendario di casa Lionetti (oltre a quella del giorno 10) è però giovedì 14 agosto, quando si partirà con l'eliminazione diretta nell'individuale (ottavi alle ore 4,30 e 6,30, quarti, semifinale e finali a partire dalle ore 10 italiane). Sono tutti con i pennarelli, pronti a disegnare cinque cerchi e una freccia tricolore.
G. Flavio Campanella

La scheda di PIA CARMEN MARIA LIONETTI

• VIDEO: la medaglia d'oro di Marco Galiazzo ad Atene 2004

• Il sito ufficiale della Federazione tiro con l'arco

• Dieci atleti pugliesi alle Olimpiadi di Pechino

• Il sito del Coni dedicato ai Giochi olimpici 2008

• Il sito ufficiale di Pechino 2008

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione